MotherFatherSon: la recensione dello straordinario finale di stagione

Un finale di stagione complesso, cupo, aperto a un mondo che potrebbe autodistruggersi oppure rinascere dalle proprie ceneri. Un finale straordinario per una grande serie: MotherFatherSon.

BBC MotherFatherSon: il poster della serie

Omicidio. Max Finch (Richard Gere) non uccide personalmente. Non si sporca le mani. Lascia che siano gli altri ad agire, dopo averli incitati a odiare, temere, credere.

Il potere della stampa, nella serie ispirata alla vera storia di Rupert Murdoch, emerge in tutta la sua prorompente forza.

Una forza che ha portato alla morte di un ragazzo, il figlio del Primo Ministro, scatenando altro odio. L’odio di coloro che accusano Max Finch per il suo omicidio.

Il rovescio della medaglia

Angela Howard (Sarah Lancashire) sospende la campagna elettorale, in segno di rispetto. Ed è contrariata: dopo aver perso un figlio in questo modo, il Primo Ministro è avvantaggiato. Il freddo rovescio della medaglia è il vantaggio politico.

Mentre il Paese brucia, con disordini e proteste. Gli elettori della Howard potrebbero essere associati all’odio che ha portato alla morte di Saif. 

E questo è l’altro rovescio della medaglia.

Max vuole sapere se Angela ha intenzione di ammorbidire i toni, perdendo il messaggio.

Queste elezioni partono da un crimine d’odio di cui nessuno parla. Un crimine d’odio contro i poveri. E ci sono 20 milioni di vittime, là fuori, che vogliono essere ascoltate.

Essere fiero di me

Kathryn (Helen McCrory) analizza il dossier in possesso di Max per ricattare Caden (Billy Howle) e scopre che addirittura ordinavano omicidi Caden inconsapevolmente, afferma.

Mi sono sabotato, da solo! Per fermare tutto questo!

La disperazione di Caden non è una vendetta contro il padre: si tratta di un modo per espiare le proprie colpe, i molti errori commessi.

Per essere fiero di se stesso. Per fare, per una volta, la cosa giusta.

Maggie (Sinéad Cusack) e Nick (Paul Ready) indagano sull’omicidio di Tonia - la ragazza scomparsa e poi uccisa le cui ricerche si svolgevano già nell’episodio pilota - o meglio su come siano state condotte le indagini.

Mentre Sofia (Elena Anaya), che sta per dare un altro figlio a Max, gli dice che non vuole che diventi come lui.

BBCMotherFatherSon: il finale di stagione
MotherFatherSon: la Howard con Max Finch nel finale di stagione

Attualità

La questione razziale, religiosa, politica… Tutto diventa occasione di scontro. In una spaventosa attualità, oggi - mentre l’America brucia - c’è in gioco tutto. Le elezioni diventano l’occasione per rimettere in discussione ogni singolo valore.

E Max Finch, inutile dirlo, sta dalla parte sbagliata.

La lealtà si deve alle persone, non alle idee.
Il matrimonio di Maggie, la fuga di Sofia, l’incontro che permette a Orla (Niamh Algar) di chiudere i conti con il passato, l’offerta di Max a Kathryn di prendere le redini del giornale, le dimissioni di Lauren (Pippa Bennett-Warner), l’incontro di Kathryn con Maggie e Nick, il tenere Caden chiuso in casa con Scott (Joseph Mawle), che cerca solo di farlo restare pulito…

La dipendenza annoia.
Tutto porta alle elezioni, e a quel momento nell’ufficio direzionale del National Reporter: madre, padre e figlio. #MotherFatherSon.

Un nuovo inizio come padre per Max. Una nuova vita con Orla per Caden. E un nuovo lavoro per Kathryn, alla guida del quotidiano che la porta dal nuovo Primo Ministro, Angela Howard.

BBCMotherFatherSon: Orla e Caden
MotherFatherSon: Orla e Caden nel finale di stagione

Un nuovo testa a testa, fra l’ambizione al potere assoluto e quella alla verità, ci lascia con Max pronto a ricominciare daccapo, in Messico.

Il letto di Maggie vuoto, dopo che lei se n’è andata.

Caden e Orla in una nuova casa, insieme.

Nick che parte per Israele con la famiglia.

Il pianto di una nuova vita, ascoltato da qualcuno.

Perché qualcosa cambia. Ma certe cose non cambiano mai.

Leggi anche

      Cerca