Chadwick Boseman era sicuro di poter filmare Black Panther 2

Marvel Studios Black Panther seduto sul suo trono

Fino a una settimana prima della sua morte, Chadwick Boseman era convinto di poter sconfiggere il cancro e girare Black Panther 2.

Il 28 agosto 2020 Chadwick Boseman è morto a soli 43 anni per un cancro al colon.

Dopo il suo decesso si è scoperto che l'attore ha sofferto della terribile malattia per quattro anni, e che quindi era già malato da due quando è uscito il film Black Panther di cui è stato protagonista.

Nel film Marvel, Boseman ha interpretato T'Challa, il Re del Wakanda aka Pantera Nera. Il successo della pellicola targata Marvel Studios ha portato alla programmazione di un sequel previsto per l'uscita nei cinema americani il 6 maggio 2022. Boseman avrebbe dovuto girare le scene di Black Panther 2 più o meno nel marzo 2021.

Secondo una fonte del The Hollywood Reporter, l'attore afroamericano era convinto di poter riuscire a prendere parte al film,che sarebbe stato diretto da Ryan Coogler. Inoltre, dall'articolo di THR si apprende che Chadwick Boseman ha voluto fortemente mantenere il riserbo sulla sua malattia fino alla fine. Erano davvero poche persone, oltre la sua famiglia, a sapere delle sue condizioni di salute. 

Spike Lee, che lo ha diretto nel recente film originale Netflix Da 5 Bloods, ha detto di essere all'oscuro della malattia di Boseman.

Nemmeno The Walt Disney Company era a conoscenza delle condizioni di salute dell'attore. Secondo quanto dichiarato dall'avvocato specializzato degli aspetti legali del cinema Schuyler Moore, Boseman non era tenuto a sottoporsi a una visita medica prima di firmare il contratto con Marvel Studios.

A riprova che nessuno degli Studi sapeva dello stato della malattia di Boseman, The Hollywood Repoter ha riportato il fatto che Kevin Feige, il 28 agosto, ha ricevuto una e-mail urgente che riguardava le condizioni dell'attore. Un'ora dopo Chadwick Boseman era morto.

Disney ha fatto sapere che in questo momento i suoi pensieri non sono rivolti a Black Panther 2, ma piuttosto si concentrano nel commemorare l'attore scomparso. Con tutta probabilità, si saprà solo fra qualche mese se il sequel verrà rinviato o cancellato.

Boseman era in piena attività lavorativa. L'attore afroamericano stava infatti lavorando al film Yasuke, dove avrebbe interpretato il personaggio protagonista, ovvero il primo samurai afroamericano della storia.

Prossimamente lo si potrà vedere ancora una volta su Netflix con il film Ma Rainey's Black Bottom diretto da George C. Wolfe. Si tratta di un dramma musicale, tratto dall'omonima opera teatrale, nel quale Boseman vestirà i panni del trombettista di nome Levee. Il film è prodotto da Denzel Washington e ha come protagonista Viola Davis.

      Cerca