Stranger Things 4 ancora più dark: nuovi dettagli per la quarta stagione

Netflix Stranger Things su Netflix

Hiro Koda, coordinatore degli stunt nella serie sci-fi di Netflix, promette tinte ancora più oscure per la Stagione 4 - ancora ferma per il Coronavirus.

L'allarme sanitario da nuovo Coronavirus non ha cambiato solo le nostre vite a livello sociale e lavorativo, ma ha anche avuto un inevitabile impatto sul settore dell'intrattenimento.

Tra eventi cancellati, cinema chiusi e produzioni costrette a fermarsi, la lista di "vittime" è piuttosto lunga. E tra le più illustri conta pure Stranger Things, di cui i fan attendono con impazienza la già confermata quarta stagione, come sempre in esclusiva nel catalogo in streaming di Netflix.

Con lo show sci-fi della "grande N" ad aver chiuso - come tanti altri - i battenti, cast e addetti ai lavori hanno più volte confermato che la fase di girato è a buon punto ma ha bisogno di essere ultimata, con la post produzione intenzionata a partire prossimamente, sebbene sia impossibile fissare una data di uscita certa. Anche nelle ultime ore, è proprio uno dei professionisti impegnato in Stranger Things 4 a dare in pasto agli appassionati nuovi dettagli sul futuro dell'opera seriale firmata dai fratelli Duffer.

Si tratta di Hiro Koda, coordinatore degli stunt, che si è aperto ai microfoni del portale Comicbook. Koda è a capo delle acrobazie e coordina tutte le scene di stunt in Stranger Things, ed è riuscito a girare due episodi della Stagione 4 prima che scoppiasse l'epidemia. Episodi che, come ci assicura, avranno un'impronta ancora più dark rispetto a quelli precedenti - tutti disponibili alla visione per gli abbonati Netflix:

Tutto quello che posso dirvi è che la quarta stagione sarà più dark. Ci saranno grandi sorprese e torneranno tutti i vostri personaggi preferiti. Sarà epico!

La stessa sensazione ci aveva già dato il primo trailer, così come le recenti dichiarazioni di David Harbour, che interpreta lo sceriffo Jim Hopper.

Stranger Things 4, quando ripartono le riprese?

Pare allora lecito chiedersi quando potranno ripartire le riprese della quarta stagione di Stranger Things. 

Considerando che il mondo dello spettacolo è stato uno dei più colpiti dall'emergenza sanitaria, è difficile prevederlo. E lo stesso Hiro Koda si dice perplesso su questo punto, e sull'effettiva mancanza di direttive certe per proseguire i lavori:

Sto ancora cercando di capire quando le produzioni torneranno ad ingranare. Di solito giriamo solo ad Atlanta, ma per quest'anno siamo stati distribuiti in due luoghi diversi, e la maggior parte del cast viene dalla California, quindi l'altro problema è capire quando deciderà di riaprire la California, e quando gli attori si sentiranno a proprio agio a venire ad Atlanta. E anche capire come gestirci tutti con i nuovi protocolli di sicurezza attualmente in vigore.

Come prevedibile, la maggior parte delle scene d'azione previste sono piuttosto difficili da girare rispettando le attuali restrizioni di distanziamento sociale. Se nel dietro le quinte tutti gli operatori possono indossare mascherine e guanti, per gli attori e per gli stunt è impensabile una cosa del genere:

Tutte le acrobazie che facciamo comportano un contatto fisico perché stiamo combattendo, abbiamo a che fare con il cast messo in imbracature per farli volare. E le acrobazie sono sempre un lottare e rotolarsi. Quindi sarà una cosa interessante capire come fare.

In attesa di risvolti, vi lasciamo ad un ripasso "rosso sangue" con tutte le morti dalle precedenti stagioni di Stranger Things - nel Sottosopra e non!

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.