Be Water, il nuovo film su Bruce Lee

Be Water è il titolo del nuovo documentario su Bruce Lee. Applaudito e accolto positivamente al Sundance Film Festival, il film racconta la vita dell'icona di arti marziali, attore, regista, sceneggiatore e produttore, come mai prima d'ora.

Arriva Be Water, il nuovo film su Bruce Lee. Icona di arti marziali, attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, Lee è rimasto nella storia.

Più che di un film, si tratta di un documentario. Targato ESPN e diretto da Bao Nguyen, la pellicola non si concentra sul tema delle arti marziali, ma affronta un argomento più profondo: quello della condizione degli immigrati cinesi negli Stati Uniti e il razzismo di cui egli stesso fu vittima a Hollywood.

Il trailer di Be Water

Il trailer di Be Water ci dà qualche anticipazione su ciò che ci attende. Le prime immagini sono quelle in bianco e nero di un giovanissimo Bruce Lee, immagini di archivio che ci mostrano la sua bravura nelle arti marziali.

Interviste intime e foto della sua famiglia scorrono, mostrando un lato poco conosciuto della leggenda, mentre diversi ospiti analizzano la sua vita.

L’America non era pronta per un eroe asiatico.

Bruce Lee incontrò, infatti, non poche difficoltà nel mondo di Hollywood.

Venne rifiutato. Doveva dimostrare loro che un asiatico poteva essere il protagonista.

La sua stessa presenza sullo schermo era una sorta di protesta. Desiderava tanto lavorare a dei film a Hollywood, ma c’erano persone che non lo apprezzavano e lo attaccavano. Durante un’intervista di repertorio in cui gli chiedevano se si vedesse come un cinese o un americano, Bruce Lee rispose:

Voglio pensare a me stesso come un essere umano.

Presentato e apprezzato al Sundance Film Festival 2020, Be Water si riferisce a una famosa metafora sulla capacità di adattarsi alle circostanze e sulla forza di spirito di ognuno di noi.

La trama del documentario su Bruce Lee

Come detto prima, Be Water racconta la storia di Bruce Lee, cercando di far conoscere aspetti della sua vita poco conosciuti: dalla sua infanzia fino alla sua morte.

Ciò avviene tramite immagini di repertorio, interviste, foto di famiglia e, soprattutto, grazie alla testimonianza di tre persone particolarmente vicine a lui: la moglie Linda Cadwell, la figlia Shannon Lee e l'allievo Kareem Abdul-Jabbar.

Bruce Lee portò in Occidente le arti marziali e le fece conoscere attraverso il cinema. Il documentario ci mostrerà Lee bambino, cresciuto a Hong Kong e insegnante di Kung Fu a Seattle, dove si innamorò della sua futura moglie.

Trasferitosi a Los Angeles, riuscì a lavorare nel mondo della televisione e del cinema come attore e coreografo, ma non senza difficoltà. Dopo essere stato respinto a Hollywood, nel 1971, Bruce Lee fece ritorno nella patria dei suoi genitori: Hong Kong. Da quel momento, iniziò la lavorazione di quattro film iconici che avrebbero definito la sua eredità, eredità interrotta dalla sua morte improvvisa – pare per un edema cerebrale - nel 1973: Bruce Lee aveva solo 32 anni.

La crew che ha lavorato a Be Water

Oltre alla partecipazione di Linda Cadwell, Shannon Lee e Kareem Abdul-Jabbar, ad aver lavorato al progetto è stato Bao Nguyen. Intervistato da Deadline, il regista ha dichiarato:

Spero che il film mostri che anche qualcuno di straordinario e apparentemente invincibile come Bruce Lee ha dovuto combattere parecchi rifiuti solo per il proprio aspetto e per la propria provenienza. Anche di fronte a un sistema razzista, costruito su secoli di atteggiamenti xenofobi e stereotipi degradanti, Bruce era determinato a cambiare le vecchie narrazioni e a costruire un nuovo mito dell'asiatico e dell'asiatico-americano come eroe.

Nato nel 1940 e morto nel 1973, Bruce Lee è da sempre considerato uno dei più influenti artisti marziali, oltre ad essere ricordato come la leggenda che fece conoscere al mondo occidentale le arti marziali cinesi.

Diretto da Bao Nguyen, Be Water è prodotto da ESPN.

L’uscita di Be Water, il documentario su Bruce Lee

Be Water, il documentario su Bruce Lee, uscirà negli USA, su ESPN, il 7 giugno 2020.

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.