Che creature sono i Gremlins? Da Gizmo a Ciuffo Bianco, le curiosità sui protagonisti della saga

Si fa presto a dire Gremlins. Ma qual è la loro origine? E quella dei Mogwai? La storia delle creature rese famose da Chris Columbus e Joe Dante è affascinante, piena di curiosità e... colpi scena!

Warner Bros./Amblin Entertainment Gizmo in Gremlins

Gli anni '80 hanno regalato agli appassionati del genere fantastico una serie di film indimenticabili. E se si parla di cult, Gremlins è senza dubbio un classico della cultura pop. La saga di Joe Dante e Chris Columbus ha consegnato alla storia una "nuova stirpe" e creato una leggenda. Ma da dove saltano fuori l'adorabile Gizmo, il malvagio Ciuffo Bianco e i suoi terribili fratelli?

Se siete cresciuti nel mito delle "3 regole" o appartenete a una nuova generazione di fan, qui potete fare un viaggio nella nostalgia e scoprire di più sulle celebri creature del franchise, le loro origini e altre curiosità.

Le origini dei Mogwai

La storia di Gremlins inizia quando Rand Peltzer scova Gizmo in una bottega di Chinatown. L'anziano proprietario gli dice che è un Mogwai e si rifiuta di venderglielo. Poi le cose vanno diversamente e quello che accade è cosa nota. Ma quali sono le origini della graziosa e ciarliera creatura?

Il film del 1984 sorvola sulla questione. Invece, nello script originale di Chris Columbus (che presenta diverse differenze con la storia arrivata sullo schermo), l'anziano commerciante dice che ha trovato Gizmo in un campo vicino a casa sua e aggiunge che è "un animale molto raro e intelligente". Tuttavia, la faccenda potrebbe essere più complicata e coinvolgere... gli alieni!

Proprio così. Nel libro omonimo uscito in contemporanea al film (perché sì, esiste un libro di Gremlins), i Mogwai vengono descritti come una specie extraterrestre. Il romanzo adattato dalla sceneggiatura di Chris Columbus è opera di un autore di nome George Gipe, che a quanto pare si è preso diverse libertà rispetto alla storia originale e ha deciso di colmare il vuoto sulle origini dei Mogwai inventando una complicata storia galattica. 

In pratica, gli antenati di Gizmo sarebbero stati creati sul pianeta Enz da uno scienziato alieno di nome Mogturmen, per portare pace e felicità nei mondi popolati da specie senzienti:

I poteri galattici ordinarono che i Mogwai fossero inviati su tutti i pianeti dell'universo che potevano accogliere la vita per ispirare gli abitanti con la loro natura pacifica e la loro intelligenza e insegnare a essi a vivere in pace e a evitare l'estinzione.

All'inizio, le creature sono mandate su tre pianeti, tra cui la Terra. Ma qualcosa non va per il verso giusto. A causa di una "serie di errori", i Mogwai risultano sensibili alla luce, non parlano lingue semplici, sono lenti e si trasformano nei malvagi Gremlins quando vengono bagnati con l'acqua. Ma soprattutto, solo "uno su mille" è buono

Nel libro, Gizmo accenna anche al fatto che Mogturmen è stato severamente punito per i suoi sbagli (ma si interrompe prima di spiegare come). 

Gremlins, il romanzo adattato dalla sceneggiatura del film Gipe, George Gremlins
Gremlins, il romanzo adattato dalla sceneggiatura del film
Gipe, George

Gremlins

56,77 €

Tuttavia, le molte licenze del romanzo non sono piaciute a Joe Dante, che ci ha tenuto a precisare che il libro non è canone (cioè i suoi contenuti non sono da ritenersi parte della versione ufficiale della storia). Non solo. Il regista ha approfittato dell'occasione per fare chiarezza sull'origine dei Mogwai come l'aveva in mente lui... finendo con il renderla ancora più strana (oltre che vagamente inquietante):

George Gipe non ha mai visto il film. Ha inventato un intero e complicato background per le creature. Nella mia mente, i Mogwai vengono dalla Cina e sono il risultato del'accoppiamento tra un drago e un panda.

La sonora bocciatura del romanzo di George Gipe da parte di Joe Dante fa decadere anche la tesi che il nome Mogwai derivi da quello dell'alieno che è il loro presunto creatore, Mogturmen. Invece, riconduce la sua origine alla traslitterazione di una parola cantonese usata per indicare uno "spirito malvagio".

Cosa sono i Gremlins

Si fa presto a dire Gremlins, ma cosa sono esattamente? Nel suo libro, George Gipe li descrive come l'effetto collaterale non desiderato di un esperimento andato male. E anche se il romanzo non è canone, di certo sono creature poco piacevoli.

Ma per restare nell'ambito dei film, i Gremlins sono (di fatto) l'evoluzione dei Mogwai, dai quali si differenziano per le dimensioni maggiori, l'assenza di pelo, la pelle a squame di vari colori, le grandi orecchie da pipistrello, i denti aguzzi e le zampe con artigli affilati.

La trasformazione avviene quando i Mogwai mangiano dopo la mezzanotte. In questo caso, le piccole creature si chiudono dentro un bozzolo dalla consistenza densa e vischiosa e subiscono una muta che modifica profondamente la loro morfologia. Tuttavia, anche se sono più grandi, forti e veloci dei Mogwai, i Gremlins continuano a essere sensibili alla luce. 

Un'altra caratteristica che non cambia è quella di riprodursi quando entrano a contatto con l'acqua, benché sia diversa la modalità. Se si bagnano o vengono bagnati, i Mogwai "sparano" (letteralmente) palle di pelo dalla schiena, che aumentano di dimensioni e poi si "aprono" a rivelare orecchie, occhi, bocca e zampe, fino a diventare una creatura completa. Invece, in caso di contatto con l'acqua, sul dorso dei Gremlins si generano delle bolle traslucide, all'interno delle quali è possibile vedere degli embrioni che evolvono rapidamente in individui adulti.

Allo stesso modo, i Gremlins conservano i tratti peculiari e il comportamento che avevano nello "stadio" di Mogwai. Per esempio, nel primo film, Ciuffo Bianco deve il suo nome a una striscia di pelo bianco che resta visibile anche dopo la trasformazione ed è malvagio già prima della muta.

Warner Bros./Amblin EntertainmentGremlins: Ciuffo Bianco
Il malvagio Ciuffo Bianco in Gremlins

Ma i Gremlins sono tutti cattivi? Se la pellicola originale sembra non lasciare dubbi, Gremlins 2 - La nuova stirpe rimescola un po' le carte. Lenny e Daffy sono pericolosi perché sono l'uno sciocco e l'altro fuori di testa. E anche altri loro compari mostrano comportamenti imprevedibili e sopra le righe, ma non necessariamente malvagi. 

Di certo, resta il fatto che sono creature maliziose e dispettose. Non a caso, nella cultura popolare, la parola "gremlin" indica degli spiritelli che si divertono a provocare danni e malfunzionamenti negli aerei e in altri macchinari (proprio come dice Murray Futterman nella pellicola del 1984).

A quanto pare, il termine è stato coniato dai piloti della Royal Air Force (RAF) negli anni '20 per indicare creature dispettose ritenute responsabili dei guasti ai velivoli e da lì è entrato a fare parte del folklore britannico, arrivando alle orecchie di Roald Dahl. Il grande scrittore ne ha sentito parlare durante il servizio militare e si è ispirato alla leggenda per scrivere il suo primo romanzo per bambini, I Gremlins, dove però la parola indica dei piccoli uomini. Il libro stava per diventare un film di Walt Disney, ma alla fine il progetto è sfumato. Tuttavia, i Gremlins (o almeno, il loro concetto) sono arrivati lo stesso al cinema anni dopo. 

Le regole dei Gremlins

Uno dei capisaldi della storia di Gremlins sono le fatidiche 3 regole che il nipote di Mr. Wing elenca a Rand Peltzer quando gli dà Gizmo:

Lo tenga lontano dalla luce. Lui odia la luce forte, specialmente quella del sole. Morirebbe. E lo tenga lontano dall'acqua, non lo faccia bagnare. Ma la cosa più importante, la regola che non dovrà mai dimenticare, è che anche se lui piange, anche se fa scene e la supplica, lei non dovrà mai, mai dargli da mangiare dopo la mezzanotte.

Il ragazzino non spiega la ragione degli strani divieti e l'inventore (incautamente) non la chiede. Ma quando Pete e poi Billy infrangono per sbaglio gli ultimi due, il perché diventa chiaro. L'acqua fa moltiplicare i Mogwai e il cibo dopo mezzanotte li trasforma nei terribili Gremlins, che a loro volta si riproducono bagnandosi.

Fortunatamente, anche il primo è puntuale ed efficace allo stesso modo degli altri e Gizmo uccide Ciuffo Bianco facendolo liquefare alla luce del sole. Rischiando lui stesso la vita, perché la regola vale anche per i Mogwai.

Le curiosità del libro Gremlins

La premessa è doverosa: il libro Gremlins di George Gipe non è canone. Tuttavia, alcune delle "licenze creative" che l'autore si è preso sulle creature (e non solo) sono davvero curiose e divertenti.

Per esempio, i Mogwai praticano la meditazione avanzata e sono capaci di parlare, ma non possono uccidersi tra di loro:

È l'unica emozione consapevole che Mogturmen è stato in grado di conservare dentro di noi. Non siamo in grado di ucciderci a vicenda.

Inoltre, i Gremlins sarebbero responsabili di un gran numero di "incidenti" famosi del passato, come il fiasco della Baia dei Porci nel 1961, il grande blackout che ha colpito il Nord-Est degli USA nel 1965 e l'impensabile vittoria dei New York Jets al Super Bowl del 1969. Un Gremlins sarebbe anche stato a bordo della navetta spaziale Columbia nel 1983 e avrebbe causato non pochi problemi al suo equipaggio. 

Il romanzo rivela pure che Gizmo è arrivato dalla Cina negli USA nel 1945 su una nave che è stata affondata da un siluro, poco dopo che Mr. Wing lo aveva preso con sé.

Le aggiunte e le variazioni di George Gipe alla storia inventata di Chris Columbus sono necessarie? Ogni fan conosce la sua risposta. Ma una cosa è certa. Non è qualche dettaglio in più o in meno a scalfire l'irresistibile fascino dei Gremlins...

Fonti: Science Fiction & Fantasy, Nerdist, Empire, Gremlins Wiki

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca