The Grudge: tutti i film del franchise e l'ordine in cui guardarli

Columbia Pictures/TMDB Sarah Michelle Gellar in The Grudge

Andiamo a scoprire tutti i film, e la serie TV, che fanno parte del ricco franchise horror di The Grudge, a partire dal primo film originale giapponese del 2000. Ecco in che ordine guardarli.

I più grandi appassionati di cinema horror di certo apprezzeranno molto il franchise cinematografico di The Grudge, composto da tre pellicole: The Grudge del 2004, The Grudge 2 del 2006 e The Grudge 3 (uscito direttamente in versione Home Video) del 2009. Il quarto film della saga, The Grudge (2020) è il reboot di The Grudge del 2004, a sua volta remake statunitense di Ju-on del 2000.

Questa serie di film statunitensi è basata, a sua volta, sulla pellicola giapponese Ju-on: Rancore, diretta dallo stesso Takashi Shimizu (che ha diretto anche The Grudge e The Grudge 2), nonchè terzo capitolo della saga giapponese Ju-on.

In questo marasma di pellicole, divise quindi tra franchise giapponese e statunitense, il filo conduttore è rappresentato sicuramente dallo spaventoso personaggio di Kajako, fantasma femminile in cerca di vendetta per quello che le è accaduto in vita. In tutti i film nei quali appare, Kayako maledice coloro che per loro sfortuna entrano nella casa in cui aveva vissuto e nella quale è stata uccisa brutalmente dal marito Takeo. Vittima della furia di Takeo è stato anche il piccolo Toshio, figlio della coppia. L'uomo muore poi per mano dello spirito di sua moglie, in un vortice di orrore interminabile che da quel momento finisce col colpire tutti coloro che malauguratamente finiscono nella loro abitazione (chi ha visto le pellicole, giapponesi e/o statunitensi sa esattamente di cosa si tratta).

Di certo, è possibile guardare i due franchise, quello giapponese e quello statunitense, in maniera separata, essendo, come riferito sopra, quello americano sostanzialmente un remake di quello asiatico.

Il consiglio, però, è quello di seguire un ordine cronologico, andando a vedere tutti i film in base al loro anno di uscita, dal 2000 ai giorni nostri.

Ju-on (2000)

Trasmesso in Italia per la prima volta su Mtv, questa pellicola horror giapponese diretta da Takashi Matsuyama è stata la prima di un fortunato franchise. Il film racconta la storia di Takeo Saeki (Takashi Matsuyama) che, in un impeto di rabbia e gelosia, uccide sua moglie Kayako (Takako Fuji) e suo figlio Toshio, (Ryota Koyama). Takeo, infatti, era convinto che Kayako lo tradisse con l'insegnante di Toshio, Kobayashi (Yurei Yanagi), suo vecchio amore di gioventù. Proprio l'insegnante, alla ricerca del ragazzino assente da giorni a scuola, finirà con lo scoprire la carneficina, nella casa e rimarrà  vittima della maledizione dei fantasmi dei suoi vecchi abitanti pronti a uccidere tutti coloro che da allora in poi metteranno piede nella loro abitazione.

Ju-on 2 (2000)

La pellicola, che in Italia è andata in onda come quella precedente su Mtv, in buona parte offre un riassunto del film Ju-on che lo ha preceduto. Incontriamo i personaggi che sono sopravvissuti nella prima pellicola e cominciamo a conoscere alcune cose e temi che verranno ripresi nei due film successivi.

Ju-on: Rancore (2003)

Scritto e diretto da Takashi Shimizu (che dirigerà, come già  detto prima, anche i film del franchise statunitense), Ju-on: Rancore è il terzo film del franchise giapponese di Ju-on, ma il primo ad essere stato distribuito nei cinema nipponici nel 2003. La pellicola riprende in larga parte lo schema delle due che lo hanno preceduto, ossia è divisa in scene intitolate ai protagonisti di ognuna di esse. In Italia è stato trasmesso su alcuni canali satellitari con il titolo The Grudge: Ju-on - Rancore.

Ju-on: Rancore 2 (2003)

Presentato al Torino Film Festival a novembre 2003 e trasmesso nel nostro Paese su canali satellitari, la pellicola riprende l'andazzo del film precedente con la divisione in scene dedicate ai protagonisti ed un prologo nel quale si avverte che quando qualcuno muore in maniera rabbiosa o molto violenta, quelle emozioni possono rimanere intrappolate nel luogo in cui  avvenuta la morte colpendo coloro che capiteranno in quello stesso luogo.

The Grudge (2004)

TMDB/Columbia PictutesThe Grudge scena
The Grudge: il fantasma di Kayako

Remake statunitense del film Jun-on: Rancore del 2003, The Grudge è stato diretto come il suo originale giapponese da Takashi Shimizu. Il ruolo della protagonista è stato affidato a Sarah Michelle Gellar, che interpreta la bella Karen Davis, una ragazza americana che si trasferisce momentaneamente a Tokyo insieme al fidanzato Doug (Jason Behr) per uno scambio culturale. Mentre studia e lavora come assistente sociale, riceve l'ingrato compito di occuparsi di un'anziana signora rimasta sola nella sua abitazione dopo la scomparsa nel nulla della precedente infermiera che si occupava di lei. Sarà  solo l'inizio di un lungo incubo.... La pellicola, prodotta con un budget di poco meno di 10 milioni di dollari, ha ottenuto un gran successo al box office mondiale, arrivando ad incassare oltre 187 milioni di dollari.

The Grudge 2 (2006)

La protagonista di questa pellicola, sequel di The Grudge del 2004, è Amber Tamblyn nei panni di Aubrey, sorella di Karen Davis protagonista del primo film. La giovane si reca in Giappone per riportare sua sorella a casa, ma questa appare del tutto impazzita e incapace di spiegare ad Aubrey ciò che ha passato. Dopo l'apparente suicidio di Karen (con Sarah Michelle Gellar presente solo nei primi 31 minuti del film), Aubrey decide di indagare e finisce nell'abitazione dove sua sorella aveva prestato servizio come assistente sociale...

The Gruge 3 (2009)

01 Distribution/TMDBThe Grudge 3 scena
Una scena del film The Grudge 3

Diretto da Toby Wilkins e non da Takashi Shimizu come i due precedenti, The Grudge 3 sembra offrire per la prima volta allo spettatore la prospettiva che la famigerata maledizione possa essere fermata grazie al personaggio di Naoko, sorella di Kajako. La donna decide di partire per Chicago nel tentativo di mettere la parola fine ad una spirale di violenza e terrore che sta decimando gli abitanti di un condominio della città, vittima della terribile maledizione di Kajako...

Ju-on: Shiroi rōjo (2009), Ju-on: Kuroi Shoujo (2009), Ju-on - Owari no hajimari (2014) e Ju-on: Za fairanu (2015)

La saga giapponese di Ju-on, che ha ispirato la realizzazione di quella statunitense, ha proseguito il suo cammino con altre quattro pellicole al momento inedite in Italia. In particolare, Ju-on: Shiroi Roujo e Ju-on: Kuroi Shoujo, sono stati realizzati per celebrare i 10 anni della serie. Nel 2014 è stato, invece, prodotto il settimo remake della serie giapponese, Ju-on - Owari no hajimari e, nel 2015 l'ottavo film Ju-on: Za fairanu.

La battaglia dei demoni (2016)

Ad onor del vero, occorre dire che questa pellicola rappresenta un cross-over tra i franchise di The Ring e quelli di Ju-on. La trama ruota attorno ad una giovane, Kurahashi, che dopo aver visto la videocassetta maledetta di Sadako Yamamura nella casa maledetta da Kayako Saeki, rimane coinvolta in un terribile scontro tra i due spiriti.

The Grudge (2020)

TMDB/Warner Bros.The Grudge scena 2020
Una scena di The Grudge 2020

Quarto film del franchise statunitense, The Grudge (2020) è il reboot dell'omonima pellicola del 2004 a sua volta remake di Jun-on: Rancore. Scritto e diretto da Nicolas Pesce e prodotto da Sam Raimi (che ha fatto la sua apparizione anche nei film precedenti sempre in qualità di produttore), The Grudge vede come protagonista ancora una volta un'abitazione, che è dimora di uno spirito decisamente vendicativo pronto a perseguitare tutti coloro che vi entrano sino a condurli ad una morta violenta.

La pellicola, che vanta nel cast Andrea Riseborough, Demian Bichir, Lin Shaye, John Cho, Betty Gilpin, William Sadler e Jackie Weaver, come i film originali giapponesi è raccontata in un ordine non cronologico attraverso diverse sottotrame.

Nicholas Pesce, a settembre 2019, ha espresso interesse per la possibilità  di realizzare un nuovo crossover tra le saghe di Ju-on e quella di The Ring, cominciato nel 2016 con La battaglia dei demoni. Nel mese di gennaio 2020, invece, Pesce ha espresso ulteriore interesse per un sequel ambientato in una parte diversa del mondo rispetto all'America o al Giappone, e in un diverso periodo "meno contemporaneo" rispetto ai film precedenti.

Ju-on: Origins: su Netflix la serie TV ispirata al franchise giapponese

TMDB/NetflixJu-on: Origins poster serie TV
Uno dei poster di Ju-on: Origins, la serie TV horror di Netflix

A questo calderone di film che hanno conquistato gli appassionati di cinema horror, va ad aggiungersi, in ultimo, la prima stagione di una serie TV prodotta in esclusiva da Netflix, ovvero Ju-on: Origins. La serie, che sostanzialmente ripercorre le terribili vicende del franchise cinematografico di Ju-on, seguirà le indagini relative a quanto accaduto a Kayako e alla sua famiglia, uccisa in maniera brutale. Ancora una volta, lo spirito della donna tenterà di sopraffare tutti coloro che entreranno nella famigerata casa.

Ecco il trailer della serie:

Il protagonista, stavolta, sarà un ricercatore del paranormale ossessionato da quanto avvenuto tempo prima nella casa di Kayako...

In Ju-on: Origins, diretta da Shō Miyake, incontriamo Yoshiyoshi Arakawa nel ruolo di Odajima e Yuina Kuroshima nei panni di Haruka. Tra gli altri attori che compongono il cast incontriamo anche Ririka, Kai Inowaki, Kaho Tsuchimura, Kōki Osamura e Yuya Matsuura.

Non vi resta che ora che tuffarvi in una full immersion di tutti i film del franchise, sino ad arrivare all'ultimo reboot e alla serie TV prodotta da Netflix!

FONTE: TMDB/Netflix

      Cerca