Tenet è rimandato a data da destinarsi: le reazioni dei fan di Nolan

Warner Bros. John David Washington

È successo: Tenet è stato rinviato ancora, ma questa volta a data da destinarsi. Le reazioni dei fan sono tutte da ridere.

17 luglio, 31 luglio, 12 agosto. Queste sono le tre date di questo 2020 in cui sarebbe dovuto uscire nei cinema americani Tenet di Christopher Nolan.

Nelle ultime ore si è purtroppo appreso che quello che avrebbe dovuto essere il film simbolo della riapertura dei cinema è stato posticipato a data da destinarsi.

Ad annunciarlo è stata la stessa casa di produzione e distribuzione Warner Bros. con un comunicato. Dalle parole del presidente Warner, Toby Emmerichnel, si apprende che il thriller di Nolan sarà nei cinema entro le fine del 2020 e che la nuova data di uscita verrà comunicata al più presto.

La causa di tutto ciò è ovviamente da imputarsi all'emergenza sanitaria legata alla pandemia da Coronavirus (COVID-19) che negli Stati Uniti d'America (e non solo) sta mietendo molte vittime.

A questo punto, viene da chiedersi se davvero sarà possibile che i cinema statunitensi possano riaprire entro la fine del 2020 e se, qualora aprissero, i distributori rischierebbero la release di film considerati blockbuster come Tenet.

Un altro punto importante del comunicato Warner è quello in cui il presidente Emmerichnel ha scritto che l'uscita di Tenet "non sarà trattata come tradizionale".

Ciò fa pensare che Tenet potrebbe avere una distribuzione non lineare e che quindi potrebbe uscire comunque in altri paesi e non negli Stati Uniti, almeno in un primo momento. Tra questi paesi potrebbero esserci per esempio il Regno Unito e l'Italia. Nel nostro paese, al momento, la data di uscita è fissata per il 26 agosto 2020.

Un'altra possibilità potrebbe essere legata alla distribuzione on demand, che permetterebbe agli utenti di comprare un biglietto virtuale e vedere il film a casa.

Considerando il budget del film (si parla di circa 200 milioni di dollari) dovrebbe essere esclusa una release sulle piattaforme streaming.

Qualcuno però si chiede se quest'ultima soluzione possa essere praticabile:

Concludiamo questo paragrafo segnalando che in Cina i cinema hanno avuto disposizioni ben precise sulla riapertura. Per evitare il contagio e la permanenza per lunghi periodi in luoghi chiusi, si è deciso che non potranno essere proiettati film della durata superiore alle 2 ore.

Ciò potrebbe influire anche (e molto) sulle decisioni Warner Bros. su Tenet, dato che il film di Nolan ha una durata di 2 ore e 30 minuti.

In Cina, Tenet potrebbe uscire tagliato, in due parti o non uscire affatto?

Le reazioni dei fan

La notizia del nuovo rinvio di Tenet non ha lasciato indifferenti i fan che tra delusione e voglia di scherzare hanno tirato fuori alcuni divertenti commenti che vale la pena di leggere.

L'utente Twitter @jmslaymaker ha scritto di aver comprato ben 500 maschere con il logo del film! Sottintendendo, probabilmente, che adesso non gli servono più per recarsi in sala a vedere Tenet:

Il titolo del film, Tenet, è stato sostituito con "indefinite" dai ragazzi del sito Screen Junkies. Questi hanno sottolineato la connessione della trama del film (legata all'inversione del tempo) al rinvio della data di uscita nei cinema a "tempo indefinito".

Qui sotto si può vedere come una sequenza di immagini del film Interstellar di Nolan, con protagonista Matthew McConaughey, sia stata usata per rappresentare la tristezza dei fan alla notizia del rinvio:

La stessa operazione è stata fatta con due immagini dal film Inception di Nolan. In questi due frame si può vedere il personaggio di Mr. Saito (Ken Watanabe) nella sua versione giovane e in quella anziana. Ciò a sottolineare la lunga attesa per vedere al cinema Tenet!

Per ingannare l'attesa, un altro fan suggerisce di pubblicare in streaming una versione alternativa del film e fra un anno la versione cinematografica:

E se Tenet non fosse reale?

Questa è la teoria di H. Perry Horton che, su Twitter, ha scritto che tutto quello che esiste di Tenet è nel trailer e che in realtà si tratta di un meta-film basato su strategie assurde di marketing tipiche di Nolan!

Infine, c'è chi dice: "Pensate se dopo tutta questa attesa, Tenet fosse semplicemente ok". Insomma, se l'attesa fosse addirittura migliore del film?

Martina Barone, invece, dice che di fatto, con tutti questi rinvii, Tenet lo stiamo vivendo.

Continuate a seguirci per rimanere aggiornati sugli sviluppi di questa intricata faccenda!

      Cerca