Tutto su Anna-Maria Sieklucka, protagonista di 365 giorni

Netflix Anna-Maria Sieklucka in 365 giorni

Piccola, delicata e dalla pelle d’alabastro: Laura Biel fa impazzire il boss mafioso Massimo Torricelli. Scopriamo qualcosa in più sulla sua interprete, l’attrice polacca Anna-Maria Sieklucka.

Fino a una manciata di giorni fa in pochi avevano sentito parlare di Anna-Maria Sieklucka, 28enne polacca lanciata dal successo commerciale di 365 giorni, il nuovo 50 sfumature tratto dal romanzo di Blanka Lipińska.

Fascino raffinato e delicato, fisico minuto, viso particolare, tanto particolare da rimanere impresso negli occhi di un malavitoso ferito gravemente e impotente davanti alla morte del padre: Anna Maria Sieklucka nel film Netflix interpreta la bella Laura.

La pellicola è disponibile sulla piattaforma di streaming dal 14 giugno.

L’attrice polacca è il contraltare femminile del sex symbol di Melegnano, Michele Morrone, che incendia gli sguardi con il ruolo del malavitoso siciliano Massimo Torricelli.

La storia ormai è nota: La trentenne Laura Biel lavora in un hotel di lusso a Varsavia e si reca in vacanza in Italia con il fidanzato e una coppia di amici. Proprio qui sarà notata (nuovamente, dopo la prima volta sulla spiaggia, in quasi-punto di morte) da Massimo, che farà il colpo di testa, per non dire l'impensabile: rapirla e concederle 365 giorni per innamorarsi di lui.

La bellezza sofisticata di Anna-Maria Sieklucka è controbilanciata dal carattere deciso (per lo meno, nella prima parte della storia) di Laura, che, insoddisfatta della sua vita privata, inaspettatamente si innamora proprio del rapitore.

Scopriamo qualcosa in più su questa attrice.

Biografia, profilo Instagram e curiosità

Anna-Maria Sieklucka è nata in Polonia, a Lublino, il 31 maggio 1992, ma attualmente vive a Varsavia.

Dopo il diploma di scuola superiore si è iscritta alla State Theater School L. Solski a Breslavia, dove ha studiato Arte Drammatica e in cui si è diplomata nel 2018.

Dopo la scuola di teatro ha cominciato il suo percorso proprio sui palcoscenici, dove si è fatta le ossa prima di approdare al film approdato su Netflix.

I suoi miti sono Leonardo DiCaprio e Scarlett Johansson e ha una passione per la cucina polacca (proprio come il suo personaggio, Laura, che in 365 giorni chiede provocatoriamente i pierogi a Massimo, mentre lui la tiene prigioniera in Sicilia).

Suo padre è avvocato ma, come ha rivelato la neo-star durante un’intervista rilasciata a Gala, non ha mai ostacolato la sua carriera. Anzi…

Mio papà è un uomo che mi dà sempre grande supporto. Non esiste situazione in cui io non possa contare su di lui…

Questo comprende anche le riserve sulle scene erotiche girate con Morrone?

Il fatto che abbia interpretato un ruolo così coraggioso non ha cambiato in alcun modo il suo punto di vista. È orgoglioso di me, quindi la sua reazione è stata positiva.

Non tutti sanno che Anna-Maria Sieklucka lavora anche come modella, come testimoniano le sue foto sui social.

Potrebbe essere anche un'influencer dato che il suo profilo Instagram vanta già oltre 2 milioni di follower. Non male per una ragazza che fino a un mese fa era praticamente una semi-sconosciuta!

In 365 giorni Anna-Maria Sieklucka sfoggia capelli prima castani e poi biondo platino. Nella vita li ha nocciola con una sfumatura ramata.

Ama i viaggi, come mostra nei suoi scatti su Instagram, e le foto d’autore.

È poliglotta; parla, oltre al polacco, anche fluentemente inglese, francese e tedesco. Chissà se dopo lo stretto contatto con Michele Morrone ha imparato anche qualche parola di italiano…

Come spesso accade in questi casi, in molti si sono chiesti se tra Anna-Maria e il suo partner Michele Morrone sia nato un flirt.

A quanto pare, però, le cose non stanno così.

Anna-Maria Sieklucka è fidanzata con il regista teatrale Łukasz Witt-Michałowski, che ha 18 anni più di lei e con cui convive a Varsavia.

I due si sono conosciuti durante la scuola di teatro e Łukasz Witt-Michałowski ha anche diretto la fidanzata nello spettacolo Clay of Inna Clay.

La giovane attrice è molto riservata sulla propria vita privata. Ha postato su Instagram solo uno scatto con il fidanzato (forse per placare le voci su una storia con Morrone), promettendo che non sarebbe successo di nuovo.

Carriera

Non si può parlare di una lunga carriera per Anna-Maria Sieklucka. Il collega Michele Morrone ha nel curriculum più lavori e progetti.

La Sieklucka ha debutatto in una serie polacca, Na dobre i na złe, focalizzata sull’attività dei paramedici.

In questo progetto l’attrice interpretava il ruolo di Aniela Grabek.

Inoltre ha preso parte al talk show polacco Kuba Wojewódz.

Sempre nel corso dell’intervista a Gala, la Sieklucka ha specificato di avere una grande passione per il ballo e di aver praticato danza classica, quando era una ragazzina, per 10 anni.

I dubbi su 365 giorni

365 giorni ha rappresentato un vero e proprio salto di popolarità. Un’occasione d’oro che può spalancare alla giovane attrice tutte le porte di una luminosa carriera a livello internazionale, anche se lei ha ammesso di essere stata incerta sull’accettare o meno il ruolo di Laura.

Alla fine il bilancio è stato positivo: il successo planetario del film – che tuttavia è stato molto discusso, distrutto dalla critica e contestato aspramente – la sta facendo brillare di luce propria. All’agenzia polacca Newseria Lifestyle, però, Anna-Maria Sieklucka ha dichiarato di aver esitato non poco prima di accettare la parte di Laura.

È un argomento molto forte e rappresentava il mio debutto.

NetflixUna scena di 365 giorni
Le scene sexy di 365 giorni

Per fortuna il team dei produttori, insieme agli sceneggiatori e i registi Barbara Białowąs e Tomasz Mandes, si è occupato di lei, contrattando punto per punto le scene che avrebbero potuto metterla a disagio.

I colloqui con i creatori hanno richiesto molto tempo, per approfondire le mie paure, quello che avrei voluto evitare e anche le cose che temo di più al mondo. Quando mi sono confrontata con loro, però, sapevo di essere in buone mani e che tutto sarebbe andato per il verso giusto.

In un'intervista il direttore della fotografia Bartek Cierlica ha svelato di aver cercato di rendere la macchina da presa il più possibile invisibile, per mettere a loro agio gli attori.

I prossimi progetti di Anna-Maria Sieklucka

Al netto delle critiche sul film e sulla rappresentazione della donna (oltre che della malavita italiana), non si può negare che Anna-Maria Sieklucka abbia rivelato un fascino magnetico, che buca lo schermo.

Al momento pare siano confermati uno o due sequel sul film (i libri compongono una trilogia), stando alle parole di Morrone su Halahi.

E naturalmente l’attrice polacca ne farà parte, anche se al momento la produzione non è iniziata, anche a causa delle restrizioni per la pandemia di Covid-19.

Lei ha chiosato, raccontando a Gala che le è sempre piaciuto cantare.

Chissà, forse nel secondo capitolo io e Michele canteremo in un duetto [riferendosi al fatto che la sua co-star è anche musicista e ha collaborato alla colonna sonora del film, n.d.r.]. Io canto e adoro farlo.

Non siamo a conoscenza di altri progetti, ma sicuramente le offerte non mancheranno, dopo l’esordio che ha consacrato la popolarità di questo astro nascente.

Anna-Maria cerca di rimanere con i piedi per terra e soprattutto di non venire mai meno al suo primo amore.

Sono anche un'attrice teatrale, motivo per cui vorrei che il teatro mi accompagnasse sempre nella mia vita e nel mio sviluppo.

Che ne pensate? Vi è piaciuta Anna-Maria Sieklucka in 365 giorni?

      Cerca