L'arte di vincere: trailer e trama del film tratto dal libro di Michael Lewis

Ispirato al libro Moneyball: The Art of Winning an Unfair Game di Michael Lewis, L'arte di vincere è un fim del 2011 interpretato da un grande Brad Pitt. Ecco la trama e il cast della pellicola.

TMDB/Sony Pictures Brad Pitt in una scena di L'arte di vincere

Diretto da Bennett Miller nel 2011, L'arte di vincere (titolo originale Moneyball) è un film di genere biografico-sportivo scritto da Steven Zaillian e Aaron Sorkin. La pellicola è basata sul libro Moneyball: The Art of Winning an Unfair Game di Michael Lewis del 2003, che rappresenta un resoconto dettagliato della stagione 2002 della squadra di baseball degli Oakland Athletics e dei tentativi del suo direttore generale, Billy Beane, di farne una squadra competitiva.

Ma procediamo con ordine, dando uno sguardo al libro e alla pellicola ad esso ispirata.

Moneyball: The Art of Winning an Unfair Game e la "rivoluzione" nel mondo del baseball

Brand: W W Norton Company Moneyball: The Art of Winning an Unfair Game
Brand: W W Norton Company

Moneyball: The Art of Winning an Unfair Game

14,79 €

Il focus del libro di Lewis è rappresentato dall'approccio "sabermetrico" (analitico e basato su un certo numero di statistiche) per assemblare una squadra di baseball competitiva nonostante il budget limitato per l'acquisto di validi giocatori. In pratica il volume di Lewis elogia il metodo adottato da Billy Beane, che ha avuto il merito di utilizzare degli indicatori più analitici delle prestazioni dei giocatori per schierare una squadra che potesse superare in astuzia e competere al meglio contro i concorrenti più ricchi della Major League Baseball (campionato di baseball statunitense).

Mentre i tradizionalisti del baseball, in particolare alcuni scout e membri dei media, hanno denigrato la rivoluzione sabermetrica e il modo in cui Moneyball abbia enfatizzato la sabermetria rispetto a metodi più tradizionali di valutazione dei giocatori, il libro, tuttavia, ha cambiato il modo in cui molti direttori sportivi del campionato fanno oggi affari sul mercato. Sulla sua scia, squadre come New York Mets , New York Yankees, Boston Red Sox e altre hanno assunto analisti sabermetrici a tempo pieno per scegliere i propri giocatori.

L'arte di vincere: trailer e trama del film

L'arte di vincere è stato presentato in anteprima al Toronto International Film Festival del 2011 ed ha ottenuto ottimi consensi sia a livello commerciale che da parte della critica cinematografica. Non solo. Il film è stato anche candidato a ben sei premi Oscar, tra cui quello per il miglior film e il miglior attore protagonista (Brad Pitt). 

Di seguito il trailer della pellicola:

Il general manager degli Oakland Athletics, Billy Beane, è deluso dalla sconfitta della sua squadra contro i New York Yankees, che ha impedito ai suoi di partecipare alle World Series. Con l'imminente partenza dei migliori giocatori della squadra per scadenza del contratto (Johnny Damon, Jason Giambi e Jason Isringhausen) Beane deve riunire una squadra competitiva nonostante il budget limitato a sua disposizione.

Nel corso di un incontro con i dirigenti dei Cleveland Indians, Beane incontra Peter Brand, un giovane laureato in economia a Yale con idee radicali su come valutare quanto sia valido un giocatore. Beane mette alla prova la teoria di Brand chiedendogli se lo avrebbe scelto al draft (sistema di scelta degli atleti nelle squadre del Nord America). Ciò, perché, nonostante gli scout considerassero Beane estremamente promettente, la sua carriera nei campionati più importanti è stata in realtà alquanto deludente. Brand ammette che, in base al suo metodo di valutazione del valore del giocatore, non lo avrebbe arruolato fino al nono round del draft. Impressionato, Beane decide di assumere Brand come suo assistente.

Piuttosto che fare affidamento sull'esperienza e sull'intuizione degli scout, Brand utilizza la sabermetria, selezionando i giocatori in base alla loro percentuale di ottenere una base senza aiuto di penalità. Brand e Beane utilizzano, così, questa metodologia per assumere giocatori sino ad allora alquanto sottovalutati come il lanciatore Chad BradfordDavid Justice e il ricevitore Scott Hatteberg.

Tuttavia, all'inizio del campionato le cose non sembrano andare per i meglio. Con tensioni già alle stelle per motivi di natura contrattuale, l'allenatore della squadra, Art Howe, ignora la strategia di Beane e Brand, mettendo in campo una formazione più tradizionale.

All'inizio della stagione, l'Athletics ha già perso 10 partite, portando i critici a considerare il nuovo metodo di valutazione dei giocatori come un fallimento. Dopo aver ceduto l'unica stella della squadra, per costringere Howe a mettere in campo gli altri giocatori acquistati, Beane e Brand finalmente vedono in campo i risultati dei loro sforzi.

L'Athletics alla fine riesce a conquistare l'American League West del 2002, ma la squadra perde contro i Minnesota Twins al primo turno dei play-off della Major League. Beane viene contattato dal proprietario del Boston Red Sox, John W. Henry, che si rende conto di come la sabermetria rappresenti il futuro del baseball. Beane rifiuta di diventare il direttore generale dei Red Sox, nonostante uno stipendio di oltre 12 milioni di dollari, che lo avrebbe reso il direttore generale più pagato nella storia dello sport professionistico.

Ritorna a Oakland e due anni dopo i Red Sox vincono le World Series 2004 utilizzando proprio il modello sabermetrico ispirato dall'Athletics.

L'arte di vincere: il cast

Un cast d'eccezione è stato riunito per interpretare quest'acclamata pellicola: dal premio Oscar Brad Pitt al compianto Philip Seymure Hoffman, ecco gli attori che vi hanno partecipato.

  • Brad Pitt - Billy Beane
  • Jonah Hill - Peter Brand
  • Philip Seymour Hoffman - Art Howe
  • Robin Wright - Sharon
  • Chris Pratt - Scott Hatteberg
  • Stephen Bishop - David Justice
  • Reed Diamond - Mark Shapiro
  • Brent Jennings - Ron Washington
  • Ken Medlock - Grady Fuson
  • Tammy Blanchard - Elizabeth Hatteberg
  • Jack McGee - John Poloni
  • Vyto Ruginis - Pittaro
  • Nick Searcy - Matt Keough
  • Glenn Morshower - Ron Hopkins
  • Casey Bond - Chad Bradford
  • Nick Porrazzo - Jeremy Giambi
  • Kerris Dorsey - Casey Beane
  • Spike Jonze - Alan 

FONTE: Deadline

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca