Bordertown 3, cosa aspettarsi dall'ultima stagione della serie crime

In attesa dei nuovi episodi, ecco ciò che serve sapere per prepararsi alla visione.

Netflix Kari svolge le indagini in una scena di Bordertown

Bordertown 3 sarà disponibile su Netflix dall'11 maggio 2020 e continuerà a raccontare gli eventi della serie da dove la season 2 si era interrotta.

Il finale della seconda stagione è stato particolarmente emozionante, e i fan potrebbero non vedere l'ora di scoprire cosa accadrà nei prossimi episodi. A detta dello showrunner Miikko Oikkonen, in Bordertown 3 ci sarà un'ambientazione invernale e "le atmosfere delle nuove puntate daranno alla serie a una nuova epica dimensione".

Sarà interessante vedere allora in quali avvincenti casi catapulterà gli spettatori la season 3, che sarà composta sempre da 10 episodi (come la precedente). Ecco un recap della serie finlandese di Netflix, con qualche pronostico sulla stagione in arrivo.

La trama di Bordertown

Bordertown è un crime nordico, incentrato sull'ispettore Kari Sorjonen alle prese con casi sempre diversi da risolvere. Caratteristica principale del protagonista è un quoziente intellettivo molto alto e la capacità di ricordare dettagli minimi attraverso una particolare tecnica mnemonica, ovvero il palazzo della memoria (nel caso in cui vi suonasse familiare, è la stessa che utilizza Sherlock nella serie BBC).

Sebbene Kari sia uno dei più importanti ufficiali della National Bureau of Investigation in Finlandia, decide di chiedere il trasferimento nella cittadina di Lappeenranta con la speranza di poter condurre una vita più tranquilla e dedicare più tempo a sua moglie, colpita da un terribile cancro al cervello. Nella piccola località al confine con la Russia diventa il capo della polizia, ma si accorge che neppure lì è in grado di staccarsi dal suo lavoro. Si ritrova infatti impegnato a risolvere numerosi crimini misteriosi, ognuno dei quali occupa due episodi della serie.

NetflixKari a casa con la sua famiglia in una scena di Bordertown

Oltre a essere una serie poliziesca di nicchia, Bordertown è, quindi, anche un family drama: le indagini condotte da Kari si intersecano infatti con scene di vita quotidiana e problemi intrafamiliari, come può essere la malattia della moglie o la relazione che sta vivendo la figlia con un ragazzo del posto. La storia della sua famiglia si intreccia poi con quella di altri personaggi, come la detective Lena Jaakkola e sua figlia adottiva Katia, il fidato collega Niko e i potenti Degerman. 

C'è una trama di fondo che collega tutti gli episodi, ma ogni caso è slegato rispetto al successivo, come se fossero delle storie indipendenti nel plot centrale. Dagli abusi sessuali alla paura per gli attentati, passando per il bullismo e la tossicodipendenza, sono molti i temi che lo show finlandese di Netflix va a toccare, tra l'altro molto profondi, senza mai rinunciare alla sua natura crime.

Il cast della serie

A vestire i panni di Kari Sorjonen è il finlandese Ville Virtanen, mentre sua moglie Pauliina è interpretata da Matleena Kuusniemi e sua figlia Janina da Olivia Ainali. La detective Lena Jaakkola è Anu Sinisalo, sua figlia Katia è Lenita Susi. I colleghi di Kari, Niko Uusitalo e Taina Perttula, sono rispettivamente Ilkka Villi e Kristiina Halttu. Tra i personaggi meno in rilievo si annoverano Max Bremer nel ruolo di Coroner Hannu-Pekka Lund, Matti Laine in quello di Risto Susi-Huhtala, Jasmin Hamid nella parte di Jenna "Jänis" Luhta e Janne Virtanen in quella di Robert Degerman.

Cosa sappiamo finora su Bordertown 3

Bordertown 3 inizierà dagli eventi del finale della season 2. Negli ultimi episodi, due giovani uomini entrano in casa di Kari e lo prendono in ostaggio insieme alla sua famiglia, obbligandolo a indagare sulla sospetta scomparsa della propria madre. Sono armati e costringono Paulina e Janina a rimanere in camera da letto, mentre Kari si concentra sul caso in soggiorno.

Le forze dell'ordine sopraggiungono sul posto, ma non possono fare irruzione perché rischierebbero di mettere in pericolo la vita degli ostaggi. Comunicano con loro e con gli intrusi per telefono, tentando di negoziare un accordo che puntualmente non viene raggiunto. Intanto Lena viaggia fino in Russia per aiutare Kari nelle indagini, per l'ispettore estremamente difficili da portare avanti senza la possibilità di mettere piede fuori casa. 

Nelle battute finali del penultimo episodio, Niko riesce a infiltrarsi in casa di Kari per cercare di liberare la famiglia, ma uno dei due fratelli che la tengono in ostaggio si accorge della presenza del poliziotto e, senza pensarci due volte, preme il grilletto. Niko riporta così una grave ferita da arma da fuoco, ma gli viene concesso di lasciare immediatamente l'abitazione per essere operato. Messo alle strette, Kari si impegna per risolvere il caso nell'ultima puntata e finalmente trova l'illuminazione decisiva: scopre quindi che la madre dei due giovani che hanno preso in ostaggio lui e la sua famiglia è fuggita per mettere al sicuro la figlia più piccola, che aveva inavvertitamente ucciso la baby-sitter con una sassata alla tempia.

NetflixKari indaga sul caso nel finale di Bordertown 2

Bordertown 3 finisce con la polizia che irrompe nella casa di Kari e lancia una granata stordente, prendendo alla sprovvista intrusi e ostaggi. Nella confusione, Katia, che era tornata nell'abitazione per portare dei medicinali, spara a uno dei due giovani che avevano preso in ostaggio la famiglia dell'ispettore e lo colpisce in pieno. Nelle ultime immagini si vede Kari portare le mani alle orecchie, disturbato dalla bomba lanciata in casa; poi viene mostrato un flashback in cui, da bambino, non riesce a risolvere un problema di matematica e capisce come, anche nella vita reale, non a tutto potrebbe esserci una soluzione logica.

Non si sa quali sorprese Bordertown 3 riserverà ai suoi fan, anche perché ogni due puntate viene raccontato un nuovo caso e quindi la serie ha la possibilità di progredire in direzioni del tutto nuove. Da come si conclude la seconda stagione, potrebbe essere che Katia uccida il giovane a cui ha sparato e, per questo motivo, Kari venga segnato dall'avvenimento. Il protagonista si contraddistingue infatti per il suo senso di giustizia e i valori morali, che lo spingono a mettere il lavoro talvolta prima della sua famiglia: ecco perché perdere una vita salvabile proprio davanti ai suoi occhi potrebbe essere per lui uno shock.

Visto il flashback finale, non è da escludere che la terza stagione possa approfondire anche un po' il passato di Kari, spiegando qualche retroscena che potrebbe avvicinare maggiormente lo spettatore al personaggio. D'altronde l'ispettore è un protagonista ricco di sfaccettature, che divide il tempo tra l'amato lavoro e la sua famiglia (a cui tuttavia non riesce a dedicare le attenzioni che vorrebbe): scoprire il suo passato, magari illustrando i motivi che lo hanno spinto a unirsi alle forze dell'ordine, forse incuriosirebbe i fan dello show.

Secondo voi cosa potrebbe accadere in Bordertown 3? Avete visto le due stagioni precedenti?

Leggi anche

      Cerca