Orphan Black: tutti i cloni interpretati da Tatiana Maslany

La storia di Sarah Manning s'intreccia a quella di Beth, Alison, Cosima, Helena e tante altre donne che sono esattamente come lei e il motivo è semplice: sono tutti cloni.

Cosa succederebbe se, in stazione, vi si palesasse davanti una persona fatta a vostra immagine e somiglianza? E se quella persona, così uguale a voi, si gettasse sotto il treno in corsa e morisse? Da qui parte il plot di Orphan Black, una serie televisiva mandata in onda dalla BBC che ha presentato la travagiata storia di Sarah Manning e le sue sorelle cloni.

Partendo dalle polemiche di morale ed etica quando si parla di clonazione umana e degli effetti che questa potrebbe avere sull'identità dell'individuo, Orphan Black tra i suoi più grandi pregi può contare principalmente sulla bravura di Tatiana Maslany: è merito dell'attrice se i cloni che abbiamo conosciuto, apprezzato e (sì, anche) odiato per cinque stagioni hanno saputo lasciare il segno. 

Pensare che la Maslany ha ricevuto anche un Emmy Awards come migliore attrice in una serie drammatica e due Critics' Choice Television Award, nonché una nomina ai Golden Globe per aver recitato (così bene) in Orphan Black. La serie TV parte da Sarah, una ragazza ribelle, dal look gotico, madre della piccola Kira, che si ritrova improvvisamente coinvolta in una storia che va oltre le sue capacità: davanti ai suoi occhi, si toglie la vita una donna esattamente uguale a lei. Scoprirà che quella donna si chiama Beth, era un poliziotto e un suo clone. Beth non è che la prima di tante altre sorelle che Sarah scoverà indagando per il mondo. Mentre alcune sorelle sono di fondamentale importanza ai fini della trama, altre che abbiamo incontrato nell'arco delle cinque stagioni sono comparse magari per strapparci un sorriso (o un'imprecazione), ma nulla più. Ma quanti sono i cloni di Orphan Black? 

I cloni principali

Ogni storia ha la sua protagonista e in Orphan Black quella è Sarah. Ma cosa ne sarebbe stato di Sarah senza le sue sorelle cloni? In questa serie abbiamo visto tantissimi personaggi secondari diventare a tratti più importanti di Sarah (in alcuni episodi soprattutto): tra quelli principali resteranno indimenticabili Cosima, Alison ed Helena. Vediamo insieme i cloni protagonisti di Orphan Black:

Sarah Manning, partiamo dall'origine

BBCSarah Manning in stazione
Sarah

Partiamo dal primo clone che la storia ci presenta. Sarah Manning, una ragazza orfana adottata da Siobahn con la quale ha un rapporto controverso, è cresciuta con Felix, il suo fratello adottivo per il quale muoverebbe mari e monti. Ma attenzione: Felix non è un clone, come lei. Sarah è testarda, impavida e coraggiosa, ma stravede per sua figlia, Kira. A differenza di tutti gli altri cloni, Sarah è l'unica che ha potuto mettere al mondo una progenie. E Kira, essendo sua figlia, ha ereditato una particolarità genetica che verrà a galla quando la bambina sarà investita e ne uscirà perfettamente incolume. 

Alison Hendrix, la perfetta casalinga di periferia

BBCAlison vestita elegante
Alison

Avete presente Desperate Housewives? Alison Hendrix rappresenta un mix letale di Bree, Gabrielle, Susan e Lynette. Alison, madre di due bambini (adottati) e sposata con Danny, è la perfetta donna dei sobborghi. Ligia al dovere, precisa e ordinata, Alison ama il bricolage e appare impeccabile paragonata a Sarah. Ma anche Alison avrà i suoi alti e bassi, la sua fortuna sarà avere un marito devoto come Danny al suo fianco. 

Cosima Niehaus, la scienziata clone

BBCCosima in primo piano
Cosima

Non poteva mancare la mente geniale nel gruppo dei cloni investigatori. Il trio originale infatti è composto da Sarah, Alison e Cosima, una ricercatrice, studente di biologia, definita la "geek monkey" del gruppo per via della sua mente eccelsa. Cosima scopre di essere malata e questo la spingerà ogni oltre modo a indagare sulle proprie origini e capire se, in passato, altri cloni hanno contratto la sua stessa malattia. 

Helena, la "sestra" d'animo violento

BBCHelena nel bosco
Helena

Si sa, tra sorelle non si va sempre d'accordo. Helena è la sorella gemella di Sarah, ma le due sono state separate da piccolissime e hanno preso strade separate. Mentre Sarah è stata cresciuta come una ragazza come tante, Helena è stata addestrata per diventare un serial killer. Forviata da Tomas, Helena è convinta di essere il clone originale e di dover uccidere tutti gli altri perché sono degli abomini. Di origini ucraine, Helena non è di natura violenta, ma la violenza è l'unica normalità che conosce. Quando si ricongiunge con Sarah, ritroverà quel pezzo mancante che cercava da tutta la vita. 

Elizabeth Childs

BBCBeth sfuggente
Beth

Elizabeth, detta Beth, è il fattore scatenante della storia. Quando Sarah la vede gettarsi dalla banchina della stazione e morire sotto al treno, in cuor suo saprà di doverne comprendere le motivazioni ed è ciò che farà, dando il via a una storia ricca di misteri. Beth è un personaggio importante che continua a comparire nel corso delle stagioni, seppur soltanto per la memoria che ha lasciato. Sarah, nella prima stagione, ha finto di essere Beth per scoprire quale fosse il suo segreto e perché fosse uguale a lei ed è grazie al fantasma di Beth che Sarah ha conosciuto poi le sue sorelle cloni. 

Rachel Duncan

BBCRachel pensierosa
Rachel Duncan

Arrivano i tasti dolenti. Se Helena era una pazza serial killer, che ha poi convertito le sue abilità violente in arma di difesa per la sua "sestra", Rachel Duncan invece è il clone "cattivo", cresciuta da due professori che hanno dato vita al progetto della clonazione. Cresciuta sin da piccola in un mondo complicato e grigio, Rachel è diversa dagli altri cloni, dimostra appena la sua umanità e quello che brama di più è entrare nelle grazie del boss, soltanto per ricevere un briciolo d'affetto e considerazione. Non a caso, Rachel è molto gelosa di Sarah e delle altre ragazze, così complici tra loro. 

Krystal Goderitch, l'estetista 

BBCKrystal perplessa
Krystal

Krystal invece rappresenta il clone svampito, la bionda del gruppo che pensa soltanto al valore dell'estetica. Non a caso, Krystal è un'estetista anche molto brava nel suo campo, ma non conosce la storia dei cloni e, quando viene catapultata dentro questo mondo, dimostrerà di avere della materia grigia sotto tutte quelle extension e glitter. 

Gli altri cloni apparsi nella serie 

Oltre ai cloni principali, che abbiamo avuto modo di conoscere di più, in Orphan Black in realtà sono comparsi tanti altri cloni secondari, utili (ma non troppo) ai fini della trama che hanno permesso alla Maslany di interpretare un'altra sfumatura degli amatissimi cloni della serie TV. Tra quelli più amati probabilmente ricorderete M.K., con la quale Sarah ha interagito più di una volta. 

  • Tony Sawicki
  • Katja Obinger
  • M.K.
  • Jennifer Fitzsimmons
  • Camila Torres

Tony Sawicki è un clone transgender. Qui la Maslany ha avuto modo persino di sfoggiare un bizzarro pizzetto e camuffare la voce rendendola più mascolina. Tony viene presentato come un clone transessuale della Leda. Katja Obinger invece ha avuto breve vita, ma la sua comparsa nella trama ha aiutato Sarah a definire meglio il quadro di questa famiglia di cloni, grazie ai quali ha potuto delineare la battaglia contro la Neoluzione. Uno dei cloni secondari più cari a Sarah è M.K., o meglio Veera Suominen, una ragazza che indossa una maschera e cerca di aiutare le altre sorelle tramite una webcam perché è spaventata dal mondo. Jennifer Fitzsimmons è invece già morta quando la storia della serie TV prende piede, ma ci viene mostrata in un video che la ragazza ha lasciato prima di morire. Infine, Camila è stata trovata alla fine della serie, quando Cosina e Delphine hanno iniziato ad andare in giro per il mondo per curare in segreto tutti i cloni.

Chi è l'originale su cui si basano i cloni?

Helena ha sempre sostenuto di essere lei l'originale da cui è partita poi la clonazione. E pare che, in parte, non avesse poi tutti i torti.

Sarah ed Helena sono sorelle gemelle quindi, a differenza degli altri cloni, sono sorelle in ogni senso possibile del termine. Lei e Sarah sono i cloni originali da cui è partito l'esperimento. Per questo motivo, le due "sestra" presentano (almeno potenzialmente) nel proprio DNA la cura a tutti i difetti degli altri cloni, che invece si ammalano e non possono avere figli. E invece, come abbiamo visto, Sarah può produrre vita e ha avuto Kira, una bambina che in realtà nasconde in sé un grandissimo potenziale per la ricerca, ciò significa che la sua sola esistenza è d'interesse della scienza. Helena, d'altro canto, anche rimane incinta, a dimostrazione del fatto che la loro forza sta nell'origine di tutto. 

BBCHelena partorisce due gemelli
Helena e il parto

D'altra parte, se con la domanda "chi è l'originale" non ci vogliamo riferire al primo clone, ma alla persona da cui è stato ricavato il materiale genetico per far partire il progetto LEDA, allora la risposta è più semplice. Si tratta di Kendall Malone, la madre biologica di Siobhan Sadler (che a sua volta è la madre adottiva di Sarah e Felix).

Kendall è una chimera il cui inusuale codice genetico è stato usato per avviare gli esperimenti legati sia al progetto LEDA (cloni femminili) che al progetto CASTOR (cloni maschili). La incontriamo per la prima volta nella terza stagione della serie, di cui ha fatto parte per 7 episodi.

BBC AmericaKendall Malone, l'originale su cui si basano i cloni di Orphan Black
Kendall Malone

Come è stato girato Orphan Black? 

Come hanno fatto a girare Orphan Black? Realizzare questa serie non deve essere stato facile per Tatiana Maslany, soprattutto perché il più delle volte nella stessa scena sono presenti più cloni e l'attrice è stata bravissima a interpretarli senza lasciar trasparire le difficoltà. Ancor di più quando erano proprio i cloni a confondere, interpretando diverse personalità: quante volte Sarah si è spacciata per Cosima? O ha provato a imitare la maniacale Alison? Tante, troppe volte per contarle.

Ma come ha fatto Tatiana ha interpretare quattro cloni nella stessa scena? L'attrice ovviamente ha avuto un aiuto, anche per non confondere i personaggi (e l'errore era veramente facile). Per girare le scene con i cloni, la Maslany ha recitato insieme ad attori doppi, per poi ripetere la scena cambiando il doppio. Ma un'attrice in particolare l'ha aiutata: si chiama Kathryn Alexandre: "La prima volta che ho incontrato Tatiana è stata alla mia terza audizione per il ruolo del suo doppio, è stata la prima volta che abbiamo suonato insieme", ha spiegato Kathryn a Variety. Il trucco per essere come Tatiana? Osservandola. "Prima ancora di iniziare la produzione della prima stagione , ho chiesto che mi inviassero del materiale di Tatiana in modo da poter avere un'idea di come si muoveva, di come parlava e appariva".

Altre domande sui cloni

  • Ci sono almeno 274 cloni legati al progetto LEDA. Abbiamo visto Tatiana Maslany interpretarne 12 durante la serie.

  • No, Felix è il fratello di Sarah, adottato da Siobhan, quand'erano piccoli. Sono cresciuti insieme e Sarah gli vuole molto bene. 

  • No, Kira è la figlia di Sarah Manning e, pur non essendo un clone, grazie a sua madre, adotta delle abilità particolari: Kira infatti è in grado di guarire da sola.

Leggi anche

      Cerca