Dragonfly: trama e finale del film con Kevin Costner

Buena Vista Distribution Kevin Costner in Dragonfly

Il segno della libellula - Dragonfly è una pellicola interpretata da Kevin Costner che racconta una storia toccante quanto, a tratti, spaventosa. Ecco la trama e il suo, commovente, finale.

Diretto nel 2002 da Tom Shadyac, Il segno della libellula - Dragonfly è una pellicola di genere fantasy - soprannaturale che vanta nel cast, come protagonista assoluto, l'affascinante Kevin Costner.

Il film, prodotto con un budget di ben 60 milioni di dollari, non ha però ottenuto i riscontri sperati: non solo è stato poco apprezzato dalla critica cinematografica statunitense, ma anche dal pubblico, che in tutto il mondo gli ha permesso di incassare soltanto poco più di 52 milioni di dollari. La cifra, come è evidente, non è servita neppure a coprire i costi di produzione, sebbene la storia raccontata sia a tratti coinvolgente, commovente e al tempo stesso spaventosa.

La trama

Joe ed Emily Darrow sono due affermati medici in un ospedale di Chicago e una coppia felice nella vita privata. Emily, incinta di sette mesi, si reca in Venezuela per aiutare i popoli nativi dell'Amazzonia, ma purtroppo viene data per morta quando l'autobus sul quale viaggiava viene colpito da una frana. La donna si tuffa nel fiume sottostante, ma il suo corpo non viene mai ritrovato dalle autorità locali.

Pur sopraffatto dal dolore, senza perdere troppo tempo a piangersi addosso, Joe torna al lavoro. Una notte, però, viene svegliato dal suono di un fermacarte a forma di libellula, appartenente a sua moglie, che cade e rotola attraverso la stanza. L'uomo ricorda come Emily avesse sempre avuto una grande passione per le libellule e come sulla sua spalla la donna avevesse una voglia che assomigliava proprio ad una libellula.

Joe, intanto, inizia a visitare i pazienti di Emily presso l'unità di oncologia pediatrica dell'ospedale. Uno dei pazienti di sua moglie viene trovato in stato di incoscienza, ma il medico sente il bambino chiamare il suo nome e segue il personale che tenta di rianimarlo senza successo: l'elettrocardiogramma del bambino è piatto. Mentre Joe si avvicina al piccolo, improvvisamente il suo cuore ricomincia a battere.

Il pomeriggio successivo Joe torna dal bambino che gli chiede se lui è il "Joe di Emily", svelandogli che la donna lo ha riportato indietro per dirgli qualcosa di importante. In tutta la stanza ci sono i disegni di una specie di croce ondulata, ma il ragazzino non sa che cosa significhi quel simbolo. Racconta a Joe della sua esperienza di pre-morte, che ha visto una luce e una donna che gli mostrava un'immagine di Joe, e che il simbolo della croce era ciò che ha visto alla fine dell'arcobaleno. Più tardi, passando per la stanza di un altro bambino, Joe vede lo stesso disegno. Scopriamo come anche questo bambino sappia chi è Joe, rivelandogli di dover "andare verso l'arcobaleno".

Quando Joe torna a casa, il suo pappagallo va misteriosamente su tutte le furie, rompendo una pentola e disegnando lo stesso simbolo della croce visto in ospedale, con la terra versata sul pavimento. Joe vede una libellula che vola fuori dalla finestra e brevemente la sua Emily che lo raggiunge fuori dalla stessa finestra. Mentre la sua vicina di casa, Miriam Belmont, tenta di dissuadere Joe dal farsi strane idee su ciò che gli sta accadendo, l'uomo si reca da suor Madeline, una religiosa controversa che in passato ha indagato su varie esperienze di pre-morte. Madeline rivela dunque a Joe che Emily sta davvero cercando di contattarlo in qualche modo.

Il punto di rottura si verifica in ospedale quando Joe è solo con un paziente clinicamente morto. Joe sente sua moglie parlare attraverso il paziente, chiamando il suo nome, ma nessuno gli crede. Decide così di vendere la sua casa e abbandonare il lavoro. Mentre ripone le cose di sua moglie, la lampadina nella stanza si brucia. Quando torna con una nuova lampadina, tutte le cose che aveva messo via sono improvvisamente tornate al posto dove si trovavano in origine. Entra nella sua cucina dove una mappa è stata aperta, mostrando il misterioso simbolo della croce ondulata in diversi punti. Da un amico apprende che la croce, sulla mappa, è il simbolo di una cascata.

Joe ricorda improvvisamente qualcosa e cerca e poi trova una foto di sua moglie in posa davanti a una cascata con un arcobaleno dietro di lei, quell'arcobaleno che i piccoli pazienti dell'ospedale gli avevano detto di cercare.

Il segno della libellula - Dragonfly: il commovente e sorprendente finale

Buena Vista DistributionKevin Costner
Kevin Costner in Il segno della libellula - Dragonfly

Joe decide così di compiere un viaggio nell'area sudamericana dove è morta sua moglie. Il pilota di Joe, Victor, lo porta alle tombe delle vittime vicino a un villaggio di alcune tribù locali. Il medico mostra la foto di sua moglie e chiede alle guide del posto di aiutarlo a scoprire dov'è seppellita sua moglie. Mentre queste cominciano a discutere sul fatto che Joe dovrebbe essere portato al villaggio, l'attenzione di Joe si sposta sul villaggio stesso al quale corre incontro.

Arriva su una scogliera e vede nell'acqua l'autobus sul quale viaggiava sua moglie. Joe salta nel fiume ed entra nell'autobus semi-allagato, provocandone lo spostamento e la sua completa immersione. Joe è intrappolato all'interno ma si calma quando un bagliore luminoso riempie il mezzo di trasporto e gli appare sua moglie, che tocca la sua mano. Gli eventi delle ultime ore della donna affiorano nella sua mente, mostrandogli come Emily fosse inizialmente sopravvissuta all'incidente e portata in salvo dai vicini abitanti del villaggio. Viene poi salvato da Victor che lo porta via dall'autobus.

Joe corre al villaggio solo per essere circondato da uomini indigeni arrabbiati che gli puntano addosso delle armi. Alza una mano e mostra una foto di sua moglie. Una donna nativa gli rivela che non hanno potuto salvare il suo corpo ma hanno salvato la sua anima. Perplesso, Joe segue la donna in una delle capanne dove all'interno c'è una bambina in una cesta. La bambina che sua moglie portava in grembo è sopravvissuta all'incidente.

La donna gli mostra una voglia a forma di libellula sul corpo della bambina. Mentre, in lacrime, abbraccia sua figlia, si rende quindi conto di quello che sua moglie stava cercando di dirgli dall'aldilà.

La pellicola termina con Joe che gioca con sua figlia, diventata una bellissima bambina, con gli stessi capelli biondi ondulati della sua mamma, alla quale somiglia tantissimo e che ora può finalmente riposare in pace.

  • Il segno della libellula - Dragonfly affronta un tema delicato come quello delle esperienze pre-morte e della possibilità di comunicare con "l'aldilà", oggetto sia di altri film, che di documentari e serie TV.

    Sebbene molte produzioni cinematografiche e televisive traggano ispirazione da fatti reali, così non è stato per Il segno della libellula - Dragonfly, frutto della sceneggiatura originale di David Seltzer, Brandon Camp e Mike Thompson.

  • No, non esiste alcun libro che ha ispirato la realizzazione del film Il segno della libellula - Dragonfly.

FONTE: Showtimes - TMDB

      Cerca