Il San Diego Comic-Con 2020 si farà, in versione virtuale (e gratuita)

Il San Diego Comic-Con 2020 si terrà durante il prossimo mese di luglio come da programma, ma in una forma del tutto diversa rispetto ai piani originali.

San Diego Comic Convention Il logo del San Diego Comic-Con@Home

L'emergenza sanitaria per il coronavirus ha portato alla cancellazione di un gran numero di fiere ed eventi sparsi in tutto il mondo. Tra questi, anche il San Diego Comic-Con, uno dei festival di punta per la cultura nerd, che si sarebbe dovuto tenere come ogni anno durante il mese di luglio, più precisamente dal 23 al 26.

Per la prima volta, in ben cinquant'anni, l’organizzazione ha comunicato ad aprile scorso che l'evento era stato cancellato e che la prossima edizione si sarebbe svolta dal 22 al 25 luglio 2021.

A quanto pare, in maniera quasi del tutto inaspettata, si è infine deciso che il Comic-Con di San Diego del 2020 si farà, ma in una forma del tutto diversa rispetto ai piani originali. La grande novità è che l'evento sarà totalmente gratuito per tutti (e senza alcun limite di partecipanti), questo perché la kermesse si terrà solo ed esclusivamente in forma virtuale. Niente lunghe code e assembramenti, quindi, in modo da rispettare le regole imposte dalla pandemia ancora in corso negli USA.

Poco sotto, il post Twitter di Steven Weintraub, editor-in-chief di Collider:

Il San Diego Comic-Con at Home si terrà nelle stesse date del Comic-Con precedentemente cancellato, dal 22 al 26 luglio, e sarà totalmente GRATUITO. Sono stati promessi panel e presentazioni di fumetti, giochi, serie TV e film oltre a un'ampia varietà di prodotti da parte di editori, case di produzione e molto altro ancora.

Il San Diego Comic-Con@Home - questo il nuovo nome dell'evento - si terrà dal 22 al 26 luglio 2020 e permetterà ai partecipanti di prendere parte a eventi, presentazioni e più in generale attività che si potranno svolgere rigorosamente da casa, seduti in poltrona. Saranno solo previsti dei badge speciali stampabili come "ricordo" per aver partecipato alla fiera.

Ecco le parole del portavoce del San Diego Comic-Con, David Glanzer (via LRM): 

Per la prima volta nella nostra storia lunga 50 anni, siamo felici di accogliere chiunque da ogni parte del mondo. Sebbene la costrizione di stare a casa renda questo momento difficile, lo vediamo come un’opportunità per diffondere un po’ di gioia e rafforzare il nostro senso di comunità.

Sembra in ogni caso certo che sarà allestita una vera e propria Exhibit Hall virtuale, con gli espositori che avranno la possibilità di interagire con il pubblico vendendo anche vari generi di prodotti e oggetti speciali a tema. L’evento, come accennato poco sopra, sarà in forma totalmente gratuita.

Al momento non sono state rese disponibili informazioni precise per quanto riguarda il calendario completo delle attività, il quale dovrebbe essere reso noto nelle prossime settimane. L'unica cosa certa è che non mancheranno panel e presentazioni di un certo peso, in maniera del tutto simile alle edizioni degli anni precedenti, visto che l’obiettivo è quello di rendere Comic-Con@Home un’esperienza quanto più simile a quella vissuta dal vivo.

Fondato nel 1970, il San Diego Comic-Con è diventato con il tempi uno dei più importanti eventi per l’industria mondiale dell’intrattenimento. Dal cinema al fumetto, passando per i videogiochi e le serie TV, la manifestazione ha sempre visto la partecipazione di centinaia di professionisti del settore, oltre a una mole di spettatori non indifferente.

Insomma, al netto delle (ovvie) limitazioni, anche questa edizione 2020 del San Diego Comic-Con promette di essere un evento sicuramente ricco di novità da non perdere.

Leggi anche

      Cerca