Super Bowl 2020: i trailer che vedremo durante la partita

Da Fast & Furious 9 a A Quiet Place II, ce ne sarà davvero per tutti i gusti.

Universal Pictures Michelle Rodriguez in una scena del film Fast & Furious 6

Il Super Bowl LIV si avvicina. L'evento televisivo dell'anno va in scena domenica 2 febbraio 2020 all'Hard Rock Stadium di Miami (e in diretta negli Stati Uniti su Fox) e vede affrontarsi i San Francisco 49ers e i Kansas City Chiefs.

Gli spazi commerciali, come di consueto, sono fra i più costosi ed ambiti: quest'anno, uno spot di 30 secondi arriva a costare 5,6 milioni di dollari. The Hollywood Reporter rivela quali saranno i trailer che vedremo durante la partita.

Innanzitutto, per il secondo anno consecutivo, ci saranno meno spot promozionali di film nel corso del Super Bowl: potrebbero essere una decina in totale, secondo THR. Gli studi di Hollywood preferiscono evitare i costi eccessivi e migrare verso gli show di pre e post partita. Ricordiamo che Jennifer Lopez e Shakira canteranno durante l'halftime show.

Disney, Universal e Paramount fanno la parte del leone, mentre Warner Bros. e Sony rimangono fuori dai giochi. Universal dovrebbe puntare su due titoli sicuri: Minions: The Rise of Gru, il secondo film della serie prequel dedicata ai simpatici esserini gialli del franchise di Cattivissimo me nei cinema Usa dal 3 luglio e in Italia dal 27 agosto, e soprattutto Fast & Furious 9, in uscita il 22 maggio (in Italia un giorno prima, giovedì 21).

Ci sono due curiosità legate a Fast 9: ogni film della saga action è stato in qualche modo pubblicizzato al Super Bowl e il trailer di questo nono capitolo verrà presentato ufficialmente a Miami, la città del Super Bowl LIV, nel corso di un concerto che si terrà nella serata del 31 gennaio, durante il quale si esibiranno Ludacris, Cardi B, Ozuna, Wiz Khalifa e Charlie Puth.

Altri rumors, non confermati, vogliono Universal pronta a presentare pure due horror: Halloween Kills, il sequel del film diretto da David Gordon Green nel 2018 con la Laurie Strode di Jamie Lee Curtis di nuovo alle prese con Michael Myers (uscita fissata al 15 ottobre in Italia e al 16 negli Usa), e Candyman di Nia DaCosta, il "sequel spirituale" (con Jordan Peele alla sceneggiatura) del cult movie del 1992 che vedrà Tony Todd rivestire i panni del micidiale assassino creato da Clive Barker, in uscita negli Stati Uniti il 12 giugno.

Disney potrebbe proporre gli spot di quattro dei suoi titoli più attesi: parliamo di Mulan, il remake live-action dedicato alla leggendaria guerriera cinese (dal 26 marzo), del cinecomic Black Widow, il film con Scarlett Johansson che apre la Fase Quattro del Marvel Cinematic Universe (dal 29 aprile), e dei due attesissimi titoli Pixar: Onward - Oltre la magia (l'avventura on the road di due elfi adolescenti, dal 5 marzo) e Soul, l'animazione di Pete Docter che uscirà il 19 giugno negli Usa e il 16 settembre in Italia.

I dubbi riguardano invece Free Guy - Eroe per gioco, la commedia d'azione diretta da Shawn Levy e interpretata da Ryan Reynolds che sbarcherà nelle sale il prossimo 2 luglio.

Le uniche certezze, al momento, arrivano da Paramount: durante il pregame, lo studio manderà gli spot di Sonic - Il film (dedicato al famoso personaggio dei videogame e mascotte di Sega, nelle sale dal 13 febbraio), A Quiet Place II (il sequel dell'horror sci-fi di John Krasinski con Emily Blunt esce il 19 marzo), e SpongeBob: Amici in fuga, il ritorno al cinema dell'amata spugna di mare e dei suoi amici, previsto per il 22 maggio. Tom Cruise potrebbe spuntare a sorpresa: l'uscita di Top Gun: Maverick, il sequel del film di culto del 1986, è infatti dietro l'angolo: il 26 giugno negli Usa e il 16 luglio in Italia.

Da segnalare sono infine gli spot pubblicitari a tema cinema e serie TV che andranno in onda durante il Super Bowl LIV: alcune sono autentiche chicche come la pubblicità delle Pringles di Rick e Morty, la parodia di Shining con Bryan Cranston e il "ritorno" di Bill Murray alla Punxsutawney di Groundhog Day, il geniale cult movie Ricomincio da capo di Harold Ramis in cui l'attore vestiva i panni del cinico meteorologo Phil imprigionato in un loop temporale.

Leggi anche

      Cerca