Bulbbul, trailer e trama dell'inquietante film indiano di Netflix

Bulbbul, distribuito in esclusiva da Netflix, è un thriller soprannaturale indiano diretto da Anvita Dutt e prodotto da Anushka Sharma. Ecco di cosa parla e chi sono i suoi interpreti.

Dopo il grande successo ottenuto dalla sua ultima produzione su Amazon Prime Video, Paatal Lok, l'attrice e produttrice indiana Anushka Sharma ha condiviso nei primi giorni di luglio, una brevissima clip della sua ultima fatica: una pellicola pronta a debuttare su Netflix, dal titolo Bulbbul.

Nel breve video, condiviso dall'attrice sui propri account di social media, vediamo una luna gigante che si staglia sullo sfondo, mentre una ragazza volteggia leggiadra sugli alberi. Il tutto accompagnato da una musica soft in sottofondo. Anushka Sharma ha accompagnato il filmato con le seguenti parole:

Ecco il vostro primo sguardo a Bulbbul, una fantastica storia di scoperta di sé e di giustizia, avvolta in tradizioni, mistero e intrighi. Prossimamente su Netflix. Non vedo l'ora di poter condividere più dettagli.

Sin qui tutto tranquillo, se non fosse per il fatto che la brevissima clip svela un dettaglio molto inquietante notato da tutti coloro che, via social, hanno guardato il filmato. I piedi della ragazza che beatamente salta sugli alberi sono invertiti. Secondo le più note leggende popolari, le streghe, o più specificamente le "chudails" (creature leggendarie e demoniache dalle sembianze di una donna che popolerebbero alcune parti dell'Asia), hanno i piedi rivolti al contrario. Ragion per cui sono stati molti i fan che hanno trovato il video alquanto inquietante e capace, addirittura, di non far dormire alcuni di notte.

Netflix India, che ha anch'esso condiviso la clip di Anushka Sharma, ha poi regalato ai fan l'atteso trailer della pellicola, che potete gustarvi in apertura dell'articolo.

La trama

Ambientato nella parte occidentale del Bengala (India) nel 19esimo secolo, Bulbbul racconta la storia di una sposa bambina, Bulbbul, che cresce diventando una donna bellissima e misteriosa, interpretata da Tripti Dimri. Appare sin da subito evidente come Bulbbul e suo cognato (Avinash Tiwary) provino dei sentimenti l'uno verso l'altro.

Nel frattempo, la città è terrorizzata da un numero di morti misteriose di uomini e apparentemente legati a forze soprannaturali. Bulbbul ha un passato oscuro che nasconde da sempre. Esiste un legame tra questi episodi raccapriccianti e la sua tormentata adolescenza?

NetflixLa locandina del film Bulbbul

Le dichiarazioni della regista e della produttrice della pellicola

In merito al suo ultimo film, Anushka Sharma, che ha prodotto la pellicola insieme a suo fratello Anesh, ha dichiarato:

È una storia affascinante, accattivante e cinematografica immersa nel folklore, della quale ci siamo subito innamorati. La narrazione di Anvita [che ha scritto e diretto il film, n.d.R] è estremamente singolare e con Bulbbul ha dato al pubblico qualcosa di veramente sregolato. 

Anvita Dutt, regista e sceneggiatrice di Bulbbul, ha invece dichiarato:

Per me, la storia di Bulbbul è una tradizione. Una favola. Proprio come le fiabe di un tempo che erano avvertimenti per le ragazze. Storie che, avvolte nella magia e nel mito, ci hanno chiesto di guardare oltre l'ovvio e ci hanno consigliato di non essere una versione di ciò che gli altri vogliono vedere in noi. A volte dimentichiamo che è importante per noi accettarci come siamo, e spero che questo film funga da promemoria.  

Oltre a Tripti Dimri e Avinash Tiwary, in Bulbbul incontriamo anche gli attori Rahul Bose (Poorna) e, con ruoli secondari, Parambrata Chattopadhyay (Kahaani) e Paoli Dam (Hate Story).

Per Netflix, Bulbbul è il settimo film originale prodotto in India nel 2020. Tra le altre produzioni del grande Paese asiatico per il colosso dello streaming ricordiamo l'antologia horror Ghost Stories dei registi Zoya Akhtar, Dibakar Banerjee, Karan Johar e Anurag Kashyap e il film Yeh Ballet dello sceneggiatore e regista Sooni Taraporevala.

Bulbull sarà disponibile su Netflix (in India e nel resto del mondo, Italia compresa) dal 24 giugno 2020

FONTE: HindustanTimes/Netflix

Leggi anche

      Cerca