Matrix 4: la teoria su Neo e l'Agente Smith cambia le carte in tavola

Una teoria apparsa sul web spiegherebbe il ritorno dell'Agente Smith in The Matrix 4 e il suo legame indissolubile con l'Eletto interpretato da Keanu Reeves.

Warner Bros. Pictures Neo contro l'Agente Smith in una sequenza di Matrix Revolutions

The Matrix 4 è il nuovo capitolo dedicata alla fantascientifica di culto, diventata una vera e propria icona di riferimento a cavallo tra gli anni '90 e i 2000. 

Il primo capitolo della serie - apparso infatti nei cinema nel 1999 - ha infatti del tutto stravolto il genere sci-fi dalle tinte cyberpunk, grazie anche e soprattutto alle sorprendenti tecniche registiche messe in piedi dalle sorelle Wachowski.

Le notizie circa la trama del quarto film sono ancora scarse, nonostante sia pressoché certo il ritorno di Neo e Trinity, protagonisti della trilogia originale interpretati nuovamente da Keanu Reeves e Carrie-Ann Moss. Si ipotizza che al centro delle vicende del nuovo capitolo possano esserci i viaggi del tempo, tanto che Morpheus - capitano della città di Zion e dell'hovercraft Nabucodonosor interpretato nella trilogia originale da Lawrence Fishburne - potrebbe tornare in una versione ringiovanita grazie all'attore Yahya Abdul-Mateen II. 

Hugo Weaving - interprete dell'Agente Smith, il programma creato al solo scopo di eliminare la minaccia al sistema proveniente dalla razza umana - non ha confermato la sua partecipazione in The Matrix 4, nonostante il villain vestito di nero (vera e propria nemesi di Neo) potrebbe tornare anche nel quarto film.

A marzo 2020 abbiamo visto una sequenza dietro le quinte rubata dal set del film (via MovieWeb), con delle auto assalite da una folla ostile. Gli stunt performer sembravano essere tutti estremanente simili tra loro, incluso taglio di capelli, abiti e corporatura, cosa questa che ricorda (e non poco) la sequenza della duplicazione dell'Agente Smith vista in Matrix Reloaded e Matrix Revolutions (il personaggio di Weaving era infatti in grado di sdoppiarsi in numerose copie di se stesso, proprio come un virus capace di moltiplicarsi all'infinito).

La teoria che sta facendosi strada sul web, circa il ritorno di Smith in The Matrix 4, è decisamente ardita e tutto sommato anche piuttosto originale: Neo potrebbe infatti essere il nuovo Agente, dopo il sacrificio finale visto alla conclusione della trilogia. Durante lo scontro finale con l'agente Smith, infatti, vediamo Neo essere sconfitto e venire imprigionato in una copia dello stesso Smith. Per riuscire a liberarsi, l'Eletto usa la sua capacità di distruggere l'Agente dall'interno, creando così una reazione a catena in grado di eliminare il suo avversario per sempre (o almeno, così sembrerebbe).

Dopo il sacrificio di Neo per salvare Zion e porre fine alla guerra, le macchine si ritirano una volta per tutte e Matrix viene letteralmente "resettata", dando così il via a un nuovo ciclo della vita. La teoria - che giustificherebbe anche la presenza dell'Agente nel nuovo episodio - vuole che Neo non sia stato cancellato dalla matrice, bensì riavviato come nuovo Agente Smith destinato a ripetere la "sequenza" imposta dalle macchine.

I viaggi del tempo ipotizzati in precedenza potrebbero quindi essere l'unico modo per evitare che Neo prenda il sopravvento come nuovo Agente Smith, cambiando il corso degli eventi e sventando ancora una volta la vittoria delle macchine sull'uomo. Al momento si tratta ovviamente solo di ipotesi non confermate ufficialmente, sebbene a conti fatti si tratterebbe di un incipit più che giustificato (considerando anche che se Smith tornerà in campo, dovrà avere giocoforza un volto diverso rispetto a quello di Weaving).

Diretto da Lana Wachowski, The Matrix 4 vede nel cast Keanu Reeves, Carrie-Anne Moss, Jada Pinkett Smith, Yahya Abdul-Mateen II, Neil Patrick Harris, Jessica Henwick e Jonathan Groff. L'uscita del film, dopo il rinvio dovuto all'emergenza sanitaria, è prevista nelle sale americane l'1 aprile 2022.

Via: CBR

Leggi anche

      Cerca