La Nuova Zelanda concede alle serie TV di LotR e Cowboy Bebop di tornare sul set

Warner Bros./Sunrise A sinistra i protagonisti del film Il Signore degli Anelli, a destra Cowboy Bebop

La Nuova Zelanda è pronta a ripartire con le produzioni televisive che ospita e in particolar modo con Il Signore degli Anelli e Cowboy Bebop!

In alcune parti del mondo l'emergenza pandemica legata al Coronavirus (COVID-19) si sta attenuando. In Nuova Zelanda i contagi sono al minimo e, con le dovute precauzioni, è possibile riprende le normali abitudini di tutti i giorni.

Quando è iniziato il lockdown, ovvero la chiusura delle attività e quindi anche dei set cinematografici e televisivi in giro per il mondo, lo stato dell'Oceania stava ospitando le riprese di due importanti e attese serie TV come Il Signore degli Anelli e Cowboy Bebop.

Secondo quanto riportato dal sito neozelandese Stuff, il Ministry of Business, Innovation and Employment ha dichiarato che le troupe internazionali di sette progetti hanno avuto il permesso di rientrare nel paese.

Tra queste ci sono le attese serie Il Signore degli Anelli di Amazon Prime Video, e Cowboy Bebop di Netflix. A loro si aggiungono i sequel di Avatar, il film di Jane Campion dal titolo The Power of the Dog, la serie TV Power Rangers Beast Morphers, il film The Greatest Beer Run Ever e la serie TV Netflix Sweet Tooth.

Funko POP! Vinyl: Lord of the Rings / Hobbit: Witch King
Funko

POP! Vinyl: Lord of the Rings / Hobbit: Witch King

15,10 €

Anche due colossi dello streaming, quindi, possono tirare un sospiro di sollievo e provare a rientrare negli iniziali tempi previsti di lavorazione.

Le riprese di questi 7 progetti prevedono il rientro di 206 membri del cast e 35 loro familiari. Inoltre, queste produzioni televisive e cinematografiche creeranno ben nuovi 3000 posti di lavoro e contribuiranno all'economia del paese con 400 milioni di dollari.

Il Ministro del settore Economic Development Phil Twyford ha dichiarato:

Il successo nella gestione di COVID-19 dà al nostro paese l'opportunità di diventare uno dei pochi paesi, adesso, in grado di produrre in modo sicuro i contenuti per lo schermo. Le richieste e l'interesse che stiamo ricevendo dalle case di produzione internazionali mi dicono che la comunità cinematografica internazionale vede la Nuova Zelanda come una sorta di porto sicuro nel mondo.

Per quanto riguarda le situazioni specifiche delle due serie, la serie televisiva de Il Signore degli Anelli era già in produzione ad Auckland, quando la pandemia è iniziata.

La New Zealand Film Commission ha dichiarato che lo show di Amazon Prime Video ha iniziato la pre-produzione e che la serie da sola porterà nel paese 93 membri della troupe e 20 familiari, tra cui le star Robert Aramayo, Owain Arthur e Nazanin Boniadi.

La produzione della serie TV di Cowboy Bepop non è iniziata. L'adattamento di Netflix del famoso anime porterà in Nuova Zelanda 19 membri della troupe e altri 9 familiari.

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.

      Cerca