Cobra Kai, la terza stagione non sarà su YouTube: l'ipotesi Netflix si fa più concreta

YouTube Red Il protagonista in posa da karateka

La terza stagione di Cobra Kai arriverà presto, ma non su YouTube: Sony TV starebbe cercando un partner che garantisca alla serie un futuro in caso di successo. Gli indiziati sono i soliti noti: Hulu e Netflix.

Dopo l'esordio da record via YouTube Red della seconda stagione, Cobra Kai sembrava la perla del gigante della condivisione di video. Invece a sorpresa la piattaforma video di proprietà di Google si chiama fuori. Nessuna paura: Cobra Kai proseguirà la sua storia per una terza stagione, forse anche di più. Pare infatti che parecchi servizi di streaming a pagamento siano interessati ad acquisire i diritti inerenti alla terza stagione, con la possibilità di un rinnovo per una quarta in caso di successo. Secondo alcune voci raccolte da Deadline, si sarebbe scatenata una vera e propria battaglia per assicurarsi la possibilità di distribuire la terza stagione dello show basato sul film di Karate Kid ma ambientato 34 anni più tardi e incentrato sulla vita dell'antagonista Johnny Lawrence.

Secondo i bene informati, i due sfidanti con più concrete possibilità di strappare un accordo con Sony TV e YouTube sarebbero Netflix e Hulu. In ballo non c'è solo la terza stagione. Dal punto di vista dei diritti, attualmente la situazione è particolarmente complicata da sbrogliare. Chi la spunterà avrà in esclusiva la possibilità di trasmettere la terza stagione, oltre a una finestra temporale non esclusiva in cui ospitare sulla propria piattaforma anche gli episodi precedenti, potendo così coinvolgere anche il pubblico che non conosce la serie.

YouTube però ha ancora i diritti di distribuzione internazionali della serie, quindi non è da escludere che la trattativa riguardi solo gli Stati Uniti, come avvenuto in passato per altri titoli. 

Il futuro di Cobra Kai: dove vedremo la terza stagione della serie

Con 55 milioni di spettatori e un ottimo responso critico raccolto dal titolo, perché YouTube ha tanta fretta di liberarsi del suo show di punta? Ad oggi Cobra Kai è l'unico progetto davvero riuscito nella batteria di contenuti basati su sceneggiature originali prodotti dalla piattaforma. Le ragioni sarebbero da ricercare nel cambio di strategia di YouTube Red, la versione premium a pagamento del sito. A fine 2018 Youtube ha deciso di non investire più in prodotti scripted (ovvero basati su sceneggiature), rivedendo la sua strategia interna. Questo ha portato ad affrontare la spinosa questione del futuro di due serie che avevano già strappato un rinnovo: Cobra Kai e Liza on Demand. Alla fine Youtube ha rinnovato entrambe per una nuova stagione. 

YouTube RedDue karateki si fronteggiano sul tatami
Il finale della seconda stagione ha lasciato gli appassionati col fiato sospeso

Quando però ha annunciato al partner Sony TV che non aveva intenzione di finanziare una quarta stagione di Cobra Kai nemmeno in caso di un buon riscontro di pubblico, Sony e i creatori dello show Jon Hurwitz, Hayden Schlossberg e Josh Heald hanno cominciato una lunga trattativa per trovare un altro partner che potesse acquisire i diritti della serie e liberare YouTube dall'onere di investire nel titolo. 

La coda di pretendenti pare sia piuttosto lunga. Il motivo non è solo l'ottimo risultato ottenuto dalle prime due stagioni dello show. Dopo il lock down globale e lo stop a set, montaggi, riprese e produzioni per il piccolo schermo, le piattaforme streaming a pagamento stanno già pensando a come fronteggiare la futura scarsità di contenuti inediti. Una serie già avviata con una terza stagione pronta per essere trasmessa nel post Covid-19 vale tanto oro quanto pesa. 

  • Sì, la terza stagione dello show è pronta. Non è ancora chiaro però chi la trasmetterà, dato che Youtube è pronta a cedere i diritti al miglior offerente, non volendo più investire nel progetto. 

  • Non c'è ancora nulla di ufficiale ma, secondo alcune indiscrezioni, Hulu e Netflix si starebbero contendendo i diritti della terza stagione e la possibilità di realizzare le successive. 

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.