The Old Guard: il finale apre a un sequel, cosa sappiamo finora?

Netflix Charlie Theron nell'ultima scena del film

Il finale di The Old Guard e la scena extra prima dei titoli di coda non fanno certo mistero di pensare a un possibile sequel: la regista del film Gina Prince-Bythewood ha già spiegato quali sono i piani per un possibile futuro del franchise.

The Old Guard non fa proprio mistero delle sue aspirazioni da franchise. Il film action targato Netflix con protagonista Charlize Theron è impostato sin dalla sua presentazione per essere molto più di un titolo auto-conclusivo incentrato su un gruppo di guerrieri immortali loro malgrado. La longevità dei personaggi, l'impossibilità di ucciderli e la quantità di vite e storie che hanno già vissuto rendono Andy, Nicky, Booker, Nile e Joe i perfetti protagonisti di un franchise di lungo corso. Considerando le reazioni positive di pubblico e critica al suo debutto (l'ho promosso anche io nella recensione dedicata), l'arrivo di un sequel sembra una questione di quando e non di se. 

In questo senso il finale del film e la breve scena aggiuntiva che precede i titoli di coda si dimostrano molto lungimiranti, dando a The Old Guard una conclusione degna ma stuzzicando la curiosità dello spettatore, lasciando ad intendere come potrebbe proseguire la storia di Andy e della Vecchia Guardia. A seguire trovate l'analisi del finale, della scena extra e i possibili spunti per quello che si preannuncia essere il sequel più che probabile di questo film.

Attenzione agli spoiler se non avete ancora visto la pellicola. 

Il finale di The Old Guard

Con un lungo combattimento finale, Andy, Nile e gli altri hanno la meglio sul magnate della Merrick, asserragliatosi con i suoi uomini nel suo attico. Andy non si tira indietro di fronte alla battaglia, nonostante ormai sia chiaro che è tornata ad essere mortale e quindi ogni colpo potrà risultarle fatale. Per questo motivo gli altri immortali, ma soprattutto Nile, la proteggono come posso, facendole da scudi umani. Il duello tra Andy, Nile e Merrick si risolve con quest'ultimo che vola giù dalla finestra dell'attico, colpito dall'ascia di Andy e trascinato nella caduta da Nile. I due atterrano su un'auto parcheggiata distruggendola. Merrick muore, mentre ovviamente a Nile non serve che qualche minuto per uscirne, riconsegnare a Andy la sua ascia e allontanarsi con gli altri dal luogo del misfatto. 

NetflixNile dopo essere precitata dal grattacielo
Nile si getta dal grattacielo per salvare Andy

Gli immortali si riuniscono in una piccola birreria in riva al fiume per decidere il destino di Booker, reo di averli traditi. Nile rivela all'immortale di essersi accordata con Copley per inscenare la sua morte e quindi tenere la propria famiglia all'oscuro del suo dono, fidandosi del consiglio di Andy e degli altri immortali a riguardo. Poco dopo Andy raggiunge l'amico e gli rivela che è stato condannato a cent'anni di solitudine. Booker sostiene di aver sperato in meno, ma di essersi aspettato di più. Andy gli rivela che a Nile sarebbero bastate delle scuse e i due ridono dell'ingenuità della ragazza. Andy e Booker sia abbracciano commossi: lui sottolinea che questo sarà il loro ultimo incontro, dato che lei ora è mortale. Andy gli raccomanda di essere più fiducioso. 

NetflixBooker abbraccia Andy dicendole addio
Booker è convinto che non rivedrà più Andy

Andy e il suo gruppo vanno a fare una visita a Copley su consiglio di Niki. Andy rimane colpita dal suo lavoro di ricerca, che testimonia quanto bene abbia portato al mondo il salvataggio di tante persone operato dalla Vecchia Guardia. Come risarcimento per averli venduti a Merrick, Andy chiede a Copley di coprire le spalle al gruppo, utilizzando le sue conoscenze in campo di sicurezza digitale per cancellarne le tracce e per aiutarli a scovare nuovi impieghi. L'ex agente della CIA si dice onorato dell'incarico.

NetflixAndy chiede a Copley di aiutare la strada
Sarà Copley a coprire le spalle alla Vecchia Guardia

Nella scena aggiuntiva veniamo trasportati a Parigi, 6 mesi dopo l'epilogo del film. Vediamo Booker sempre più sbronzo e disperato che rientra in un appartamentino a Parigi. Quando si rende conto che c'è qualcuno all'interno estrae una pistola e la punta verso quella che si rivela essere Quyhn, l'immortale rimasta bloccata per secoli in una cassa di ferro, costretta a trascorrere l'eternità affogando continuamente. La donna è riuscita a liberarsi e ha rintracciato Booker, probabilmente dopo averlo visto in sogno. All'epoca della sua condanna infatti lui non era ancora nato. 

NetflixQuyn e Booker
L'antica compagna di Andy è riuscita a liberarsi e a trovare Booker

Gli scenari per un possibile sequel

Sarà Quynh la cattiva del secondo film? È facile immaginare che la ex compagna di Andy, condannata come strega secoli addietro, nutra del risentimento verso la donna che non è riuscita a rintracciarla e a salvarla dal suo destino terribile. Nell'incubo che Nile racconta agli altri viene sottolineato che la donna imprigionata nella bara di ferro è furiosa e sull'orlo della follia. Nella scena finale la vediamo tremare mentre regge con la mano un bicchiere d'acqua che si sforza di bere. Possiamo ben immaginare cosa significhi per lei un gesto in apparenza tanto semplice. 

NetflixQuynh
Come avrà fatto Quynh a liberarsi?

La regista del film Gina Prince-Bythewood ha già parlato di questo personaggio e della sua possibile comparsa in un sequel, che gli spettatori stanno già chiedendo a Netflix via social network: 

[Un eventuale sequel] sarà basato sul fumetto e su come Greg Rucka ha immaginato il ritorno in scena di Quynh e le pesanti ripercussioni legate a quello che ha subito. Sarà anche una storia molto concreta, riguardante problemi pressanti del mondo contemporaneo. Tra gli antagonisti ce ne saranno alcuni mortali.

La seconda run di The Old Guard è incentrata sul confrontarsi con i propri errori del passato e del presente, mettendo in discussione persino il tipo di compito che la Vecchia Guardia ha deciso di assolvere lontano dai riflettori. Se Andy dovrà probabilmente vedersela con Quynh, anche Nile avrà molto da espiare e rischierà di rimanere divisa dal gruppo. Insomma, se Netflix darà luce verde al progetto, di certo non mancherà la carne al fuoco per il sequel. 

      Cerca