Voglio mangiare il tuo pancreas: la trama e il finale del commovente film d'animazione

Studio VOLN/Dynit Voglio mangiare il tuo pancreas protagonisti

Una storia dal titolo insolito, ma che racchiude una storia molto dolce sull'amicizia, sull'amore e sull'importanza della vita.

Nonostante il titolo fuorviante, Voglio mangiare il tuo pancreas è un film d’animazione del 2018 cui i temi principali sono amicizia, amore e il valore della vita. L’opera nasce come romanzo scritto dall’autore giapponese Yoru Sumino, che aveva pubblicato la prima versione dell’opera sul web nel 2014. Dopo il successo del romanzo seguirono nel 2016 un manga e nel 2017 un film live-action basati sull’opera originale.

Il film d’animazione è stato realizzato dallo Studio VOLN, ed è stato distribuito nei cinema nipponici a settembre 2018 riscuotendo un notevole successo di critica e di pubblico. In Italia Dynit ha acquisito i diritti per il film animato, il manga e il romanzo. Nei cinema italiani è stato distribuito soltanto per tre giorni nel gennaio 2019, mentre attualmente è disponibile in DVD e Blu-ray (qui trovate la  recensione su NoSpoiler).

Il Blu-ray di Voglio mangiare il tuo pancreas Dynit Voglio Mangiare Il Tuo Pancreas (Standard Edition)
Il Blu-ray di Voglio mangiare il tuo pancreas
Dynit

Voglio Mangiare Il Tuo Pancreas (Standard Edition)

18,62 €

La cosa che colpisce di più di Voglio mangiare il tuo pancreas è una storia che parla dei temi legati alla vita e alla morte con semplicità, ma sempre con profonda attenzione e rispetto. Le situazioni proposte non scadono mai nella banalità e, nonostante un finale anticipato sin dalla prima scena della pellicola animata, il viaggio intrapreso riesce a sorprendere lo spettatore lasciandogli un ricordo agrodolce durante i titoli di coda. Andiamo a scoprire più nel dettaglio che cos’è Voglio mangiare il tuo pancreas.

La trama del film

La storia ruota intorno ad Haruki Shiga, uno studente delle superiori molto timido e poco socievole, e Sakura Yamauchi, una sua compagna di classe dal carattere completamente opposto, essendo sempre allegra e piena di vita. Proprio per queste sue caratteristiche così distanti dal suo modo di essere, Haruki all’inizio non nutre molta simpatia per la sua coetanea. Un giorno il ragazzo, recatosi in ospedale, trova casualmente un diario, e con sua sorpresa scopre che è proprio il diario di Sakura. Leggendolo scopre una verità terribile, Sakura ha una malattia terminale al pancreas e le resta poco tempo da vivere. Sakura chiede al giovane di mantenere il segreto, dato che solo la famiglia della ragazza conosce la verità.

I due iniziano a frequentarsi, grazie alla volontà di Sakura di stringere amicizia con Haruki, che inizialmente non è a suo agio nel passare così tanto tempo in compagnia della nuova amica per via del suo carattere. Giorno dopo giorno però inizia ad aprirsi e decide di sostenere Sakura nel suo ultimo periodo di vita. I due organizzano anche una breve gita di un giorno in una località balneare dove approfondiscono ancor di più la loro conoscenza, tanto che inizia a trasparire da entrambi un affetto che va oltre la semplice amicizia.

Haruki e Sakura

Tornati, i due continuano a vedersi, fino a quando Sakura non è ricoverata in ospedale. Haruki continua ad andarla a trovare e un giorno, durante un festival estivo, la porta sul tetto dell’ospedale per farle vedere lo spettacolo dei fuochi d’artificio. Mentre sono sul tetto Haruki le dice che non vuole che lei muoia, e la ragazza lo abbraccia sotto al cielo illuminato dai colori dei fuochi per la gioia che quelle parole le hanno dato. Dopo due settimane la ragazza viene dimessa e invita Haruki a pranzare insieme.

Il finale

Studio VOLN/DynitProtagonisti anime voglio mangiare il tuo pancreas

I due giovani si scambiano alcuni messaggi tramite telefono, mentre Haruki si reca sul luogo dell’appuntamento. Sakura chiede a lui di dirle qualcosa di carino e il ragazzo le scrive “voglio mangiare il tuo pancreas”. Dopo questo messaggio non riceve più risposta e dopo alcune ore di attesa torna a casa senza nessuna traccia di Sakura. Mentre è a cena Haruki scopre guardando il telegiornale che la ragazza è stata vittima di un omicidio. Un serial killer di cui i notiziari parlavano da giorni l’ha uccisa, e purtroppo i soccorsi non hanno potuto fare nulla per lei.

Haruki devastato dalla notizia si isola per una decina di giorni non partecipando nemmeno al funerale di Sakura. Trovata la forza di uscire si presenta dalla madre della sua defunta amica. Questa sapeva che lui sarebbe arrivato, perché la figlia prima di morire le aveva detto che qualcuno sarebbe venuto a prendersi il suo diario. Haruki, leggendo le memorie di Sakura, scopre il punto di vista della ragazza sugli eventi che li hanno coinvolti insieme già da ben prima che lui scoprisse il suo segreto, venendo a conoscenza di quanto lui fosse diventato importante nella vita di lei, una relazione che non si poteva esprimere con le semplici parole usate tutti i giorni come amici o fidanzati.

Haruki scopre anche che il suo ultimo messaggio l’ha raggiunta e scoppia a piangere, sfogando tutte le lacrime che aveva trattenuto fino a quel giorno.

Studio VOLN/DynitProtagonisti Haruki e Sakura

Haruki mostra poi il diario a Kyoko, la migliore amica di Sakura, con cui in passato aveva avuto degli attriti perché lei non vedeva di buon occhio il ragazzo. Kyoko scoprendo la verità dice di non volerlo perdonare per avergli nascosto tutto quanto, ma Haruki, seguendo le volontà di Sakura, le chiede di perdonarlo perché vorrebbe diventare suo amico.

Un anno dopo Haruki e Kyoko si recano insieme sulla tomba di Sakura, mostrando di essere diventati amici. Haruki ringrazia Sakura per tutto quello che le ha insegnato sulla vita nei significativi momenti passati insieme, e mentre fa per andare via vede cadere sulla tomba della ragazza un petalo di ciliegio (che in giapponese si chiama proprio Sakura), che simbolicamente fa pensare che lei continuerà a vegliare su Haruki finché questo avrà vita.

  • Il titolo del film è legato a uno scambio di battute che i due protagonisti hanno all’inizio del film, e che poi viene tirato fuori in diverse occasioni. La frase “voglio mangiare il tuo pancreas” è legata ad alcune superstizioni di epoche passate dove si pensava che mangiare una parte dell’organo malato di una persona le facesse passare il male legato a questo. La frase detta verso la fine del film via messaggio da Haruki, fa capire l’enorme affetto che il ragazzo prova per Sakura, che, nonostante sia consapevole del triste destino che le spetta, non può fare a meno di desiderare di poter passare molto più tempo insieme a lei proprio per l’amore che ormai prova per la ragazza.

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.