Hannibal, la spiegazione dell'iconico finale e la misteriosa scena post credit della terza stagione

Il finale della terza stagione di Hannibal è la degna conclusione della visione di Bryan Fuller dell'universo del serial killer cannibale, ricco di pathos e di misteri da svelare.

NBC Il ritratto di Red Dragon

Il finale della terza stagione di Hannibal, la serie TV ideata da Bryan Fuller che riscrive l'immaginario del serial killer cannibale di Thomas Harris, è davvero perfetto. Dalla sua messa in onda è stato croce e delizia di tutti gli appassionati fannibal che hanno amato la serie. Il merito è di una scrittura davvero suggestiva, coerente con le premesse della serie e con il suo svolgimento, ma anche di un cliffhanger davvero incredibile che tormenta i sonni degli spettatori sin dal 2015. I fatti si sono svolti così: Bryan Fuller sapeva che la possibilità di girare una quarta stagione era remota, a causa degli scarsissimi ascolti raccolti dalla serie. Così ha deciso di regalare ai suoi protagonisti antitetici, Hannibal Lecter e Will Graham, un finale degno dell'arco narrativo che i due condividono per ben tre stagioni.

Tuttavia lo showrunner non ha mai fatto mistero di avere parecchie idee per continuare a narrare le avventure dei suoi protagonisti e quindi ha lasciato dietro di sé la porta aperta, nella speranza di trovare qualcuno che producesse la quarta stagione. Giusto per stuzzicare la curiosità dei fan, ha inserito una scena post credit davvero memorabile, che lascia lo spettatore preda del dubbio: cosa sarà successo esattamente? Per scoprirlo continuate a leggere, ma fate attenzione agli spoiler.

Will e Hannibal, ancora una volta insieme

Will e Hannibal si ritrovano a fronteggiare Red Dragon nella casa sulla scogliera di proprietà del dottor Lecter, dove il cannibale ha portato i suoi precedenti partner e vittime. Convinto della necessità di utilizzare Hannibal come esca per attirare in trappola Red Dragon, Will si ritrova a spiegare a Jack il suo folle piano per liberare il serial killer che lui stesso ha contribuito a smascherare. Per il protagonista è una decisione sofferta: da una parte vorrebbe lasciarsi alle spalle gli orrori del tempo trascorso al fianco di Hannibal e tornare a vivere la sua vita tranquilla, dall'altra però il dottor Lecter lo ha reso consapevole della sua vera natura. 

Sin dall'inizio della serie Hannibal ha un progetto per Will, una sorta di perfezionamento della sua condizione spirituale. Da fine psicoanalista, ha intuito che la natura di Will è in realtà violenta, ma viene scatenata solo dal desiderio di vendicare le vittime innocenti di aguzzini come i serial killer a cui ha dato la caccia. Dal canto suo in una conversazione con Bedelia Will giunge alla realizzazione che non può vivere al fianco di Hannibal ma nemmeno fare a meno di lui. La natura del loro legame, affettiva o amorosa che sia, lo trascinerebbe alla perdizione, tuttavia la vita senza Hannibal sembra insopportabilmente senza senso. 

NBCRed Dragon muore dopo una lunga lotta contro Will e Hannibal
La lotta contro Red Dragon rendere ancora più chiara la natura del rapporto tra Will e Hannibal

Quella della cattura di Red Dragon diventa quindi una scusa per Will di liberare Hannibal e affrontare questo dissidio insuperabile della loro relazione. Una volta che Red Dragon li raggiunge alla villa, l'assassino spara al torace a Hannibal e ingiunge a Will di stare a guardare mentre l'amico muore lentamente, dissanguato. La visione è insopportabile per Will, che tenta di aggredire l'assassino e viene più volte pugnalato. Pur orribilmente ferito, Will riesce ad attaccare l'assalitore il tempo necessario perpermettere a Hannibal di finirlo. La lotta è lunga e violentissima. Alla fine Red Dragon ha la peggio. Will e Hannibal, coperti di sangue, danno sfogo alla loro natura primordiale: Will infierisce sul cadavere di Red Dragon, mentre Hannibal stacca un morso dalla carne del suo collo. 

Sfinito, Will cerca l'aiuto di Hannibal per alzarsi. Hannibal osserva la sua opera compiuta, quello che ha voluto per lui, anzi, per loro. Will definisce bellissimo il risultato finale, ma in cuor suo sa che il mondo sarebbe un luogo migliore se lui e Hannibal scomparissero, così abbraccia l'amico e amante e con le ultime forze si butta dalla scogliera

NBCWill abbraccia Hannibal
Will si lascia andare tra le braccia di Hannibal, che lo attira a sé

Bedelia e la scena post credit

La scena dopo i titoli di coda ha per protagonista Bedelia, che avevamo lasciato sconvolta e vagamente nauseata dal constatare la vera natura di Will e del suo legame con Hannibal. Ritroviamo la donna seduta a una tavola imbandita sfarzosamente, in uno stato di confusione, agitazione o tutte e due le cose.

La psicoanalista è vestita di uno strepitoso abito verde, elegantemente truccata e pettinata. Lo stile dell'ambiente e la portata principale sono quelli di Hannibal: sulla tavola infatti è servita una gamba femminile arrostita e poco dopo scopriamo che che l'arto inferiore sinistro della donna è ridotto a un moncherino. La serie si chiude con Bedelia che prende un'affilata forchetta dalla tavola e si prepara a usarla come arma. 

NBCLa gamba arrostita di Bedelia
A Bedelia sta per essere servita la sua stessa gamba
  • Il finale lascia la questione volutamente insulta. Alla luce della scena dopo i titoli di coda, è probabile che Hannibal sia riuscito in qualche modo a salvarsi abbia trovato un modo di riallacciare i suoi rapporti con Bedelia. 

  • La donna ha perso un gamba, che le sta per essere servita come portata principale di una cena che sembrerebbe essere stata imbandita da Hannibal stesso. Dalla sua reazione è chiaro che Bedelia teme per la sua vita. 

Leggi anche

      Cerca