Riverdale, il cast risponde alle accuse di abusi sessuali: 'Le false accuse danneggiano chi li ha subiti realmente'

Nei giorni scorsi sono comparse su Twitter delle accuse di abusi sessuali nei confronti di alcuni membri del cast di Riverdale, la serie TV targata The CW. Adesso, alcune star dello show hanno risposto tramite i loro account social.

The CW Accuse di abusi sessuali alle star di Riverdale, il cast risponde sui social

È bufera in casa Riverdale: domenica 21 giugno sono comparsi su Twitter dei post che accusavano l'attore Cole Sprouse di aver approfittato di una ragazza durante un party tenutosi nel 2013.

Come riportato anche da E! Online e ET Canada, l'utente @Victori66680029, che non mostra alcuna foto profilo, né sembra aver pubblicato alcun tweet al di fuori di quelli riferiti a Sprouse, scrive di aver bevuto qualche bicchierino di troppo, e dopo aver flirtato con l'attore, questi l'avrebbe condotta in un'altra stanza dove, nonostante lei gli avesse chiesto più volte di fermarsi, lui non l'avrebbe ascoltata, e avrebbe proceduto nell'atto sessuale.

Una volta finito, mi disse di andare via. Me ne sono andata, e arrivata a casa ho fatto una doccia lunghissima. Non l'ho mai detto a nessuno, perché chi avrebbe mai creduto a me invece che a una ricca star di Disney #colesprouse #tellingmystory exposing

Conclude la ragazza nell'ultimo tweet del thread.

Similmente, un altro account che ora è stato cancellato, ha riportato delle accuse nei confronti di Lili Reinhart, come mostrano degli screenshot effettuati da terzi.

Mi chiamo Tasha e sono stata molestata sessualmente da Lili Reinhart. Era notte torda quando la vidi e le chiesi una foto. Lei mi disse 'Certo', e mi mise un braccio intorno alla vita per fare la foto. Poi iniziò ad abbassarlo sempre di più. All'inizio non ci feci caso, finchè...

Lo stesso account, però, avrebbe accusato anche altri attori di Riverdale, Vanessa Morgan e KJ Apa, salvo poi ammettere di aver inventato tutto per far capire quanto fosse facile ingannare gli utenti e coloro che credono a tutto ciò che leggono.

Vedete quanto è semplice mentire, e voi ci credete pure? Vanessa Morgan e KJ Apa non hanno fatto niente. Credereste a tutto.

Intanto, alcuni membri del cast dello show hanno indirizzato personalmente le accuse sui social.

Nessuno degli attori ha nominato apertamente gli autori dei tweet, ma potete leggere riferimenti a dichiarazioni fatte dagli utenti stessi (come sottolineano Lili e Camila).

Nella giornata di oggi io e altri tre colleghi siamo stati accusati falsamente di abusi sessuali da parte di account anonimi su Twitter. Prendo queste accuse estremamente sul serio, e lavorerò con un team apposito per arrivarne alla radice. Le false accuse danneggiano tremendamente le reali vittime di abusi.

Scrive Sprouse su Twitter, e continua:

In più, non proverei mai a silenziare nessuno. Incoraggio tutti a indagare in prima persona sulla veridicità delle accuse, ma scoprirete che gli eventi riportati nei tweet non corrispondono a verità. Questo sembrerebbe essere l'ultimo di una serie di tentativi atti a screditare me e i miei compagni di cast.

Sulla stessa linea è stata la risposta della Reinhart:

Prendo sempre seriamente le accuse di molestie sessuali. Ma è stato comprovato che questo account è stato creato appositamente per diffondere storie false su di me e i miei colleghi. Non riesco a pensare a nulla di più contorto di false accuse di questo tipo. Danneggiano terribilmente quelle persone coraggiose che cercano di dire la verità.

E ancora:

Questo genere di bugie può rovinare delle carriere. E dico bugie perché lo stesso account che le ha diffuse ha ammesso di aver inventato tutto. Stiamo avviando provvedimenti legali.

Indignate dall'accaduto anche Madelaine Petsch e Camila Mendes, che hanno parlato in difesa dei propri colleghi tramite Twitter le loro storie Instagram.

Da persona che ha subito degli abusi sessuali in passato, questa cosa mi lascia senza parole. Questa è la ragione per cui la gente poi non crede alle vittime di abusi sessuali, eppure eccovi qui, a fare cose del genere online.

Afferma Madelaine.

È per motivi come questi che avevo paura di parlare della mia esperienza, perché temevo che qualcuno mi accusasse di mentire.

Continua su Instagram.

Camila Mendes è dello stesso avviso, poiché scrive nelle sue Instagram Stories:

Quale che fosse lo scopo della persona che ha pubblicato queste storie, non valeva la pena danneggiare l'integrità del movimento Me Too. È disgustoso, e non prova nulla se non che ci sono persone perverse che non si curano delle conseguenze delle loro azioni dannose.

Camila MendesLe star di Riverdale Camila Mendes e Madelaine Petsch

E conclude:

Mando il mio affetto ai miei colleghi che hanno dovuto avere a che fare con queste cose senza senso. Vi voglio bene.

Delle altre star coinvolte nella vicenda, Vanessa Morgan ha retwittato diversi post dei colleghi, mentre KJ Apa non si è ancora espresso pubblicamente sulla situazione.

Leggi anche

      Cerca