Qual è il destino del personaggio di Michael nella saga di Underworld?

Nella lotta tra Vampiri e Lycan, quello che sembra un semplice medico entra in scena per cambiare per sempre il destino dei protagonisti. È tempo di rivivere la storia di Michael, che sembra destinata però a una fine amara.

Lakeshore Entertainment Scott Speedman interpreta Michael Corvin nella saga di Underworld

Nel mondo della saga di Underworld sembra tutto molto semplice. Da una parte ci sono i Vampiri, dall’altra i Lycan. Le due fazioni combattono tra di loro in maniera feroce, in una guerra che pare non avere fine. Tutto sembra incastonato in categorie predefinite, fino a quando non viene introdotto il personaggio di Michael. All’apparenza un semplice medico, che però nasconde molto più di quanto si possa pensare in un primo momento.

Figura cruciale della saga con protagonista Kate Beckinsale, Michael è stato al centro di vicende dal sapore dolceamaro, fino ad arrivare a un episodio che mette in dubbio la sua stessa esistenza.

Lakeshore EntertainmentSelene, protagonista della serie di Underworld

In questo speciale, verranno ripercorse le tappe di Michael all’interno dell’universo di Underworld, cercando di capire quale sia stata la sua sorte alla fine di Underworld – Blood Wars, attualmente l’ultimo capitolo della serie.

 

Chi è Michael, chi lo interpreta e qual è il suo ruolo nella saga

In Underworld, capitolo del 2003 che apre la saga, Michael Corvin viene presentato come un chirurgo. All’apparenza, si tratta di un uomo normale, come gli altri, ignara pedina al centro della lotta tra Vampiri e Lycan.

Ben presto, però, si scopre la vera identità del personaggio, che diventerà il primo ibrido tra Lycan e Vampiro, dopo essere stato morso sia da Lucian, il capo dei Lycan, che dalla Vampira Selene. Verrà svelato, così, che Michael è il discendente di Alexander Corvinus, il primo degli immortali. Il suo sangue è in grado di mescolare le due razze, e ciò gli consente di diventare un Lycampiro.

Nei primi due film della serie, Underworld e Underword – Evolution, Michael viene portato in scena da Scott Speedman. Le fattezze dell’attore vengono ricreate digitalmente anche in Underworld – Il Risveglio. In Underworld – Blood Wars, invece, è Trent Garrett a vestire i panni dell’ibrido vampiro/licantropo. Nell’anime Underworld – Endless War, la voce del personaggio è quella di Mark Oliver.

Che fine fa Michael in Underworld – Il risveglio?

Per capire il destino di Michael in Underworld – Blood Wars, è necessario tornare indietro al capitolo precedente, Underworld – Il risveglio. Dopo la scoperta dell’esistenza di Lycan e Vampiri da parte degli umani, Michael e Selene sono costretti a fuggire. Ma le cose non vanno nel verso sperato. I due vengono catturati, e Selene viene posta a trattamento di ibernazione, dal quale si risveglierà solo 12 anni dopo.

La protagonista parte subito alla ricerca di Michael ma, sulla strada, troverà ad aspettarla una sorpresa. Si tratta di Eve, sua figlia. Ha 12 anni, e in quanto frutto dell’amore di Selene e Michael è anch’essa un ibrido, a metà tra Vampiro e Lycan.

Nel finale del film, Selene ed Eve riescono a scoprire dove Michael è ibernato. Il personaggio interpretato da Kate Beckinsale tenta di liberare il suo amato, ma deve desistere a causa dell’attacco dei Lycan.

Dopo aver sconfitto gli stessi Lycan e gli umani che l’avevano rapita, Selene torna alla cella di ibernazione di Michael, che però è vuota.

Nonostante la minaccia Lycan sempre più incombente e il nuovo ruolo degli umani, l’unione tra Selene e Eve sembra sempre più forte, come è possibile ascoltare negli ultimi istanti della pellicola:

I Vampiri non solo sopravviveranno a questo mondo… lo reclameranno.

La verità svelata in Underword – Blood Wars

Il finale di Underworld – Il risveglio sembra dare il via a una storia di riscatto e vittoria, con Selene indirizzata verso una reunion con Michael in Underword – Blood Wars. Ma non va così.

Nel corso del film, Michael è ancora disperso. Sarà durante lo scontro con Marius, il nuovo leader dei Lycan, che si avrà qualche informazione sul personaggio. E le notizie non sono delle migliori.

Selene, durante queste sequenze, viene accidentalmente a contatto con una goccia di sangue del suo avversario. La visione che ne scaturisce è confusa, ma ha come soggetto proprio Michael. Poco dopo, viene rivelato che l’ibrido Vampiro/Lycan è stato rapito dallo stesso Marius, che ha pensato bene di tagliargli la gola, in modo da bere il suo sangue e guadagnare nuovo potere. L’ultima boccetta di sangue di Michael, in effetti, viene bevuta dal malvagio Lycan proprio davanti a Selene. Alla fine, la protagonista riuscirà a vendicare il suo amore, uccidendo Marius.

Quale sarà il futuro del personaggio?

Le sequenze mostrate In Underworld – Blood Wars sembrano lasciare pochi dubbi sul destino di Michael, ucciso senza pietà da Marius. A questo proposito, però, Screenrant scrive che il futuro del personaggio potrebbe non essere del tutto deciso. D’altra parte, l'ibrido Vampiro/Lycan aveva già rischiato seriamente di morire in Underworld – Evolution. Non è del tutto detto che la sua parabola narrativa, in altre parole, sia finita.

Questo discorso potrebbe essere plausibile da un punto di vista narrativo. Poi, però, c’è da considerare anche la volontà degli attori. Già in Underworld – Il Risveglio, Michael non era stato interpretato da Scott Speedman. Il suo profilo era stato ricreato al computer. Nel quinto film, la sua presenza è stata addirittura rimpiazzata da Trent Garrett, protagonista delle poche, drammatiche sequenze con protagonista il compagno di Selene.

Il motivo di questa scelta non è chiaro. Secondo quanto si apprende dall’articolo citato in precedenza, il creatore della serie, Len Wiseman, ha spiegato che i primi due film della saga erano particolarmente incentrati sul rapporto tra Selene e Michael. Underworld – Il Risveglio, invece, si basava sull’incontro tra la stessa Selene ed Eve, sua figlia. Nonostante ciò, non è dato sapere se l’allontanamento dal progetto di Scott Speedman sia dovuto a scelte puramente narrative, o semplicemente al volere dell’attore.

Non sarebbe una dinamica del tutto nuova. Anche Kate Beckinsale, interprete di Selene e pertanto simbolo della saga, si è detta contraria a tornare a vestire i panni della Vampira. In un’intervista del 2018 rilasciata a Variety, l’attrice rispondeva così alla domanda su un nuovo, possibile Underworld:

Non vorrei tornare. Ne ho già fatti abbastanza di quei film.

Senza Selene, è difficile pensare a un ritorno di Michael. Il suo futuro, pertanto, a meno di clamorose sorprese, potrebbe essere segnato.

Lakeshore EntertainmentUna scena tratta da Underworld Evolution

Secondo voi il personaggio di Michael meritava sorte migliore?

Leggi anche

      Cerca