PS5 uscirà comunque a novembre, nonostante il coronavirus

Il coronavirus non cambia i programmi di Sony: la software house lancerà infatti sul mercato la sua nuova consolle a prescindere dalla pandemia.

Sony PS5: il banner ufficiale

PS5 sbarcherà sul mercato a novembre del 2020, a prescindere dall'evolversi della situazione legata alla pandemia da coronavirus. I piani di Sony dunque non cambiano, almeno per il momento: a darne notizia, attraverso Bloomberg, la software house stessa mediante un suo portavoce. Ciò vuol dire che, nell'arco di un paio di mesi al massimo, sarà possibile mettere le mani sulla nuova creazione a marchio PlayStation.

Una notizia che fa tirare un sospiro di sollievo ai gamer più accaniti in un momento in cui il mondo intero si sta praticamente fermando di fronte alla pandemia COVID-19 che sta mettendo in ginocchio diverse nazioni. L'impatto del coronavirus non avrebbe un riscontro significativo sul lancio, o meglio questo è ciò che si suppone nelle stanze dei bottoni di casa Sony. 

Ciò nonostante, le perdite finanziarie - come riportato da Multiplayer - prevedono una riduzione di 370 milioni di dollari nel corso del 2020. Nel contempo, poi, la stessa Sony sta monitorando un po' la situazione per quando riguarda le prime uscite legate alla nuova consolle quali appunto The Last of Us 2 e Ghost of Tsushima.

La dichiarazione di Sony sul fronte titoli, al momento, non parla di possibili ritardi previsti nonostante ci sia parecchia attenzione al riguardo.

Pur non essendo emersi finora particolari problemi al riguardo, Sony sta monitorando in maniera oculata i possibili rischi legati ai ritardi sui programmi di produzione inerenti ai giochi in sviluppo, sia per i first party che per i titoli partner con attenzione particolare su Europa e Nord America.

PS5 dovrebbe dunque sbarcare sul mercato entro la fine del 2020, con un prezzo di lancio che potrebbe aggirarsi tra i 499 e i 599 euro

[QUIZ]

Leggi anche

      Cerca