L'abilità che lega The Mandalorian a Star Wars 9 [SPOILER]

L'ascesa di Skywalker ha davvero un collegamento con la serie di Jon Favreau, in particolare il Capitolo 7?

Disney / Lucasfilm Un primo piano di Daisy Ridley in Star Wars: L'ascesa di Skywalker

Star Wars: L'ascesa di Skywalker è ufficialmente al cinema e da quando è sbarcato nelle sale proliferano spoiler, riferimenti e curiosi dettagli.

Uno di questi, subito notato dai fan della saga, è il legame tra il film J.J. Abrams, che chiude la "Skywalker Saga", e The Mandalorian, la serie TV live-action creata da Jon Favreau per Disney+.

Il riferimento è ad una particolare abilità: il potere curativo della Forza.

Nel corso di L'ascesa di Skywalker, Rey sfoggia questa capacità per la prima volta: riesce a guarire Kylo Ren. Qui entra in gioco The Mandalorian.

Nella serie, The Child (meglio noto come Baby Yoda) mostra una spiccata sensibilità all'uso della Forza. Non solo: nel Capitolo 2 dello show, l'adorabile creatura verde dalla testolina rugosa cerca di usare il potere curativo sul braccio ferito del Mandaloriano. Tutto ciò senza ovviamente considerare che è proprio il Bambino ad aiutare Mando con un breve ma estenuante uso della Forza quando deve rubare l'Uovo al Mudhorn per i Jawa.

Disney / LucasfilmBaby Yoda nel Capitolo 2 di The Mandalorian

Ma si rivela ancora più importante quello che emerge nel Capitolo 7 di The Mandalorian, il penultimo della prima stagione, intitolato The Reckoning.

Baby Yoda usa la Forza in un modo che non avevamo mai visto prima d'ora: proprio come Rey con Ren, guarisce Greef Karga (il boss della Gilda interpretato da Carl Weathers) che sta morendo avvelenato dall'assalto di un gruppo di Mynock del pianeta Nevarro.

Disney / LucasfilmBaby Yoda guarisce Greef Karga nel Capitolo 7 di The Mandalorian

Il potere curativo della Forza è associato, nelle leggende di Star Wars dell'Era Legacy (i fumetti di John Ostrander e Jan Duursema ambientati 125 anni dopo Il ritorno dello Jedi), ad un personaggio in particolare: Cade Skywalker. Il figlio di Kol Skywalker e Nyna Calixte, discendente di Luke, apparteneva al Nuovo Ordine Jedi ai tempi della Guerra Sith-Imperiale. Poco dopo la caduta dell'Ordine, divenne un celebre cacciatore di taglie: fu Darth Krayt, il potente Signore Oscuro dei Sith, a soggiogarlo per sfruttarne l'abilità curativa.

Durante il suo percorso "nella realtà", Cade è stato spesso e volentieri un "bad boy": ha usato la Forza abbracciando il Lato Oscuro e trasformando il potere curativo in "Dark Transfer". Nell'universo espanso, lui non è il solo ad avere questa particolare abilità: oltre a Barriss Offee e Shaak Ti, a Darth Vader e a Sith come Darth Bane e Darth Plagueis, anche Mara Jade Skywalker, la futura moglie di Luke e madre di Ben nonché Maestra Jedi all'epoca del Nuovo Ordine, usava la Forza per guarire le persone.

Una fan-theory, citata dal sito Inverse, ritiene addirittura che Mara Jade potrebbe apparire nell'ultimo episodio di The Mandalorian, la cui data d'uscita è fissata al 27 dicembre. In un'intervista concessa a Entertainment Weekly, Favreau ci aveva scherzato su, più o meno.

Non voglio parlare di qualcosa che potrebbe essere divertente da scoprire per i fan.

Cronologicamente, stando al Capitolo 7 di The Mandalorian, il Bambino è il primo ad usare il potere curativo della Forza.

Se Mara Jade Skywalker dovesse davvero spuntare nell'episodio conclusivo, funzionerebbe nella timeline e spiegherebbe il ritorno di Palpatine in L'ascesa di Skywalker. Nel romanzo L'erede dell'Impero di Timothy Zahn, il primo della Trilogia di Thrawn ambientato cinque anni dopo Il ritorno dello Jedi (lo stesso periodo di The Mandalorian), Mara Jade era infatti una ex spia al servizio di Darth Sidious, dedicatasi poi al contrabbando. Potrebbe esserci proprio lei dietro il rifugio di Lord Sidious ad Exogol?

D'altronde, si sa, la Forza si mostra in forme inedite e misteriose. Che cosa ne pensate? Ora che Baby Yoda può usare il potere curativo, è possibile che altri personaggi abbiano imparato quest'abilità?

Leggi anche

      Cerca