The Witcher: Jason Momoa potrebbe essere protagonista del prequel

Warner Bros. Jason Momoa

L'attore di Aquaman potrebbe essere portato indietro di 1200 anni per vivere le avventure prequel di The Witcher!

In questi primi giorni di settembre 2020 si sta facendo strada, sempre più prepotentemente, la voce che vedrebbe Jason Momoa come nuovo protagonista della serie TV The Witcher: Blood Origin.

Il sito Redianian Intelligence ha scovato, tra gli annunci di produzione pubblicati sul sito per addetti ai lavori Production Weekley, il nome dell'attore di Aquaman come "menzionato" nel processo di produzione.

Ciò vuol dire che Momoa ha quasi certamente avuto contatti con Netflix e che probabilmente in queste ore le parti stanno già discutendo di un possibile ingaggio.

Di fatto, la menzione di Momoa da parte di Production Weekly fa diventare quello che era semplicemente un rumor qualcosa di più concreto.

È bene specificare che però non c'è ancora un accordo ufficiale tra Jason Momoa e Netflix.

C'è qualcuno tra i fan che però l'ha già immaginato al fianco di Henry Cavill e ha realizzato la fan art che si può vedere nel post su Instagram qui sotto:

Jason Momoa è diventato famoso grazie al ruolo di Khal Drogo nella prima stagione della serie TV fantasy Il Trono di spade. Successivamente, nel 2016, è entrato a far parte dell'universo cinematografico esteso DC (DCEU) nei panni del supereroe Aquaman Re dei 7 mari.

Warner Bros.Jason Momoa
Una immagine di Aquaman

Nel DCEU Momoa ha poi ricoperto, nel 2018, il ruolo di Arthur Curry anche nel film dedicato al personaggio diretto da James Wan. Il successo di Aquaman ha portato alla messa in produzione di un sequel e di uno spin-off.

Prossimamente, per il grande schermo, Momoa sarà anche uno dei protagonisti del kolossal firmato da Denis Villeneuve, ovvero il nuovo film di Dune.

The Witcher: Blood Origin è una miniserie prequel ambientata 1200 anni prima dei fatti narrati nello show Netflix con Henry Cavill.

La serie che, forse, avrà Momoa come protagonista dovrebbe raccontare del mondo degli elfi prima che questo fosse invaso dagli umani. Inoltre, verrà introdotto il primo witcher della storia (sarà Momoa?) e gli eventi che hanno portato alla congiunzione delle sfere.

Secondo la fonte, The Witcher: Blood Origin sarà girata a Londra e sarà composta da 6 episodi.

Contestualmente alla serie prequel, Netflix sta lavorando anche alla seconda stagione di The Witcher, le cui riprese si stanno svolgendo dal 17 agosto 2020.

      Cerca