The Mandalorian: perché i Mandaloriani non si tolgono mai l'elmetto? - Versione da sostituire al pezzo già online a fine stagione

Fatti, teorie, ipotesi, spiegazioni e colpi di scena su una delle domande più gettonate dai fan della serie Disney+: attenzione, contiene spoiler!

Disney / Lucasfilm Emily Swallow e Pedro Pascal in una scena della serie The Mandalorian

Sin dal suo debutto negli Stati Uniti, The Mandalorian è diventato un must imperdibile per i fan di Star Wars.

La prima serie live-action dell'universo di Guerre stellari arriva in Italia su Disney+ dal 24 marzo 2020, ma la back-story di Mando, il cacciatore di taglie solitario interpretato da Pedro Pascal attorno al quale ruota la storia dello show, intriga gli appassionati da tempo.

Chi si nasconde davvero sotto l'armatura di questo misterioso pistolero galattico? E soprattutto perché lui e tutti i Mandaloriani non si tolgono mai l'elmetto?

Fatti e teorie

Sono tantissime le teorie emerse in merito a quest'argomento. Partiamo dai fatti. I Mandaloriani sono una vera e propria popolazione, divisi in clan sul sistema Mandalore. La loro prima apparizione risale a L'Impero colpisce ancora con il celebre Boba Fett. Le loro origini sono poi state analizzate nelle serie animate The Clone Wars e Star Wars Rebels.

Sebbene vari personaggi, come Sabine Wren, Ezra Bridger e Hera Syndulla in Rebels, siano apparsi senza elmo, i Mandaloriani della serie Disney+ non tolgono mai questo elemento distintivo della loro cultura.

Disney / LucasfilmEmily Swallow e Pedro Pascal in una scena della serie The Mandalorian
L'armaiola al lavoro per Mando

"This is the way", dicono in coro Mando e l'armaiola interpretata da Emily Swallow quando, nel terzo Capitolo dello show, lei gli domanda, ricevendo una risposta scontata, se abbia mai tolto l'elmetto o se qualcuno l'abbia mai costretto a farlo. I Mandaloriani hanno un Codice, il Resol'nare, e il loro casco "perenne" ne fa parte.

Nel Capitolo successivo, Sanctuary, il protagonista conosce l'ex soldato ribelle Cara Dune (Gina Carano), arriva sul pianeta Sorgan e incontra Omera (Julia Jones), una madre vedova con la figlia Wynta, il cui villaggio è minacciato dalla presenza distruttrice di un AT-ST imperiale.

In una scena, quando Omera gli porta del cibo e lo lascia da solo nella sua stanza, Mando leva per la prima volta l'elmetto. Ma nessuno vede il suo volto, nemmeno gli spettatori perché Pascal è ripreso di spalle. Quindi sì, un Mandaloriano può togliere il casco, a patto che ciò avvenga in privato, senza essere visto da altre persone.

Disney / LucasfilmPedro Pascal senza l'elmo del Mandaloriano in una scena della serie The Mandalorian
Come fanno i Mandaloriani a mangiare? La risposta è semplice

Quando gli viene chiesta l'ultima volta in cui ha mostrato la sua faccia, il Mandaloriano fa riferimento alla sua infanzia: sappiamo infatti che Din Djarin, questo il suo vero nome, è un orfano che fu salvato da bambino dai Mandaloriani quando i suoi genitori vennero uccisi.

Mando chiarisce la natura del Codice replicando a Cara Dune: se un Mandaloriano toglie volontariamente l'elmetto, rompe un patto e non può più rimetterlo. Ecco spiegato il motivo per cui personaggi come Jango Fett e Sabine Wren hanno rivelato il loro volto: il primo perché si è lasciato usare come modello genetico per la creazione di un esercito di cloni della Repubblica Galattica; la seconda perché si è unita ai ribelli per combattere l'Impero.

La regola dell'elmo?

L'ipotesi più plausibile è che agli inizi, ai Mandaloriani non era impedito di rimuovere il loro casco. A differenza di Clone Wars e Rebels, nel lungo lasso di tempo che arriva fino alla serie Disney+, ambientata dopo la caduta dell'Impero e prima del regno di terrore del Primo Ordine, i Mandaloriani hanno subito perdite devastanti per i loro clan, che li hanno costretti a nascondersi e ad occultare la propria identità.

La "regola dell'elmo", rimasta misteriosa nell'arco dei primi sette episodi, trova una risoluzione nell'ultimo Capitolo della prima stagione.

Quando Mando viene gravemente ferito da Moff Gideon (Giancarlo Esposito), il droide IG-11 è costretto temporaneamente a togliergli l'elmo per curare le ferite. "Fallo e ti uccido: è proibito. Nessun essere vivente mi ha visto senza elmetto da quando ho giurato fedeltà al Credo", spiega Mando.

È in questa scena particolarmente emozionante che Din Djarin rivela di non essere un discendente diretto dei Mandaloriani, ma un trovatello sopravvissuto alla Grande Purga e adottato da questi ultimi: è per questo che ha giurato fedeltà al Codice.

L'elmo è quindi un simbolo quasi filosofico e religioso. È come la katana per un samurai: rappresenta l'onore, l'identità e l'appartenenza per ogni Mandaloriano.

Ovviamente il fatto che Din l'abbia tolto dinanzi ad un droide (quindi non ad un umano) e che IG-11 alla fine non riesca a sopravvivere al fiume sotterraneo di lava incandescente (d'altronde il suo protocollo gli vieta di farsi catturare), permette a Mando di rimettere il suo casco.

Insomma, la regola ha appassionato i fan sui social e nei forum nell'arco di tutta la prima stagione. E non soltanto loro: in un'intervista concessa a Joanna Robinson ed Anthony Breznican di Vanity Fair al podcast Still Watching, Emily Swallow ha rivelato che Pedro Pascal sul set si era letteralmente innamorato del suo casco da esserne invidioso!

Disney / LucasfilmUn primo piano dell'elmo di Emily Swallow nella serie The Mandalorian
L'elmo dell'armaiola è proprio da invidiare

In attesa di capire qualcosa in più su questo Codice nella seconda stagione, gli episodi sono disponibili su DisneyPlus.com.

Leggi anche

      Cerca