Chi è Taskmaster nel film di Black Widow? 7 teorie sulla sua vera identità

Marvel Studios La maschera a forma di scheletro che copre il volto di Taskmaster

Chi si nasconde dietro la maschera di Taskmaster? Si tratta di un nuovo misterioso personaggio o è qualcuno che i fan Marvel già conoscono? Proviamo a scoprirlo!

Tra ottobre e novembre 2020 uscirà nelle sale Black Widow, ovvero il primo film della Fase 4 del Marvel Cinematic Universe (MCU).

Il nuovo progetto si pone come un prequel, ambientato nel passato di Natasha Romanoff, e mostrerà un villain del tutto nuovo, dalla identità misteriosa.

Il riferimento è ovviamente a Taskmaster e questo articolo proverà a valutare diverse opzioni, al fine di capire quale sia la vera identità di questo personaggio.

Taskmaster nei fumetti

Per capire chi è Taskmaster bisogna fare un salto ai fumetti per comprendere le sue abilità e parte della storia del personaggio creato da David Michelinie e George Pérez nel 1980.

Qui di seguito si può leggere un elenco dei punti che si ritengono essenziali: 

  • Molti pensano che il suo vero nome sia Anthony "Tony" Masters
  • È un mercenario
  • In passato è stato ingaggiato dal Governo Americano e anche dallo S.H.I.E.L.D.
  • Nick Fury lo ha usato come infiltrato
  • Dopo la Civil War, Thunderbolt Ross lo ha reclutato per catturare i Vendicatori che non hanno aderito all’atto di registrazione, come Capitan America e Vedova Nera
  • Ha il potere di replicare ogni mossa avversaria. Per farlo gli basta vederla anche solo una volta
  • I suoi poteri derivano dal fatto che si è iniettato, di propria iniziativa, una versione modificata del siero del supersoldato
  • Il suo difetto è quello di avere vuoti di memoria: non ricorda aspetti personali della sua vita

È necessario premettere che le ipotesi descritte di seguito sono realizzate considerando che Marvel Studios prende ispirazione dai fumetti ma, il più delle volte, li adatta e li cambia per il grande schermo.

Funko Funko Black Widow Taskmaster
Funko

Funko Black Widow Taskmaster

11,77 €

MCU: è tutto connesso

Taskmaster si può considerare un personaggio fondamentale per la riuscita del film, dato che potrebbe e dovrebbe essere un punto di connessione con il futuro del MCU: anche se Black Widow sarà un film prequel e ambientato nel passato, Marvel Studios non dovrebbe rinunciare all’ingrediente principale del suo successo, ovvero alle connessioni tra i film, passati e futuri.

Inoltre, una delle caratteristiche fondamentali di Marvel Studios è che tenta sempre di stupire lo spettatore in sala, realizzando trame avvincenti e colpi di scena. A causa di ciò, i fan sono abituati a una massima riservatezza da parte degli studios e degli attori coinvolti nei vari progetti.

Funko Funko Black Widow Taskmaster w/Shield Figura da Collezione, Multicolore, 46684
Funko

Funko Black Widow Taskmaster w/Shield Figura da Collezione, Multicolore, 46684

10,49 €

Cosa ci rivelano i video ufficiali

Prima di passare all’elenco dei possibili “sospettati” per il ruolo di Taskmaster, ecco di seguito le informazioni su di lui che si possono carpire dai filmati ufficiali.

Al minuto 1:27 del teaser tailer, qui sotto, Taskmaster viene fuori da un mezzo pesante e scocca una freccia esplosiva.

Al 22esimo secondo del Big Game Spot, qui sotto, si può vedere Taskmaster mettere in mostra una "mossa alla Steve Rogers", portandosi lo scudo da terra al braccio.

Il final trailer, qui sotto, è il filmato che mostra più scene di Taskmaster.

Dal 26esimo secondo, Taskmaster combatte su un ponte contro Vedova Nera.

Al 36esimo secondo, Taskmaster osserva e impara i movimenti di Natasha dal video di Iron Man 2 (si pensa siano delle riprese delle camere di sicurezza).

Dal 37esimo secondo, Yelena Belova offre un'importante spiegazione del personaggio, dicendo che lui si chiama Taskmaster e che controlla la stanza rossa. Inoltre, dice che le ragazze che fanno parte della stanza rossa sono manipolate e seppure ne siano coscienti non hanno altra scelta che obbedire.

In seguito, dal minuto 1:13 si vede Taskmaster imitare la "mossa di Black Panther" con gli artigli.

Al minuto 1:55 invece il villain si mostra con una spada che, stando ai fumetti, serve per imitare le doti da spadaccino di Black Knight. Questo potrebbe portare un importante collegamento al film sugli Eterni, dove apparirà proprio Black Knight.

Concludendo con il merchandising ufficiale Disney, è stato mostrato che Hasbro ha realizzato una maschera di Taskmaster per bambini.

Questa, che si può vedere qui sotto, nella sua visiera ha una tecnologia che ricorda quella del casco di Iron Man.

Marvel Avengers Marvel Avengers Black Widow Taskmaster Mask
Marvel Avengers

Marvel Avengers Black Widow Taskmaster Mask

13,99 €

Taskmaster può copiare le abilità altrui ma come può aver avuto replicato la tecnologia di Iron Man?

Un interessante spunto si può avere leggendo ciò che è stato pianificato nel parco a tema Marvel, l’Avengers Campus a Disneyland Resort, ovvero il parco a tema supereroi la cui apertura è pianificata per luglio 2020.

A quanto pare Taskmaster, in uno show spettacolare, affronterà Capitan America, Black Widow e Black Panther, dopo essere stato scoperto a rubare nel quartier generale degli Avengers proprio la tecnologia Stark.

Con le dovute “distanze” tra ciò che succederà nel film e ciò che verrà mostrato nel parco a tema, potrebbero esserci comunque dei punti di contatto.

Ricapitolando, Taskmaster ha messo in mostra le abilità da spadaccino di Black Knight (possiede la spada), quelle di combattente di Black Panther (possiede artigli in vibranio), quelle di Captain America (possiede uno scudo), quelle di Iron Man per quanto riguarda la tecnologia della maschera, quelle di Occhio di Falco (possiede arco e frecce) e quelle di combattente di Natasha che apprende dal video.

Le possibili identità di Taskmaster

A seguire un elenco dei possibili personaggi che si potrebbero nascondere sotto la maschera di Taskmaster.

Mason

Questo personaggio è balzato in testa alle preferenze per il ruolo di Taskmaster poiché, oltre a non essere mai apparso nel materiale promozionale, l’attore che lo interpreta, O-T Fagbenle, in data 9 marzo 2020 ha pubblicato un tweet – poi cancellato – nel quale usava l’hashtag #Mason e l’hashtag #TM, che si è pensato stesse per TaskMaster!

Inoltre, recentemente, in una diretta Instagram ha accennato al fatto che molti lo etichetterebbero come Taskmaster.

A quel punto, in collegamento con lui c’era una sua amica e questa ha detto “probabilmente lo sei”. Fagbenle ha risposto sorridendo e dicendo “Anche tu tiri fuori l’argomento?! Pensavo fossimo d’accordo sul mantenere la cosa segreta”.

Il video lo potete vedere qui sotto: dal minuto 3:00 l’attore inizia a parlare di Black Widow e del suo casting, dal minuto 6:31 invece Fagbenle parla di Taskmaster come riportato poco sopra.

Per quello che si sa ufficialmente e che l’attore ha dichiarato durante il Comic-Con del 2019 ai microfoni di IGN, Mason sarà un agente dello S.H.I.EL.D. in grado di risolvere problemi per altri (sarà un così detto “fixer”) e riuscirà a fornire gli strumenti del mestiere a Vedova Nera. Inoltre, il personaggio potrebbe avere un coinvolgimento sentimentale con Natasha:

Concludendo, Mason sembra un personaggio che sarà molto impegnato nel film. Grazie alle sue capacità, potrebbe essere colui il quale fornisce gli “attrezzi del mestiere” a Natasha, un po’ come Q per James Bond o Lucius Fox per Batman. Proprio per questo motivo pare difficile che Mason nasconda l’identità di Taskmaster.

Rimane però quel tweet sospetto cancellato...

Pro di questa teoria: Visti i poteri di Taskmaster, Mason potrebbe essere il primo mutante del MCU.

Contro di questa teoria: In sala non ci sarebbe l'effetto sorpresa.

Melina Vostokoff

Melina è interpretata da Rachel Weisz e questa sembra giocare un ruolo di mamma acquisita per Natasha.

Nei vari trailer la si vede ma non si riesce bene a definire che ruolo abbia ai fini della storia.

Nei fumetti Melina è il villain Iron Maiden, una esperta spia e assassina.

È indubbio che questo personaggio avrà un ruolo importante in Black Widow e, al contrario di quanto accade nei fumetti, sembra plausibile che possa essere lei a vestire i panni di Taskmaster. A supporto di questa tesi, pare che sia lei a controllare segretamente la stanza rossa.

Per questo, Melina potrebbe inizialmente mostrarsi amica di Natasha e contenta del suo ritorno ma, poi, potrebbe decidere di fermare il piano di Vedova Nera, che vuole distruggere la stanza rossa una volta per tutte.

Marvel StudiosMelina nel poster di Black Widow
Il character poster di Melina

Di contro, nei vari trailer si vedono le altre Vedove Nere combattere contro Natasha e queste potrebbero lavorare per conto di Melina, che controlla segretamente la stanza rossa e potrebbe aver spostato le colpe sull'altro villain, ovvero Taskmaster.

Ciò permetterebbe alla storia di confondere e spiazzare il pubblico su chi sia davvero il "burattinaio" dietro le Vedove Nere e, cosa fondamentale, permetterebbe di avere due villain e non uno solo.

In questa intervista di Variety a Rachel Weisz, durante il Comic-Con 2019, l'attrice si limita a dire che Taskmaster avrà un ruolo significativo nel film, respingendo ogni illazione del giornalista:

Pro di questa teoria: Se Melina fosse Taskmaster si giustificherebbe il legame di quest'ultimo con la stanza rossa fatto da Yelena.

Contro di questa teoria: In sala non ci sarebbe l'effetto sorpresa e risulta difficile pensare che in una spy story come quella di Black Widow ci possa essere un solo villain rappresentato da Melina/Taskmaster.

Clint Barton aka Occhio di Falco

Clint non è ancora stato mostrato nel materiale promozionale ma pare certo che in qualche modo giocherà un ruolo nel film. Infatti, Black Widow quasi certamente narrerà i famosi fatti di Bucarest, menzionati per la prima volta in The Avengers del 2012 e spiegherà lo speciale rapporto tra Clint e Natasha.

Molti, vendendo il primo teaser trailer e il fatto che Taskmaster utilizzi un arco e delle frecce hanno subito pensato a Occhio di Falco ma, se come pare certo che la lotta con Taskmaster è ambientata tra i fatti di Captain America: Civil War e Avengers: Infinity War, in quel periodo Clint Barton era agli arresti domiciliari con la sua famiglia.

Questa linea temporale è stata resa nota al Comic-Con 2019, come si può leggere nel tweet qui sotto di Discussing film:

Uno dei modi per spiegare il fatto che dietro la maschera di Taskmaster si nasconda Occhio di Falco, è quello di porre gli eventi che coinvolgono Taskmaster e Vedova Nera a Budapest.

Come molti ricorderanno, Natasha in The Avengers (a colloquio con Loki) racconta che lo S.H.I.E.L.D. inviò l’agente Barton a ucciderla ma che quest'ultimo scelse diversamente:

Ma da quello che si vede nel trailer di Black Widow questa ipotesi sembra essere scongiurata dal fatto che Taskmaster affronta il Guardiano Rosso ingrassato, quindi con le fattezze che quest’ultimo ha, quando Natasha torna in Unione Sovietica.

Taskmaster Hasbro Marvel Legends Series Marvel Legends Series -Taskmaster (Action Figure 15cm da Collezione, Ispirata al Film Black Widow)
Taskmaster
Hasbro Marvel Legends Series

Marvel Legends Series -Taskmaster (Action Figure 15cm da Collezione, Ispirata al Film Black Widow)

24,79 €

Un'altra via per spiegare Clint Barton nei panni del villain, potrebbe essere quella di un Clint in versione skrull.

Qualora uno skrull avesse preso il posto di Clint in un momento tra Avengers: Age of Ultron e Captain America: Civil War, allora il vero Clint potrebbe essere sotto la maschera di Taskmaster.

Pro di questa teoria: Qualora si trattasse davvero di Occhio di Falco, sarebbe un bel colpo di scena e qualora fosse uno skrull, nel MCU si aprirebbe una voragine di dubbi e una possibile Secret Invasion (nei fumetti è una storia nella quale molti supereroi si scoprono essere skrull che invadono la Terra). Questo famoso arco narrativo è stato più volte preso in causa per un eventuale Avengers 5.

Contro di questa teoria: È davvero difficile spiegare come Clint Barton possa avere l'abilità di copiare i poteri degli altri, inoltre, molta della storia del MCU andrebbe rivista sotto una nuova luce.

Yelena Belova

Non l’ha menzionata nessuno ma Yelena – tra i personaggi conosciuti nel film - potrebbe davvero essere Taskmaster.

Il primo indizio è dato dal fatto che lei non si vede mai in video insieme al villain e non si vede mai insieme a Natasha, mentre questa lo combatte. In una sequenza montata ad arte pare che Taskmaster lanci una freccia esplosiva contro l’auto in cui Yelena e Natasha stanno fuggendo ma di fatto non la si vede in auto. Chi volesse vederla deve andare al minuto 1:16 del Final Trailer e vedere fino al minuto 1:30: è chiaro che nella prima parte Yelena e Natasha sono inseguite da altre Vedove Nere, mentre nella seconda parte è Taskmaster a inseguire l'auto senza Vedove Nere intorno.

Il secondo indizio è che, per quello che si è visto, Yelena è l’unica che sembra sapere chi sia Taskmaster, poiché ne parla dicendo che è lui a controllare la stanza rossa. Lo etichetta quindi come un uomo e conosce anche il suo ruolo: potrebbe ciò sviare Natasha e così anche il pubblico?

Il terzo indizio è che all’inizio del teaser trailer, quando lei e Natasha si scontrano, entrambe eseguono gli stessi movimenti, proprio come se una delle due fosse Taskmaster: è un caso, è così solo perché si sono allenate insieme per anni o Yelena è Taskmaster?

Marvel StudiosFlorence Plugh è Yelena Belova
Il character poster di Yelena

In ultimo, se Yelena fosse Taskmaster si spiegherebbe l’omaggio di Natasha in Infinity War nei suoi confronti. 

Come molti sapranno, in Infinity War Natasha si presenta bionda (come Yelena) e con indosso il giubbotto verde della "sua sorella russa". 

In Black Widow, Natasha si ritroverebbe a combattere e sconfiggere sua “sorella” aka Taskmaster e il bisogno di omaggiarla nascerebbe dal fatto che Yelena viene ritenuta innocente da Natasha, poiché potrebbe essere stata manipolata e plagiata mentalmente, come Bucky Barnes/ Il Soldato d'Inverno.

Gli sceneggiatori, infatti, potrebbero aver adattato le perdite di memoria del Taskmaster dei fumetti con una “doppia vita” nel Taskmaster/Yelena del film.

Marvel StudiosBlack Widow in Infinity War
Natasha Romanoff nel Wakanda in Infinity War con il giubbotto verde

L'ultimo "aggancio" che questa teoria ha è legato a una immagine del trailer, in cui Yelena è sdraiata su un tavolo chirurgico e appare tranquilla nonostante la situazione. Ciò farebbe pensare che il suo corpo possa aver subito un "super" trattamento (siero del supersoldato modificato?) o che, come supposto prima, possa essere controllata come il Soldato d'Inverno.

Marvel StudiosYelena legata e sdraiata
Una scena di Yelena nel trailer finale di Black Widow

Pro di questa teoria: Se Yelena fosse Taskmaster il climax e la drammaticità del film salirebbe a livelli altissimi, dato l'affiatamento che questo personaggio dovrebbe avere con Natasha.

Contro di questa teoria: Il personaggio sarebbe troppo simile al Soldato d'Inverno e Florence Plugh, che lo interpreta, potrebbe non apparire più nel MCU.

Un Clone di Natasha 

C’è una teoria su Reddit che battezza Taskmaster come un clone di Natasha. 

Questo potrebbe essere stato creato per sopperire alla mancanza della vera Natasha, dopo che questa ha abbandonato la stanza rossa per unirsi allo S.H.I.E.L.D..

Ciò permetterebbe a Scarlett Johansson di continuare a recitare nel MCU e potrebbe mettere in dubbio la morte del personaggio in Avengers: Endgame: e se anche quello fosse un clone della vera Vedova Nera?

Pro di questa teoria: Si spiegherebbe il perché Natasha non ha avuto un funerale in Endgame: qualcuno (Fury) ha scoperto del clone?

Contro di questa teoria: Pare difficile che la Gemma dell'Anima si sia fatta raggirare facilmente.

N’Jobu

Dopo aver preso in considerazione i personaggi annunciati e/o previsti per il film, adesso si entra nel campo dei “ritorni”.

Tra questi c’è da puntare anche su N’Jobu,  ovvero il padre di Killmonger. Questo è stato dichiarato morto dal figlio ma, ovviamente, potrebbe non esserlo: chi crede che il fratello buono lo avrebbe giustiziato nel suo appartamento?

Il suo ritorno nei panni del villain potrebbe essere giustificato dal fatto che Taskmaster possiede uno scudo, degli artigli e probabilmente una maschera in vibranio.

Infatti, N’Jobu è stato il primo a far uscire dal Wakanda il vibranio e a collaborare con il mercenario Ulysses Klaue.

Inoltre, si sa che Taskmaster è in grado di copiare le abilità dei suoi nemici e, considerando che T’Challa diventa Black Panther più o meno nello stesso periodo in cui è ambientato Black Widow (post Civil War), Taskmaster avrebbe potuto imparare le arti di combattimento di Black Panther solamente guardando la vecchia Pantera Nera, ovvero il fratello di N’Jobu, Re T’Chaka.

Inoltre, essendo una sofisticata spia e un abile combattente è plausibile che N'Jobu si trovi lì dove le spie più letali nascono, in Unione Sovietica.

Qui sotto una clip da Black Panther in cui si introduce il personaggio:

La presenza di N’Jobu potrebbe portare un forte collegamento con Black Panther e quindi con uno dei film di successo più apprezzati del MCU e con il suo sequel, dove proprio N’Jobu/Taskmaster potrebbe tornare per vendicare la morte del figlio.

In più, c’è da considerare che N’Jobu è interpretato da uno degli attori dal grande successo televisivo conosciuto per American Crime Story e This Is Us, ovvero Sterling K. Brown, che sarebbe un peccato non sfruttare di più nel MCU.

Pro di questa teoria: Non intaccherebbe la storia del MCU così come la si conosce e sarebbe un grande aggancio con Black Panther e, cosa fondamentale, giustificherebbe perché Taskmaster ha il vibranio.

Contro di questa teoria: Molti potrebbero non ricordare il cameo di N'Jobu e soprattutto bisognerebbe capire il perché questo non si è recato subito nel Wakanda.

Pietro Maximoff aka Quicksilver

Si è parlato a lungo del ritorno di Quicksilver fino a mormorare del fatto che sarebbe potuto apparire in Avengers: Endgame.

A molti fan non è mai andata giù la scelta di Joss Whedon di farlo morire e, adesso, farlo diventare Taskmaster avrebbe molto senso.

Per prenderlo in considerazione bisogna pensare che le abilità di Taskmaster sembrano essere quelle di un mutante più che quelle di una spia ben addestrata. Inoltre, il corpo di Pietro potrebbe essere stato rubato dopo una sepoltura che non si è mai vista e potrebbe essere stato riportato in vita e, siccome i suoi poteri erano stati indotti da un esperimento, la morte e il successivo risveglio potrebbero aver cambiato i suoi poteri mutanti (o da potenziato).

Pro di questa teoria: Il ritorno di Quicksilver farebbe felici i fan e sarebbe davvero uno shock, oltre al fatto che si potrebbe sviluppare un intreccio interessante con la storia di Wanda Maximoff.

Contro di questa teoria: Qualora fosse davvero Pietro, sembra difficile mantenere il suo status di cattivo, quindi Taskmaster potrebbe durare poco nel MCU.

Qui sotto, dal minuto 1:20, si può vedere la scena della morte di Pietro in Avengers: Age of Ultron.

Conclusioni

Sembra certo che la riuscita del film Black Widow passi dall’identità di Taskmaster e che questa rivelazione debba essere scioccante per il pubblico.

Una delle cose che lascia più il segno, di solito, è scoprire che il personaggio in questione abbia dei legami stretti con il passato e che ne possa avere con il futuro.

Chi sarà Taskmaster?

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.