Tutto per la sopravvivenza: il folle reality sui tester arriva su Netflix

Negli ultimi anni la programmazione televisiva è inondata da reality e factual assurdi e fuori di testa: Southern Survival va decisamente oltre!

Avete sempre sognato di diventare tester di prodotti o analizzare la qualità e la resistenza di un accessorio alle più disparate condizioni ambientali?

C'è qualcuno che da anni lo fa di lavoro e ora sbarca su Netflix con un folle reality. La serie si chiama Southern Survival e in Italia è stata tradotta con il titolo Tutto per la sopravvivenza

Già, perché i protagonisti di questa bizzarra avventura televisiva sono i componenti del gruppo BattlBox, non proprio un'azienda qualsiasi.

Il negozio online statunitense è specializzato nel cosiddetto "bushcraft" (l'insieme di tecniche per resistere senza problemi in un ambiente naturale selvaggio), conta su un'estesa comunità di utenti e vende kit per gli appassionati di trekking ed escursioni estreme

Sul sito della società ne trovate di quattro tipi. Si va dal pacco base con il manuale d'emergenza e oggetti pratici come vanga e bussola, al box "Pro Plus" per avanzati e professionisti, che include un po' di tutto, dai coltelli a serramanico Spyderco e Kershaw a tenda, sacco a pelo, LED e segnalatore di posizione.

Ma questi oggetti di Everyday Carry (EDC per i fan) funzionano davvero? BattlBox ha pensato bene di trasformare i test aziendali in una serie TV: come potete vedere nel trailer in apertura di questo articolo, il team prova i prodotti a base di esplosioni, disastri naturali e altre situazioni pericolose.

NetflixUna scena del factual Netflix Tutto per la sopravvivenza
Don't try this at home!

Salute, riparo, acqua, fuoco, sicurezza, cibo: sono questi i "pilastri della sopravvivenza" e ogni attrezzatura deve soddisfarli. I campi d'azione per testare i materiali sono i più disparati: vediamo i "safety manager" nel loro ranch alle prese con serpenti velenosi, rapide che fanno paura solo a vederle e quanto di più strambo e spericolato vi possa capitare di immaginare. 

Il tono è ironico e demenziale, come un incrocio tra Dual Survival e Jackass. "Fare il manichino da crash test è un lavoro abbastanza difficile e non mi pagano abbastanza", confessa uno dei collaudatori. D'altronde i ragazzi non si sono mai presi troppo sul serio, come dimostrano i video che postano sui social.

La produzione della serie è firmata High Noon Entertainment e le riprese sono avvenute nel quartier generale di BattlBox in Georgia. 

Siete pronti a "tornare alle origini" con questo assurdo e spassoso factual? Tutto per la sopravvivenza arriva in streaming su Netflix a partire dal 3 luglio 2020

La raccomandazione, ovviamente, è sempre la stessa, e ai protagonisti è stata suggerita dal team di legali: non provateci a casa.

Leggi anche

      Cerca