Come Valak ha aiutato il demone Annabelle

Warner Bros. Valak, la terrificante suora di The Nun

In che modo il demone suora ha aiutato la bambola posseduta? Come ha fatto Valak a raggiungere la casa dei Mullins? Ecco le possibili risposte.

L'universo di The Conjuring è molto ampio e spesso i personaggi si interconnettono all'interno dei film. Annabelle, per esempio, viene vista più volte nella prima pellicola canonica, così come il demone Valak fa diverse apparizioni in Annabelle: Creation. Anzi, sembra addirittura correre in soccorso del maligno annidato nella bambola a un certo punto del film.

Oltre al fatto che gli spin-off hanno diverse connessioni tra loro, ci sono alcune teorie che potrebbero farci credere che Annabelle e The Nun siano collegati più di quanto non sembri. Facciamo però un passo indietro e scopriamo i personaggi che hanno reso tanto terrificante la saga horror Warner Bros.

Warner Bros.Janice nella camera da letto con la bambola in una scena di Annabelle: Creation

La suora e la bambola

La saga di The Conjuring (soprattutto i film paralleli) si concentra principalmente su due entità malevole: Valak e Annabelle. A entrambe sono state dedicate pellicole apposite, che hanno fornito risposte importanti a domande che i fan si sono posti dopo aver guardato i due capitoli principali - un terzo film è previsto per il 2021, coronavirus permettendo.

Se Annabelle ha esplorato - come lascia intuire il titolo stesso - la storia dietro la bambola custodita nella teca di Ed e Lorraine Warren, The Nun presenta Valak. Quest'ultimo lungometraggio è inoltre importante perché funge da prequel a tutti gli altri, mostrando in che modo un antico demone, invocato durante l'era medievale, abbia raggiunto i due demonologi (le cui vicende si collocano negli anni '70).

Tutto ebbe inizio nella regione storica della Transilvania, dove venne eretto il monastero di Cârţa da un duca che voleva evocare l'entità malevola attraverso una spaccatura nelle catacombe. Tuttavia, l'uomo non riuscì nella sua diabolica impresa perché venne ucciso dai cavalieri cristiani, che sigillarono la crepa con una reliquia contenente il sangue di Gesù Cristo. Per tenere a bada il maligno, le suore stabilitesi nell'abbazia iniziarono una preghiera perpetua a turni, che diede i suoi frutti per i secoli a venire. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tuttavia, la fessura venne riaperta dai bombardamenti che danneggiarono il monastero: l'entità demoniaca fu di nuovo libera di agire, manifestandosi sotto forma di suora per mimetizzarsi tra le altre sorelle. 

Il suo nome è Valak e la incontriamo per la prima volta in The Conjuring 2 - Il caso Enfield: è la vera minaccia a cui ruota intorno l'intera pellicola, ed è così potente da riuscire persino a ingannare una grande medium come Lorraine. Nel borgo londinese di Enfield, nel 1977, lo spirito dell'anziano Wilkins reclama la propria casa, intimando ai nuovi residenti di andarsene. Tuttavia, il fantasma del vecchio è soltanto la punta dell'iceberg: funge infatti da pedina per Valak, che cela la sua presenza e minaccia l'incolumità di tutti.

Warner Bros.Il demone suora in una scena di The Nun

Annabelle invece si mostra per la prima volta all'inizio di The Conjuring, quando c'è un preambolo per introdurre i coniugi Warren e la loro professione di ricercatori del paranormale. Alla bambola sono stati inoltre dedicati tre spin-off, il secondo dei quali rivela le sue origini e spiega in che modo un demone si sia legato a essa.

Annabelle Mullins era il nome di una dolce bambina di sette anni, soprannominata Bee, che venne investita e uccisa da un'auto di passaggio, mentre il padre tentava di riparare la macchina in panne sul ciglio della strada. L'uomo e sua moglie, sommersi dal dolore, si rivolsero così a medium e a pratiche religiose poco ortodosse per comunicare con la loro defunta figlia. Dapprima, lo spirito della piccola si manifestò di rado e attraverso un contatto debole, ma con il passare del tempo chiese di poter entrare nella bambola. I genitori di Bee scoprirono allora che l'entità non aveva niente a che fare con la loro bimba: era qualcosa di malvagio e pericoloso, motivo per cui decisero di rinchiudere la bambola in un armadio tappezzato di pagine della Bibbia (che fungessero da sigillo). 

Per 12 anni il demone rimase lì bloccato, fin quando i proprietari di casa non decisero di ospitare delle giovani orfane, accompagnate da suor Charlotte, rimaste senza un tetto dopo la chiusura del loro orfanotrofio. Così decolla la trama di Creation: una delle ragazzine giunte nella grande dimora, Janice, viene attratta (attraverso dei bigliettini lasciati sul pavimento) e ingannata dall'entità maligna: trova la chiave, apre l'armadio e libera la bambola. Il demone cerca allora un'anima ed è proprio Janice, la più debole delle orfane, a essere presa di mira. Una volta posseduta la ragazzina, uccide i padroni di casa e ferisce suor Charlotte, ma alla fine è proprio la monaca che riesce nuovamente a segregare la bambola e Janice nell'armadio. Quest'ultima, tuttavia, fugge attraverso un buco nella parete, trovando rifugio in un altro orfanotrofio. Comincia allora una nuova vita sotto il nome di Annabelle, e viene adottata da Sharon e Pete Higgins, residenti a Santa Monica. 

Una volta adulta, dopo essere scappata di casa per unirsi a una setta satanica, uccide i genitori adottivi e finisce per suicidarsi tenendo in mano la bambola, nella villetta dei vicini (protagonisti del primo spin-off).

Warner Bros.La bambola in una delle scene finali di Annabelle: Creation

Le comparse di Valak in Annabelle: Creation

La suora malvagia fa più di una comparsa nel secondo film dedicato alla bambola spiritata. In una scena, viene mostrata una vecchia foto di suor Charlotte nell'abbazia di Cârţa, in Romania. È in compagnia di altre tre suore. Guardando bene lo scatto, tuttavia, si può scorgere alle loro spalle Valak, che nell'ombra le guarda. 

Warner Bros.Valak traspare in una foto in Annabelle: Creation

Al demone viene inoltre dedicata una scena post-credits, durante la quale è inquadrato un corridoio buio del monastero: la sagoma di una suora si avvicina sempre di più alla telecamera, e, man mano che si sposta, le candele si spengono. La sequenza serve per dare un assaggio dello spin-off che verrà dopo, The Nun.

Ma il demone con le fattezze di una monaca si palesa anche in carne e ossa (metaforicamente parlando) in Annabelle: Creation. Nella seconda metà del film, infatti, Janice finisce sulla sedia a rotelle e suor Charlotte la porta a prendere un po' di sole in cortile. Proprio mentre la ragazzina si sta godendo il tepore, però, qualcuno spinge la sua carrozzina fino a una stalla: è una suora, ma quando vengono inquadrate le sue mani lo spettatore capisce subito che non è umana (hanno infatti un brutto colore).

Valak quindi conduce Janice da Annabelle affinché ne prenda possesso. In un certo senso, l'aiuta a raggiungere il suo scopo. Quindi Valak ha viaggiato dalla Romania agli Stati Uniti, ma in che modo? Ci sono diverse teorie al riguardo.

Come Valak potrebbe aver assistito Annabelle

La suora diabolica potrebbe essere riuscita in qualche modo a viaggiare dal convento alla fattoria dei Mullins attraverso la foto precedentemente citata nell'articolo. D'altro canto Valak è un demone, e si sa che le entità di questo genere hanno la capacità di legarsi agli oggetti (basti pensare alla bambola, appunto, che è una sorta di ospite). Per quale motivo, però, lo avrebbe fatto? Qualche fan suggerisce che Valak volesse semplicemente liberare il demone Annabelle nel mondo. Dopotutto sono entrambe entità malevole, quindi ha senso.

Altri sono invece dell'idea che Charlotte sia posseduta dal demone monaca. La suora che guida il gruppo di orfane in Creation non compare mai in The Nun, ma, grazie alla sua foto, sappiamo che si trovava nell'abbazia mentre Valak girovagava già nei suoi atri. Sappiamo inoltre che The Nun si svolge esattamente tre anni prima che suor Charlotte arrivi alla dimora dei Mullins e che, nel film, Valak uccide tutte le monache presenti nel monastero di Cârţa, nessuna esclusa. Ciò significa che le suore nella fotografia di Charlotte dovrebbero essere morte. Lo scatto è la prova che lei era al convento quando Valak aveva già iniziato a perseguitarle, quindi com'è possibile che sia riuscita a scappare? Come fa a essere l'unica graziata dal maligno?

Warner Bros.Suor Charlotte e Janice in Annabelle: Creation

Questa teoria è avvalorata da alcuni dettagli. Abbiamo visto, all'inizio di Creation, che la bambola Annabelle è intrappolata nell'armadio tappezzato di pagine della Bibbia, che funge da prigione per il demone: come ha potuto quindi fare rumore qua e là in casa e lasciare bigliettini in giro per attirare Janice? Se l'entità fosse in grado di creare oggetti fisici e fenomeni al di fuori della sua "cella", allora potrebbe anche scappare. Non è da escludere perciò che sia stata aiutata proprio da Charlotte (dal momento che nella foto era stata vista "in compagnia" di Valak).

Inoltre, in una scena, Janice e la sua amica vanno a gettare Annabelle in un pozzo, in piena notte. La tensione sale quando iniziano a sentirsi strani suoni e passi provenienti dalle spalle delle due ragazzine. Voltandosi, tuttavia, non vedono niente. La situazione si ripete e all'improvviso compare suor Charlotte davanti a loro. Insomma, non è un po' sospetto?

Se Charlotte fosse posseduta da Valak, infine, spiegherebbe meglio la presenza del demone suora nel momento in cui la sedia a rotelle di Janice viene spinta nella stalla. L'entità potrebbe avere utilizzato la monaca stessa come mezzo per giungere ad Annabelle, anziché la fotografia.

Cosa ne pensate di queste teorie? Avevate mai realizzato che Annabelle potrebbe essere stata aiutata da Valak a legarsi a un corpo?

      Cerca