Rosy Abate 2: l'ultima puntata (e perché il finale è stato riscritto)

Taodue Giulia Michelini nei panni di Rosy Abate

Un finale al cardiopalmo, quello di Rosy Abate 2 - La Serie, che è stato riscritto a un passo dalla messa in onda. Ecco il riassunto dell'ultimo episodio della seconda stagione e perché è stato rimaneggiato.

Il grande pubblico di Canale 5 ha fatto la conoscenza di Rosy Abate (Giulia Michelini) nel 2009. La Regina di Palermo, una spietata criminale legata a uno dei clan mafiosi più temibili della città, è stato uno dei personaggi chiave di Squadra Antimafia - Palermo oggi, andata in onda fino al 2016 con un enorme successo. 

La controversa Rosy Abate piacque così tanto agli spettatori da spingere il suo ideatore Pietro Valsecchi a realizzare uno spin-off della serie, incentrato proprio sul personaggio interpretato dalla Michelini. Rosy Abate - La Serie ha fatto il suo esordio nel 2017 ed è andata in onda con il suo ultimo episodio nel 2019: della serie sono state girate due stagioni, entrambe firmate Taodue, da 5 episodi.

I fan di Rosy Abate hanno reagito con enorme disappunto alla notizia che non ci sarà una terza stagione, ma un prequel, Rosy Abate - Le origini del male, incentrato sull'adolescenza della Regina di Palermo. In attesa di saperne di più, ripercorriamo il finale della seconda stagione di Rosy Abate - La Serie: l'ultimo episodio, La resa dei conti: fino all'ultimo respiro, ha una storia molto particolare.

La seconda stagione, infatti, doveva concludersi diversamente ma il finale è stato riscritto e rimontato da Valsecchi e dagli sceneggiatori poco prima della data della messa in onda su Canale 5 in seguito alle insistenze dei fan.

Il finale della stagione 2

La seconda stagione di Rosy Abate - La Serie è ambientata 6 anni dopo l'arresto della Regina di Palermo, ritornata alla sua vita criminale dopo aver tentato di costruirsi una nuova identità sotto il nome di Claudia Lodato. Rosy ha scoperto che suo figlio Leonardo (Vittorio Magazzù), nato dalla relazione con il poliziotto Ivan Di Meo (Claudio Gioè), è ancora vivo e che è stato adottato da Regina (Paola Michelini), figlia del boss messinese Nuzzo Santagata (Franco Branciaroli), e dall'avvocato Roberto Mainetti (Raniero Monaco Di Lapio).

Uscita dal carcere, dopo aver scontato la sua pena, Rosy non trova più il bambino che ricordava ma un adolescente di 17 anni irrequieto e tormentato che desidera farsi valere, vittima di pericolose ambizioni. La vicenda è ambientata a Napoli, dove purtroppo Leonardo si avvicina alla vita camorrista. Innamoratosi perdutamente di Nina (Maria Vera Ratti), Leonardo si avvicina al padre della ragazza, Don Antonio Costello (Davide Devenuto), boss della nuova camorra napoletana che vede in lui un suo possibile erede e successore. Rosy tenterà il possibile per allontanare suo figlio da quella vita, potendo contare anche sull'aiuto del vicequestore Luca Bonaccorso (Mario Sgueglia) e su Regina, con cui finirà per allearsi pur di salvare il ragazzo dalla camorra ma che verrà purtroppo uccisa.

Tutto ha inizio quando Leonardo si rivolge a Don Costello per avere un prestito con cui saldare un debito con uno spacciatore "il Mastino". Il boss fa uccidere sia lo spacciatore che Nadia (Daniela Virgilio), compagna del vicequestore Luca presente al momento del regolamento dei conti, facendo ricadere su Leonardo la responsabilità dell'omicidio. Rosy e Regina cercano di provare l'innocenza del ragazzo, convinte che sia stato proprio Don Costello a uccidere la donna.

Nell'ultimo episodio (il quinto della stagione 2), Rosy si mette sulle tracce di Nina per ottenere da Costello il video che scagiona definitivamente Leonardo dalle accuse di omicidio. La Abate rapisce la ragazza usandola come merce di scambio: se non avrà il video che scagiona suo figlio, Nina morirà. Intanto, alcuni poliziotti corrotti da Costello cercano di allontanare il Questore Licata (Bruno Torrisi) dalle indagini e il boss mette una taglia sulla testa di Rosy: vuole che sua figlia venga ritrovata e che la Abate venga eliminata uana volta per tutte.

TaodueDavide Devenuto è il boss Costello in Rosy Abate 2 - La Serie
Davide Devenuto è il boss Costello

Leonardo, inconsapevole del rapimento di Nina, cerca di sapere da Licata perché non riesce a rintracciare sua madre. Con un'intuizione, scopre che Nina è stata rapita proprio da Rosy. La ragazza, frattanto, inizia a lamentare dei disturbi che fanno pensare a una possibile gravidanza. Anche il boss, di lì a poco, scopre che sua figlia è incinta, mentre Leonardo e il vicequestore Luca Bonaccorso decidono di mettersi alla ricerca di Rosy e Nina, preoccupati che la donna possa fare una sciocchezza.

Rosy e Costello si incontrano per lo scambio: Nina verrà liberata in cambio del filmato che scagiona Leonardo. Il boss, incurante del fatto che Nina sia minacciata con un'arma da Rosy, distrugge il video gettando il suo telefonino in mare. Costello, infine, fugge tuffandosi in acqua, lasciando Rosy senza più alcuna apparente speranza di scagionare il figlio. Luca riesce a mettersi sulle tracce di Costello, ma si vede costretto a lasciarlo andare dopo essere stato da lui pugnalato a una gamba in seguito a una violenta colluttazione.

Luca, Leonardo, Nina e Rosy fuggono da Costello e dai suoi sicari in auto, ma Luca è gravemente ferito e, purtroppo, finisce per morire tra le braccia di Rosy e di Leonardo, disperato per la perdita. L'uomo, prima di esalare l'ultimo respiro, chiede a Rosy di dire a Leonardo la verità su suo padre, Ivan Di Meo, che lei stessa ha ucciso anni prima. Il ragazzo medita vendetta contro Costello, ma viene distratto dai suoi propositi dalle rivelazioni di Rosy, che gli racconta tutta la verità sul suo vero padre, Ivan, e dall'annuncio della gravidanza di Nina.

Leonardo decide di avere un confronto definitivo con Costello, promettendo alla madre che non ci saranno spargimenti di sangue. I due fanno accendere a Nina il suo cellulare, consentendo a Costello e ai suoi uomini di rintracciarli. Il boss arriva al motel dove i tre alloggiano scortato dai poliziotti corrotti che lavorano per lui: è un agguato. Dopo aver immobilizzato gli uomini di Costello, Leo si mette sulle sue tracce ma è il boss a trovarlo per primo, minacciandolo con una pistola. Costello vuole che Nina torni da lui e sembra intenzionato a uccidere Leonardo. Ed è a quel punto che Rosy Abate propone un patto: Leo dovrà salvarsi, ma per farlo dovrà ucciderla.

Esortato dalla madre, Leonardo le spara, lasciandola apparentemente morta sul pavimento. Seppure provato dall'accaduto, il ragazzo inizia un confronto con Costello, che nonostante il sacrificio della Abate vuole comunque ucciderlo. A salvarlo, però, è proprio Rosy: indossava un giubbotto antiproiettili e tutto faceva parte di un piano ordito da madre e figlio. La Abate spara a Costello alle gambe, mentre Leonardo è riuscito a registrare col cellulare la confessione dell'uomo.

TaodueLa scena finale di Rosy Abate 2 - La Serie
Il finale di Rosy Abate 2 - La Serie

Tutto sembra essere finalmente finito. La Regina di Palermo non esiste più e si è ricongiunta definitivamente con l'amato figlio che non ha visto crescere. Licata fa arrestare i poliziotti corrotti che lavoravano per Costello e anche lui viene condotto in carcere. Nina e Leonardo si sposano e Licata sorprende Rosy annunciando che la domanda che il ragazzo aveva presentato a sua insaputa per entrare in Polizia è stata accettata: Leonardo seguirà le orme del padre Ivan.

In carcere, Costello medita vendetta contro Rosy Abate e suo figlio. Vuole collaborare con la giustizia, lasciare la sua cella al più presto e fargliela pagare senza alcuna pietà.

Perché il finale è stato cambiato?

L'happy ending di Rosy Abate 2 - La Serie non era previsto. Sembra, infatti, che l'idea iniziale di Pietro Valsecchi fosse quella di "uccidere" il personaggio di Rosy Abate, mettendo così definitivamente un punto alle vicissitudini della Regina di Palermo. Tuttavia, le reazioni del pubblico a questi spoiler, poco prima della messa in onda dell'ultimo episodio, hanno fatto sì che Valsecchi riscrivesse completamente il finale, verosimilmente aggiungendo il giubbotto antiproiettili che salva in extremis la vita alla Abate durante lo scontro finale con Costello.

Tutto ha avuto inizio quando Vittorio Magazzù (che interpreta Leonardo) si è lasciato scappare alcune indiscrezioni sul gran finale di stagione. Come riporta Fanpage, il giovane attore all'epoca - era lo scorso autunno - fece riferimento a "una morte importante". Questo spoiler scatenò le ire del pubblico che chiese insistentemente alla casa di produzione di salvare la vita a Rosy Abate.

Valsecchi, quindi, poco prima della messa in onda, confermò alla stampa di avere intenzione di cambiare il finale con la speranza di accontentare i fan:

Stiamo rilavorando al montaggio dell’ultima puntata di Rosy Abate, ma per favore non inondatemi più di messaggi. Di fronte a tanto affetto, ho deciso di rimettermi al lavoro per chiudere il montaggio della puntata, spero nel modo migliore per tutti. Guardatela fino all’ultimo secondo per non perdervi le sorprese che riserverà.

TaodueGiulia Michelini è Rosy Abate
Giulia Michelini ha dato il volto e l'anima a Rosy Abate

Un'evenienza rarissima, quella della riscrittura del finale, mossa dall'affetto del pubblico per una serie che ha lasciato il segno nei palinsesti Mediaset. 

In attesa di saperne di più sul prequel Rosy Abate - Le origini del male, vi ricordiamo che tutti gli episodi della serie finora andati in onda sono disponibili in streaming su MediasetPlay.

Leggi anche

      Cerca