Pronti a tutto: la scioccante foto del pilot, domani su FOX e Nat Geo

National Geographic Una foto sconvolgente dal pilot di Pronti a tutto

Una serie di cadaveri appesi a un albero: un'immagine rappresentativa dell'inizio di Pronti a tutto, la serie di National Geographic in arrivo anche su FOX per raccontare il mondo selvaggio delle terre di frontiera nel 1690.

Un massacro. Un massacro misterioso. Così si aprirà l'episodio pilota di Pronti a tutto, la serie di National Geographic che da domani, 1° settembre, andrà in onda in prima assoluta ogni martedì in prima serata su Nat Geo e FOX.

La gallery con le immagini rappresentative degli 8 episodi della serie, firmata da Elwood Reid e tratta dal romanzo del Premio Pulitzer Annie Proulx, tradotto in italiano come Pelle di corteccia, in originale s'intitola Barkskins, come il romanzo della Proulx.

Delle tematiche ambientaliste e dello spietato intervento dell'uomo sulla natura del Canada alla fine del '600 vi avevo già parlato qui.

Ora è il momento di guardare le immagini e approfondire la trama della serie in arrivo domani.

La scioccante immagine dei corpi appesi a un albero che vedremo nell'episodio pilota rende subito l'idea del mondo crudele e spietato in cui la violenza domina in ogni relazione sociale o famigliare nella Nuova Francia - così era conosciuto il Canada all'epoca - alla fine del 1600.

Lo spunto narrativo viene dal viaggio di due giovani francesi, René Sel (Christian Cooke) e Charles Duquet (James Bloor) alla volta del nuovo mondo, in cerca di una vita migliore.

Troveranno una terra di frontiera dominata dalla natura selvaggia e da uomini spietati.

L'ambientazione principale di Pronti a tutto è la colonia di Wobik - destinata a diventare in futuro il Quebec canadese - che in francesi vogliono dominare grazie all'invio di uomini dal vecchio mondo insieme alle cosiddette figlie del Re, giovani donne pronte a far prosperare la colonia sposandosi e mettendo su famiglia.

Anche la religione ha un ruolo importante: la Chiesa invia infatti una serie di missionari gesuiti con il preciso scopo di convertire gli indigeni, cosa che scatenerà degli aspri conflitti.

Fra interessi personali, progetti di colonizzazione, piani religiosi e incontro-scontro con i nativi del luogo, Wobik diventa il centro nevralgico di un nuovo inizio, la cui violenza è destinata a sfociare nella cancellazione dell'identità stessa di quella terra prima dell'arrivo degli europei...

Il creatore della serie ha detto: 

Pronti a tutto è una storia di lotta primordiale per la sopravvivenza, è la storia di coloni venuti a cercare fortuna nel vasto e spietato Nuovo Mondo - senza terra, delinquenti, affaristi senza scrupoli e giovani donne senza un soldo in cerca di marito i cui sogni sono destinati a scontrarsi con la brutale realtà.

Appuntamento alla prima serata di martedì 1° settembre, in contemporanea su FOX e Nat Geo (canale 403 di Sky).

      Cerca