The Politician, il trailer della stagione 2 (e cosa anticipa)

The Politician sta per tornare con un Payton Hobart in corsa per il Senato contro Dede Standish. Il trailer preannuncia una campagna elettorale elettrizzante.

Macchinazioni, ragionamenti, strategie, steccati politically correct: Payton Hobart nella prima stagione di The Politician era ancora al liceo, ma aveva già mostrato a tutti la propria netta, naturale propensione per la vita politica, un'attitudine che usciva dai binari della campagna elettorale e lo accompagnava in ogni contesto della sua vita.

La seconda stagione, attesa per il 19 giugno su Netflix, è pronta a riaccoglierlo 22enne, a New York, in corsa per conquistare il posto di senatore dello Stato di New York.

Il trailer preannuncia una stagione frizzante, dal ritmo veloce, dal linguaggio scaltro e tipicamente nel mood cinico e cervellotico di Ryan Murphy, un tratto stilistico così personale da riconoscere un suo prodotto dopo poche scene.

Payton Hobart, ricchissimo figlio adottivo di Santa Barbara, ha un solo obiettivo (sempre lo stesso): governare, e quindi vincere.

NetflixLe donne avversarie di Payton in The Politician 2
Le avversarie di Payton

Ora universitario della Columbia, ha perfezionato i propri meccanismi di persuasione per battere la rivale Dede Standish.

Cambierà quindi l’ambientazione per questa serie, che nella prima stagione era completamente localizzata in California e schierava Payton pronto a tutto per vincere le elezioni scolastiche.

La domanda cruciale della prima stagione sembra tornare anche nella seconda: Payton vuole davvero cambiare il mondo o finge?

NetflixUna scena di The Politician 2
Payton si batterà per il clima durante la campagna elettorale

Una delle frasi della stagione d’esordio era emblematica.

Non serve che tu sia buono. Basta che tu faccia cose buone.

Assisteremo quindi a un nuovo percorso di Payton che (ricordiamolo) vuole diventare, prima o poi, Presidente degli Stati Uniti.

Al momento vuole solo battere Dede Standish e il suo staff, con qualunque mezzo, anche ovviamente le relazioni sentimentali e sessuali.

Questo non è neanche un triangolo amoroso! È un pentagramma sessuale!

Al fianco di Ben Platt rivedremo Lucy Boynton, Gwyneth Paltrow, Zoey Deutch e la new entry Judith Light (già vista alla fine della prima) oltre a Bette Midler nei panni della mente della campagna elettorale di Dede Standish.

Ryan Murphy è più attivo che mai su Netflix e dopo Hollywood, arrivata lo scorso maggio, torna a raccontare le gesta di un giovane (aspirante) politico.

Siete pronti a ritrovare Payton in corsa per il Senato?

Leggi anche

      Cerca