Dark: il trailer ufficiale della stagione 3 introduce un nuovo mondo

Un nuovo mondo irrompe in Dark. Dopo il cliffhanger che ha chiuso la seconda stagione, il trailer ufficiale della terza (e ultima) svela la realtà della Martha alternativa e anticipa una conclusione che non darà tregua alle emozioni e...all'attenzione!

Dopo il breve teaser e il recap di 60 secondi delle prime due stagioni, Netflix ha condiviso il trailer ufficiale di Dark 3. E l'hype è schizzato alle stelle. Il video di poco più di 2 minuti introduce il nuovo mondo della Martha "alternativa" e sembra confermare quello che diversi fan avevano intuito. Nella realtà altra, la storia di Winden si ripete. Ma a quanto pare, a opera di persone diverse.

In che modo è (ovviamente) tutto da capire, ma una suggestiva inquadratura suggerisce che esista un collegamento speculare tra i due mondi... in un ciclo infinito

NetflixUna immagine del trailer di Dark 3
Una nuova realtà irrompe nel mondo di Dark

Non solo. L'ultimo fotogramma del trailer mostra un luogo che sembra corrispondere al "santuario" dei Sic Mundus Creatus Est, con una donna (Martha anziana?) al posto di Adam (la versione vecchia di Jonas) e un dipinto di Adamo ed Eva al posto de La caduta degli angeli ribelli di Paul Rubens. Due realtà che si specchiano in un gioco di rimandi pieno di significati (ancora) nascosti:

NetflixIl trailer di Dark 3
Un nuovo santuario, un nuovo Adam, un nuovo quadro sono i simboli del mondo alternativo di Dark 3?

Di certo, nella realtà alternativa, a intrecciare i fili del tempo (e probabilmente dello spazio) è Martha. E la giovane irrompe in quella di Jonas con un proposito preciso:

Ti aiuterò a trovare l'origine. Quella cosa che dà inizio a tutto. Nel tuo mondo. E nel mio.

Perché una volta di più sembra chiaro che solo andando al bandolo della matassa sarà possibile sciogliere la fitta rete di decisioni, scelte, azioni ed eventi che porta ineluttabilmente al giorno dell'apocalisse. Ma a quale costo? Mentre le immagini scorrono, due (forse tre) voci fuori campo si sovrappongono a pronunciare una sinistra riflessione:

E se può esserci un solo mondo? Un mondo senza di te. Non è forse questo che volevi?

Per chi valgono queste parole? Jonas? Martha? Entrambi? Se i due giovani sono l'uno l'immagine speculare dell'altro, è probabile che entrambi ritengano di non dover esistere per fermare l'infinito accadere degli eventi nelle rispettive realtà.

E a questo proposito, quanti mondi alternativi esistono? "Solo" due, come sembra lasciare intendere il trailer? Oppure c'è una terza realtà? ll dubbio è legittimo, visto che il simbolo dei Sic Mundus Creatus Est (ispirato al cristianesimo) è una triquetra in un cerchio:

NetflixIl simbolo dei Sic Mundus Creatus Est
Il simbolo dei Sic Mundus Creatus Est è una triquetra in un cerchio

D'altra parte, il nodo a trifoglio al centro dell'icona si rifà al nodo gordiano. Ovvero, la rappresentazione metaforica di un problema intricatissimo. E secondo la leggenda, solo tagliandolo di netto potrà essere sciolto. Dunque, solo un evento drammatico potrà porre fine al ciclo infinito di eventi che continua ad accadere apparentemente in ogni realtà? O almeno, in due?

In attesa dei nuovi episodi di Dark, le domande e le teorie si sprecano. Ma solo la terza e ultima stagione darà (forse) tutte le risposte e mostrerà... ciò che deve accadere. Di certo, sembra che la intricata trama della serie creata da Baran bo Odar e Jantje Friese si arricchirà di nuovi personaggi e nuove storyline.

Per sapere cosa succederà, non resta che aspettare. Il conto alla rovescia sta correndo verso il giorno dell'arrivo di Dark 3 su Netflix e... dell'apocalisse. Il 27 giugno 2020.

Leggi anche

      Cerca