Zoolander: i film belli belli in modo assurdo e l'ordine in cui guardarli

Village Roadshow Pictures Ben Stiller nella locandina di Zoolander

Ben Stiller e Owen Wilson sono i protagonisti di due tra le commedie più surreali e 'fashion' di sempre. Scopriamo quali sono tutti i film e le trame di Zoolander.

Nel 2001 usciva nelle sale Zoolander, film scritto, diretto e interpretato da Ben Stiller. Il protagonista, il modello Derek Zoolander (ideato dallo stesso Stiller e Drake Sather in occasione dei VH1 Fashion Awards del 1996), divenne in breve tempo una vera e propria icona, tanto che l'attore decise in pochi anni di realizzare un lungometraggio dedicato interamente alle sue imprese nel mondo del lusso e dell'alta moda.

Realizzato con un budget iniziale di appena 28 milioni di dollari, il primo capitolo è riuscito a portare a casa 45 milioni negli Stati Uniti e circa 60.8 milioni nel mondo. Zoolander 2, uscito nel 2016 e scritto, diretto e interpretato nuovamente da Ben Stiller, è invece riuscito a portare a casa 28.8 milioni di dollari negli USA e oltre 56 milioni al botteghino internazionale. Esattamente come il primo capitolo, anche nel sequel sono presenti vari camei di celebrità che interpretano loro stesse (come Justin Bieber, Ariana Grande, Sting, Valentino, Katy Perry e John Malkovich).

Scopriamo quindi nel dettaglio i personaggi e le storie dei due film della saga. 

Zoolander

Village Roadshow PicturesUn'immagine di Ben Stiller in Zoolander

Titolo originale: Zoolander
Anno: 2001
Regia: Ben Stiller

Jacobim Mugatu (Will Ferrell) è uno stilista ben noto nel mondo della moda, tanto che per conto dell'industria viene assoldato per assassinare il neoeletto primo ministro malese. L'uomo è infatti “colpevole” di aver detto basta allo sfruttamento minorile nel suo paese di origine, da sempre estremamente utile al settore tessile (visti e considerati i costi pressoché inesistenti della manodopera base). Non sarà però Mugatu a uccidere l'influente personaggio politico: l'omicidio dovrà infatti essere eseguito da un modello in voga, ma decisamente poco arguto. Aiutato dallo storico agente del mondo della moda Maury Ballstein (Jerry Stiller), Jacobim sceglie per il compito mortale il supermodello Derek Zoolander (Ben Stiller), tanto vanesio quanto goffo e decisamente tonto.

Candidato per la quarta volta al titolo di modello dell'anno ai VH1 Fashion Awards, Derek vede lasciarsi soffiare il premio dall'altro contendente, il suo diretto rivale - nonché astro nascente del mondo della moda – Hansel McDonald (Owen Wilson). Devastato dalla sconfitta, Zoolander viene convinto dai suoi tre coinquilini ad andare da Starbucks, sebbene durante uno stupido gioco con alcune pompe di benzina in una stazione di servizio, gli amici di Derek saltano in aria a causa di un'esplosione provocata dalla loro stessa stupidità.

Il fallimento della sfilata e i tragici eventi successivi convincono Zoolander a tentare di riscoprire i veri valori della vita, abbandonando quindi il mondo della moda e tornando dalla sua famiglia (composta dal padre e due fratelli, esperti minatori in una miniera di carbone). Purtroppo, però, per Derek è difficile gettare il passato alle spalle, tanto che neppure i suoi parenti sembrano accoglierlo con gioia (oltre al fatto che il lavoro in miniera non sembra essere adatto per un personaggio come Zoolander).

Approfittando dello stato d'animo del supermodello imbranato, Mugatu decide di reclutarlo come testimonial della nuova linea ispirata ai senzatetto chiamata "Derelict". Per farlo, porta Derek in un laboratorio segreto spacciato per una vera e propria, nel quale viene sottoposto a un lavaggio del cervello. Il piano è semplice: non appena sentirà la canzone “Relax” dei Frankie Goes to Hollywood, Zoolander dovrà attaccare il primo ministro malese alla sfilata organizzata da Mugatu e ucciderlo con una letale mossa di karate ben piazzata.

Fortuna vuole che la giornalista Matilda Jeffries scopre ben presto che Zoolander è in serio pericolo, tanto che durante una sfida tra due modelli (con David Bowie come giudice straordinario) decide di prenderlo e portarlo via. Una volta arrivati nel cimitero delle star della moda, l'ex modello J.P. Prewitt spiega a Derek e Matilda che la "mafia della moda" è colpevole di aver architettato alcuni tra i più grandi attentati della storia. Gli assassini sono sempre e comunque dei modelli un po' tonti, manipolati dal cattivo di turno. Ma non solo: Zoolander e la giornalista scoprono anche che Mugatu è in realtà un cantante fallito ed ex membro dei Frankie Goes to Hollywood, tanto che per entrare nel mondo della moda ha dovuto chiedere aiuto alla mafia. 

La coppia di protagonisti, ormai a conoscenza del piano omicida, decidono di nascondersi a casa di Hansel, il rivale di Zoolander. I due modelli decidono infatti di fare pace, tanto che il biondo rivela che il suo ingresso nel mondo della moda è avvenuto seguendo proprio le gesta di Derek Zoolander, sua icona di riferimento. Il giorno della sfilata è alle porte: Derek, Matilda e Hansel cercano in tutti i modi il modo per incastrare Mugatu, cosa che avviene grazie all'intervento provvidenziale di Ballstein, ormai stufo di portare questo fardello sulla coscienza.

Nonostante il piano originale sia saltato, Mugatu tenta in ogni caso di assassinare il ministro malese, lanciandogli contro uno shuriken. Con la sua leggendaria espressione del viso chiamata “Magnum”, Derek riesce a bloccare l'arma da lancio utilizzata dai ninja, salvando così il politico e sventando una volta per tutte il piano di Mugatu. Dopo aver trionfato, Zoolander e Matilda decidono di sposarsi e dare alla luce un figlio, oltre a inaugurare un vero e proprio centro studi per giovani modelli.

Ecco, poco sotto, l'elenco degli attori principali e dei rispettivi personaggi:

  • Ben Stiller: Derek Zoolander
  • Owen Wilson: Hansel McDonald
  • Christine Taylor: Matilda Jeffries
  • Will Ferrell: Jacobim Mugatu
  • Milla Jovovich: Katinka Ingabogovinanana
  • Jerry Stiller: Maury Ballstein
  • David Duchovny: J.P. Prewitt
  • Jon Voight: Larry Zoolander
  • Vince Vaughn: Luke Zoolander
  • Judah Friedlander: Scrappy Zoolander
  • Nathan Lee Graham: Todd
  • Alexandre Manning: Brint
  • Asio Highsmith: Rufus
  • Alexander Skarsgård: Meekus
  • Matt Levin: Archie
  • Andy Dick: Olga la massaggiatrice
  • Justin Theroux: il malvagio DJ

Zoolander 2

Village Roadshow PicturesBen Stiller e Owen Wilson in Zoolander 2

Titolo originale: Zoolander No. 2
Anno: 2016
Regia: Ben Stiller

Siamo nel 2001. Il Centro Derek Zoolander Per Ragazzi Che Non Sanno Leggere Bene E Che Vogliono Imparare Anche Altre Cose Buone (sì, il nome è davvero questo) è destinato a una fine ingloriosa. Derek, dopo aver scioccamente costruito la struttura con gli stessi materiali del modellino di preparazione, vede l'edificio crollare su se stesso, evento che causa la morte di Matilda. Anche Hansel rimane sfigurato in viso (per così dire), cosa questa che lo costringe a ritirarsi per sempre dall'ambiente della moda. Due anni dopo, il perfido Jacobim Mugatu viene condannato a scontare la sua pena in un carcere di massima sicurezza. I suoi complici Katinka Ingabogovinanana e il malvagio DJ fanno invece perdere le loro tracce. Altro salto in avanti: è il 2006. Derek perde la custodia del figlio, Derek Zoolander Jr., tanto che l'ex supermodello - ormai privo di uno scopo per vivere - decide di ritirarsi per sempre a vita privata, da vero eremita.

Dieci anni dopo, troviamo Valentina Valencia (Penélope Cruz) - agente dell'Interpol ed ex modella - seguire il caso di una serie di celebrità uccise in circostanze misteriose, con la celebre espressione di Zoolander stampata sul loto volto (la Blue Steel). Derek, divenuto ormai un eremita, viene però contattato dalla famosa stilista Alexanya Atoz (Kristen Wiig), la quale lo invita a Roma per una sfilata. Derek accetta l'invito, nonostante la situazione in cui si trova, sperando che il suo impegno gli consenta presto di rivedere suo figlio, sottratto dai servizi sociali. Anche Hansel, ritiratosi nel deserto dove passa le giornate partecipando ad attività sessuali di gruppo, (tanto da aver messo incinta un gran numero di donne), decide di raggiungere il suo collega modello nella città di Roma.

Purtroppo, però, la sfilata romana non va per il verso giusto, tanto che Zoolander e Hansel si ritrovano umiliati e derisi dai presenti Fortuna vuole che Valencia riesca a recuperare entrambi, conducendoli subito dopo al quartier generale dell'Interpol. Una volta lì, i modelli scoprono che l'espressione trovata sul volto delle vittime non era una Blue Steel, bensì una Aqua Vitae, già vista in alcune pubblicità relative a prodotti per combattere l'invecchiamento. I presenti iniziano quindi ad avere i primi sospetti: la Atoz, una multinazionale nota per i suoi prodotti anti-età dalla tecnologia avanzata, sarebbe implicata nella misteriosa serie di omicidi. La ragione è legata a doppio filo alla ricerca della leggendaria fonte dell'eterna giovinezza.

Poco dopo, con l'aiuto di Valencia, Derek ritrova suo figlio in un orfanotrofio di Roma, tentando (invano) di riallacciare un qualche tipo di rapporto con lui (per via anche dei caratteri estremamente diversi tra padre e figlio). I tre vengono successivamente contattati dalla star Sting, il quale si rivela essere nientemeno che un membro di un'organizzazione ultra centenaria, con l'obiettivo primario di proteggere a tutti i costi i discendenti di Steva, noto per essere il terzo abitante del giardino dell'Eden (assieme a Adamo ed Eva), nonché primo modello ad aver solcato il suolo.

La leggenda narra che Steva sia in grado di utilizzare El Niño, l'espressione più potente mai vista prima, tanto che solo chi ne ucciderà il discendente - e ne berrà il sangue - riuscirà ad ottenere la vita eterna. Fortuna vuole che l'ultimo erede di Steva sia proprio Derek Jr., ora più che mai in pericolo di vita. il direttore dell'orfanotrofio si rivela infatti essere il malvagio DJ sotto mentite spoglie, cosa questa che costringe Zoolander, Hansel e Valentina a recarsi sull'isola in cui è rinchiuso Mugatu, per riuscire a strappargli qualche importante informazione a riguardo.

Mugatu aveva però pianificato tutto, tanto che con abile mossa imprigiona Derek al suo posto e fugge su un elicottero per incontrare i vertici della Atoz, prendendo parte a una riunione segreta con gli alti vertici della moda di tutto il mondo, pronti ad assistere al sacrificio del discendente di Steva e berne così il suo sangue. Dopo essere riuscito a liberarsi - ed aver raggiunto a nuoto Roma - Zoolander riesce a impedire l'uccisione di Derek Jr. grazie anche all'aiuto dei suoi amici. Ma non è finita: Mugatu rivela che la leggenda di Steva era in verità una messa in scena per riunire in un unico posto gli alti vertici della moda, colpevoli di averlo imprigionato per il resto dei suoi giorni. L'idea è infatti quella di fare saltare tutti in aria (inclusi Derek e Hansel) con una bomba. Mugatu rivela anche di essere stato lui stesso a permettere la costruzione del Centro di Zoolander con materiale scadente, cosa questa che ne ha causato il tragico crollo.

Dopo aver tentato di bloccare la bomba con l'ormai mitica espressione Magnum, Derek si accorge suo malgrado che è non è abbastanza: sarà Derek Jr., dopo aver dimostrato di essere davvero il discendente di Steva, a dare vita alla leggendaria espressione El Niño, grazie alla quale la bomba viene deviata in direzione di Mugatu, uccidendolo. Dopo la vittoria di Derek e Hansel, trasmessa in mondovisione, i due modelli riescono a tornare a un vita normale: Derek decide di fare pace con suo figlio, sposando Valentina (e aprire il nuovo "Centro Valentina Valencia Per Le Indossatrici Di Costumi Che Vogliono Essere Prese Seriamente E Magari Entrare Nelle Forze Dell'Ordine"), mentre Hansel sceglie invece di tornare nel deserto accettando di diventare padre (circondato sempre e comunque dai suoi compagni di orge).

Poco sotto, il cast di attori della pellicola:

  • Ben Stiller: Derek Zoolander
  • Owen Wilson: Hansel McDonald
  • Penélope Cruz: Valentina Valencia
  • Will Ferrell: Jacobean Mugatu
  • Kristen Wiig: Alexanya Atoz
  • Christine Taylor: Matilda Jeffries
  • Cyrus Arnold: Derek Zoolander Jr.
  • Kyle Mooney: Don Atari
  • Fred Armisen: il VIP
  • Justin Theroux: malvagio Dj
  • Milla Jovovich: Katinka Ingabogovinanana
  • Benedict Cumberbatch: Tutto
  • Karlie Kloss: Eva
  • Christina Hendricks: seduttrice
  • John Malkovich: Skip Taylor
  • Jerry Stiller: Maury Ballstein
  • Beck Bennett: Geoff Mille
  • Nathan Lee Graham: Todd
  • Ariana Grande: Latex BDSM
  • Jon Daly: Filippo
  • Naomi Campbell: attrice nella pubblicità
  • Alexander Skarsgård: Adamo

Zoolander 3 si farà?

Village Roadshow PicturesBen Stiller, Owen Wilson e Penélope Cruz in Zoolander 2

Al momento, purtroppo, non è previsto alcun terzo capitolo di Zoolander, considerando anche che tra il primo e il secondo episodio sono trascorsi circa quindici anni. Zoolander 3 richiederebbe inoltre un numero ancora più alto di camei eccellenti provenienti dal mondo dello spettacolo, cosa questa al momento impossibile anche e soprattutto per via dell'emergenza sanitaria per il coronavirus.

Non è da escludere, tuttavia, che Ben Stiller e Owen Wilson decidano di vestire i panni dei supermodelli Derek e Hansel per un'ultima volta, magari proprio per il gran finale della trilogia dedicata a Zoolander. Le passerelle sono calde, l'espressione Magnum è pronta: il mondo della moda vi aspetta!

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.