Gomorra: tutto quello che sappiamo sulla stagione 5. Sarà l’ultima?

Un aggiornamento prezioso su Gomorra: la stagione 5, le tempistiche, i legami con L'Immortale, i problemi di distribuzione negli USA... Ecco il racconto del produttore Riccardo Tozzi con tutti i dettagli.

La notizia in esclusiva arriva da Deadline: alla fine dell’estate prenderanno il via le riprese della quinta stagione di Gomorra.

A rivelarlo è Riccardo Tozzi, Presidente di Cattleya, che produce la serie di Sky con Salvatore Esposito.

Prevediamo di iniziare a girare tra luglio e settembre.

Alla regia dei primi 5 episodi ci sarà Marco D’Amore, interprete di Ciro Di Marzio - protagonista del film L’Immortale - affiancato dal regista veterano della serie Claudio Cupellini.

Le riprese prevedono che uno degli episodi venga girato fuori dall’Italia e sappiamo che le sceneggiature sono già in fase avanzata di sviluppo.

Naturalmente, il lockdown per l’emergenza Coronavirus rende tutto molto difficile da pianificare.

Relativamente alla nuova stagione, Tozzi ha aggiunto:

Penso che sarà fantastico. Ogni volta, abbiamo provato a fare qualcosa di diverso. Abbiamo trovato un'altra prospettiva speciale per la quinta stagione. È crepuscolare, oscura ed emotiva.

Ma potrebbe anche essere l’ultima…

Al momento, la consideriamo come l’ultima stagione. Non si sa mai. Ma al momento, pensiamo a lei come l'ultima stagione.

Relativamente al problema della distribuzione negli USA - che si è impantanata nelle problematiche della distribuzione di TWC - e non è andata in onda dopo la stagione 2. 

Per una volta, a essere indietro di due anni, sono gli USA.

Cattleya è da lungo tempo impegnata a cercare di risolvere il problema e Tozzi è ottimista:

Sono fiducioso che troveremo presto una soluzione negli Stati Uniti.

Anche L’Immortale farà parte dell’accordo per la distribuzione, perché - come sottolinea Tozzi - è fondamentale per la comprensione della stagione 5:

Devi vederlo per apprezzare appieno la quinta stagione. È un ponte tra la quarta e la quinta stagione e c'è una grande sorpresa.

Deadline definisce Gomorra, venduta in 190 Paesi di tutto il mondo, come 

un incrocio italiano tra Il Padrino e I Soprano, che traccia le sanguinose faide tra clan mafiosi rivali nel sud Italia.

Tozzi ha concluso i suoi aggiornamenti con ulteriori dettagli sullo status della pre-produzione durante l’emergenza Covid-19:

Ci stiamo muovendo verso la preparazione con l'idea di girare alla fine di giugno o all'inizio di luglio. È tecnicamente impossibile iniziare la produzione ora. Gli attori devono essere testati almeno una volta alla settimana e tali test non sono disponibili in quantità così elevate. Il secondo problema principale è che non esiste un’assicurazione. Le nuove produzioni indipendenti italiane non possono essere avviate, sebbene questo potrebbe essere leggermente diverso in un progetto in studio più ampio. Nei prossimi due mesi prevediamo che i test diventeranno disponibili più facilmente. Il governo ha anche proposto un miglioramento del credito d'imposta che potrebbe contribuire a compensare la sfida assicurativa.

E noi non possiamo far altro che sperare che le proposte si trasformino in atti concreti e che Gomorra possa presto entrare in produzione. Anche se dovesse trattarsi della stagione finale.

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.