The King: Eternal Monarch, il drama fantasy coreano arriva su Netflix

Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla nuova serie di Kim Eun-sook con le superstar Lee Min-ho e Kim Go-eun: la trama, il trailer, il team di autori, il cast e la data d'uscita.

Netflix Lee Min-ho e Kim Go-eun in una scena della serie The King: Eternal Monarch

E se l'uomo che siede sul trono della Corea scoprisse il modo di viaggiare in un universo parallelo attraverso un portale magico? È lo spunto narrativo che nutre The King: Eternal Monarch, l'interessante serie TV coreana che arriva ad arricchire il ricco catalogo in streaming di Netflix.

Il progetto è una bizzarra miscela di dramma romantico e fantasy, che mette al centro della scena due superstar locali (Lee Min-ho e Kim Go-eun) e una sceneggiatrice di enorme successo (Kim Eun-sook) per un racconto romantico e incantevole che sarà capace di catalizzare l'amore e la fascinazione occidentale per lo stile coreano.

Vale la pena di dare un'occhiata a The King: Eternal Monarch? Ecco tutto quello che c'è da sapere per capire cosa abbiamo di fronte.

NetflixUna scena della serie TV The King: Eternal Monarch
The King: Eternal Monarch: tutto quello che c'è da sapere sul K-drama

La trama

La storia inizia in un universo parallelo: è il 1994 (il periodo in cui la Corea del Sud è entrata a far parte della scena internazionale grazie al suo enorme sviluppo economico) e il Paese asiatico è una monarchia governata dall'imperatore giovane e single Lee Gon.

Nonostante il suo fascino carismatico e la saggezza profonda, Lee Gon nasconde una dolorosa ferita del passato: quando aveva otto anni, suo padre è stato assassinato da suo fratello, il principe Lee Rim. Lo zio di Lee Gon aveva pianificato lo stesso destino per il nipote, ma sul punto di farlo fuori si è materializzata una misteriosa figura a sventare il diabolico piano.

Le uniche tracce rimaste di questo attentato sono la metà di uno strano flauto magico, un cimelio degli imperatori che a quanto pare è in grado di cambiare il mondo se suonato, e un cartellino lasciato dal salvatore del regnante che porta scritto un nome: Jung Tae-eul.

NetflixKim Go-eun in una scena della serie The King: Eternal Monarch
Chi è davvero Jung Tae-eul?

Con un balzo temporale, arriviamo ai nostri giorni: Lee Gon è a cavallo in una foresta di bambù quando attraversa un portale segreto che mette in comunicazione varie dimensioni e lo trascina in un mondo parallelo. I due universi finiscono per "aprirsi" e l'imperatore si ritrova catapultato nella Corea di oggi, una repubblica moderna e tecnologica.

Sbucato all'improvviso nell'avveniristica Gwanghwamun Plaza di Seoul, Lee Gon incontra una esuberante detective: la zelante ispettrice di polizia lo arresta perché con il suo cavallo sta intralciando il traffico e lo porta in commissariato. Quello che nessuno dei due poteva immaginare si materializza a sorpresa: quella donna si chiama Jung Tae-eul. È lei la stessa persona che l'ha salvato in un "altro quando"?

La coppia decide di unire le forze: non soltanto per risolvere casi di omicidio che macchiano l'attuale Corea, ma anche per chiudere la porta tra i due mondi e proteggere la vita e gli amori di tutti.

Il cast

I protagonisti di The King: Eternal Monarch sono un'autentica coppia glamour della televisione coreana.

Lee Gon è interpretato da Lee Min-ho, uno degli attori più amati in patria: ha conquistato orde di (giovanissime) fan grazie a K-drama come Boys Over Flowers, The Heirs - Inheritors e The Legend of the Blue Sea.

Kim Go-eun presta il volto alla poliziotta Jung Tae-eul: l'attrice è stata lanciata da Hwang In-ho nel thriller Monster e ha confermato il suo talento nelle acclamate serie Cheese in the Trap e Goblin - Guardian: The Lonely and Great God.

Nel resto del cast spiccano altre facce note al pubblico che segue e apprezza i K-drama quali Woo Do-hwan, Kim Kyung-nam e Jung Eun-chae.

Il team creativo

La creatrice di The King: Eternal Monarch è Kim Eun-sook, la Shonda Rhimes coreana. L'autrice ha già lavorato con Lee Min-ho a The Heirs - Inheritors e con Kim Go-eun a Goblin - Guardian: The Lonely and Great God.

Kim ha scritto l'affresco storico della Corea del 19esimo secolo Mr. Sunshine (considerata da più parti una delle serie migliori del decennio) e la popolare love story Descendants of the Sun con Song Joong-ki e Song Hye-kyo.

La sceneggiatrice è stata anche la "penna" della trilogia di Lovers (Lovers in Paris, Lovers in Prague e Lovers) e del mélo Fly High diretto da Kwak Ji-kyoon.

La prima stagione di The King: Eternal Monarch è diretta da Baek Sang-hoon (Secret, Who Are You: School 2015, Descendants of the Sun) e Jeong Jee-hyun (Search WWW).

Il trailer

Sin dalle prime immagini, la serie promette emozione e mistero, intrighi e amori che trascendono lo spazio-tempo e i mondi paralleli.

Al debutto in Corea il 17 aprile scorso, The King: Eternal Monarch ha frantumato ogni record: come rivela il sito Soompi, è stata la serie con lo share più alto mai ottenuto sul canale nazionale SBS.

Il merito, oltre che della storia e degli attori, è delle location suggestive (anche se molti spettatori hanno rimproverato la scelta di luoghi troppo "giapponesofili") e della colonna sonora, che include due canzoni diventate dei tormentoni. La prima è Orbit di Hwasa, la diva K-pop delle Mamamoo.

La seconda è I Just Want to Stay With You di Zion.T.

Per combattere la preoccupazione per la difficile riprese dall'emergenza sanitaria, non c'è niente di meglio che un titolo come questo, specie per chi pensa che "l'amore vince su tutto".

Pronti ad attanagliarvi nel binge-watching di questo K-drama che ha tutte le carte in regola per diventare un fenomeno di culto anche in Occidente?

  • The King: Eternal Monarch arriva nel nostro Paese a partire da giovedì 18 giugno 2020.

  • The King: Eternal Monarch si può guardare in streaming su Netflix: gli episodi verranno caricati il 18 giugno tutti in un colpo solo.

  • La prima stagione di The King: Eternal Monarch è composta da 16 episodi. Ogni episodio dura 70 minuti.

Leggi anche

      Cerca