Armageddon - Giudizio finale, segreti e curiosità della colonna sonora

Walt Disney Studios Il cast del film Armageddon - Giudizio finale

Dai passaggi epici dell'orchestra diretta da Trevor Rabin alla canzoni hard rock di Aerosmith, Journey e ZZ Top, fino a Leaving on a Jet Plane cantata da un innamorato Ben Affleck alla sua Liv Tyler.

Se c'è da salvare il mondo da un asteroide grande quanto il Texas che sta precipitando minaccioso e implacabile sulla Terra, chiamate Bruce Willis. È il suo Harry Stamper a mettere insieme una squadra di trivellatori geniali, disadattati e fuori di testa per la missione impossibile di Armageddon - Giudizio finale, il divertente e fracassone disaster movie di Michael Bay capace di incassare la bellezza di 554 milioni di dollari al botteghino internazionale nonostante le stroncature della critica.

Il film di Bay è un'avventura catastrofico-fantascientifica dal ruvido sapore western. Il gruppo di protagonisti è un mucchio selvaggio di dropout e fuorilegge politicamente scorrettissimi, che spara palle da golf addosso agli attivisti di Greenpeace e alla Nasa impone una condizione fondamentale per trivellare e bombardare l'asteroide: non pagare mai più le tasse.

Un blockbuster con personaggi e situazioni del genere non poteva che avere una colonna sonora come quella messa a punto dai due supervisori Kathy Nelson e Bob Badami: un pugno di brani di robusto e muscolare hard rock a stelle e strisce, trascinati dalla ballata I Don't Want to Miss a Thing degli Aerosmith, scritta dalla "regina delle ballads", Diane Warren, pensando alla love story tra James Brolin e Barbra Streisand.

Il videoclip, diretto da Francis Lawrence prima di approdare a Constantine, Io sono leggenda e la saga di Hunger Games, è stato girato alla Minneapolis Armory, alternando immagini degli Aerosmith con alcuni frame significativi del film.

La band di Boston, capitanata da Steven Tyler e Joe Perry, è presente nello score con ben quattro pezzi: oltre a I Don't Want to Miss a Thing (che nonostante fosse stata pensata per Céline Dion, all'epoca ottenne un successo strepitoso: prima posizione in testa alla Billboard Hot 100 per quattro settimane e candidatura all'Oscar come miglior canzone), ascoltiamo What Kind of Love Are You On (uno "scarto" di Nine Lives del 1997), Sweet Emotion (da Toys in the Attic del 1975) e la cover di Come Together dei Beatles.

La tracklist di Armageddon

Gli altri pezzi forti della colonna sonora di Armageddon sono La Grange degli ZZ Top, Remember Me dei Journey (il primo brano inciso dalla formazione di San Francisco con il cantante Steve Augeri), Mister Big Time dei Bon Jovi e Starseed dei canadesi Our Lady Peace.

Ecco la tracklist completa:

  1. I Don't Want to Miss a Thing – Aerosmith
  2. Remember Me – Journey
  3. What Kind of Love Are You On – Aerosmith
  4. La Grange – ZZ Top
  5. Roll Me Away – Bob Seger
  6. When the Rainbow Comes – Shawn Colvin
  7. Sweet Emotion (David Thoener Remix) – Aerosmith
  8. Mister Big Time – Bon Jovi
  9. Come Together – Aerosmith
  10. Wish I Were You – Patty Smyth
  11. Starseed – Our Lady Peace
  12. Leaving on a Jet Plane – Chantal Kreviazuk
  13. Theme from Armageddon – Trevor Rabin
  14. Animal Crackers – Steven Tyler

Columbia e Hollywood Records hanno capitalizzato il successo del film pubblicando Armageddon: The Album, che include i 14 brani e che negli Stati Uniti, in Canada e Giappone ha raggiunto il disco di platino.

Armageddon - The Album

Armageddon - The Album

10,99 €

La canzone che A.J. (Ben Affleck) intona abbracciando la fidanzata Grace (Liv Tyler) prima di partire per lo spazio, e che viene cantata in coro da tutti gli altri, è Leaving on a Jet Plane di John Denver. Un classico del country folk, reso celebre dal trio Peter, Paul and Mary, molto amato dai "blue collar" americani. La parte che A.J. e gli altri canticchiano è: "I'm leavin' on a jet plane, don't know when I'll be back again".

Una curiosità. C'è un unico brano presente nel film e non incluso nell'album: Pusherman di Curtis Mayfield, il classico del funk soul scritto nel 1972 e brano portante di Super Fly, il manifesto della Blaxploitation diretto da Gordon Parks Jr. e interpretato da Ron O'Neal.

La colonna sonora di Armageddon non è soltanto rock: i passaggi sonori dall'afflato epico e dall'arrangiamento orchestrale, sono stati affidati al compositore sudafricano Trevor Rabin. Un nome scelto non a caso: Rabin ha un passato da rocker (negli anni '70 è stato il chitarrista dei Rabbitt, rock band di Johannesburg, e ha fatto parte degli Yes dal 1983 al 1995) e vanta una collaborazione di lunga data con il produttore Jerry Bruckheimer. I due lavorano insieme dai tempi di Con Air.

La grande orchestra di Trevor Rabin

Rabin cita spesso Bernard Herrmann come riferimento per le sue colonne sonore. Nel caso di Armageddon, ha rivelato in un'intervista concessa a Rudy Koppl per Soundtrack Magazine, ha scritto il tema centrale basandosi esclusivamente sulla lettura della sceneggiatura di Jonathan Hensleigh e J. J. Abrams. Bay ha gradito l'atmosfera e gli ha mostrato il girato: a quel punto il compositore ha proseguito per tre mesi con lo score completo.

Abbiamo registrato agli studi della Sony con un'orchestra di cento elementi e un coro di cinquanta voci. Soltanto questa fase ha richiesto diciotto giorni di lavoro. Una delle cose più difficili nella composizione della colonna sonora di Armageddon è stato fare su e giù dal mio studio: ogni giorno dovevo mettermi in macchina alle 4:30 del mattino e andare a Westside per stare vicino a Jerry Bruckheimer!

In un'intervista successiva al sito Innerviews, Rabin ha confessato di provare sentimenti contrastanti nel confrontare il successo di 90125 degli Yes (il disco in cui è contenuto il singolo Owner of a Lonely Heart) con quello del film di Bay.

La colonna sonora di Armageddon ha venduto molte più copie di 90125. Ci sono soltanto due miei pezzi nell'album e fanno parte dello score: la sensazione è abbastanza simile ma in un modo strano. Con 90125, riguarda la band, la musica e il duro lavoro che ci hai messo dentro. Quando una colonna sonora ha successo, subentrano numerosi aspetti. Nel mio caso, l'emozione di comporre lo score per un film riguarda sempre la conclusione delle musiche, l'ascolto del risultato finale e poter dire di sentirmi orgoglioso di ciò che ho fatto.

Voi che cosa ne pensate del risultato raggiunto da Rabin e i suoi collaboratori? Avete custodita a casa una copia della colonna sonora di Armageddon?

Leggi anche

      Cerca