Songbird: arriva il film sulla pandemia prodotto da Michael Bay

Warner Bros. Pictures Un'immagine di Jude Law come Alan Krumwiede in Contagion.

Michael Bay produrrà Songbird, un thriller incentrato sul periodo di pandemia che sta interessando la popolazione mondiale.

L'emergenza di coronavirus ha "congelato" un gran numero di produzioni cinematografiche e televisive, slittando di diversi mesi i lavori su vari film e serie TV.

A quanto pare, però, c'è un progetto in particolare che "approfitterà" dell'attuale situazione di lockdown: tra cinque settimane prenderanno infatti il via a Los Angeles le riprese del nuovo thriller prodotto da Michael Bay e scritto e diretto da Adam Mason (Into the Dark), Songbird.

Il film, stando a quanto reso noto in esclusiva da Deadline, sarà una sorta di mix tra Cloverfield e Paranormal Activity, un found footage - ovvero con riprese realizzate come fossero registrazioni video amatoriali - che tratterà tematiche davvero molto attuali (e discusse) come le cospirazioni governative in piena emergenza sanitaria e le conseguenze sulla popolazione.

Songbird dovrebbe essere ambientato tra circa due anni, con la pandemia ancora in corso a causa di un virus divenuto coi mesi sempre più aggressivo e mutevole e che ha portato a una serie di prolungamenti sul lockdown. La pellicola sarà quindi un vero e proprio thriller che riguarderà un periodo storico realmente delicato che gli spettatori stanno vivendo in prima persona, senza alcun elemento paranormale a fare da contorno. 

Particolare attenzione sarà infatti data ai danni economici e sociali provocati dalla pandemia, oltre ai sentimenti di paura, depressione e disperazione provati dalla gente comune.

Il film sarà co-sceneggiato da Simon Boyes, mentre la produzione seguirà tutte le linee guida del distanziamento sociale. La riprese avverranno infatti secondo le rigide regole imposte dal lockdown: la troupe allestirà i set con gli attori che reciteranno uno alla volta, senza alcuna sequenza di gruppo.

Il casting è di Songbird - che avrà un budget complessivo di dimensioni piuttosto ridotte - è attualmente in corso. Il film sarà inoltre presentato con molta probabilità al 73esimo Festival di Cannes (che purtroppo non si svolgerà tra fine giugno e inizio luglio di quest'anno, sempre per via della pandemia in corso).

Ricordiamo infine che l'ultimo film diretto da Michael Bay è stato 6 Underground (2019), il film d'azione con Ryan Reynolds, Mélanie Laurent, Manuel Garcia-Rulfo, Adria Arjona, Corey Hawkins e Ben Hardy, distribuito dal 13 dicembre 2019 sul catalogo streaming di Netflix. Bay figura anche come produttore di A Quiet Place Part II di John Krasinski, previsto nelle sale il 4 settembre 2020.

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.