In the Dark: 5 cose da sapere sulla serie TV prodotta da Ben Stiller

The CW Immagine ufficiale di In The Dark

Su Rai 4 torna In The Dark con le avventure dell'irriverente Murphy, detective cieca alle prese con la vita di tutti giorni, la famiglia l'amore e, ovviamente, il crimine.

Dopo l'ottimo riscontro di critica e pubblico, In The Dark torna con la seconda stagione per raccontare le nuove avventure della scombinata Murphy, detective improvvisata senza vista. La serie, prodotta dalla casa di produzione Red Hour Films dell'attore e regista Ben Stiller, è stata ideata da Corinne Kingsbury, nota come una delle sceneggiatrici della serie HBO, The Newsroom.

La storia ruota attorno a Murphy, una ragazza non-vedente che vive le sue giornate con sregolatezza, alcol e disordine. Quando una notte si imbatte nel cadavere di un ragazzino che sembra proprio quello di Tyson, un adolescente con cui lei ha fatto amicizia, la polizia minimizza l'accaduto. Dopotutto, il cadavere che lei ha trovato è scomparso. A quel punto, Murphy decide di investigare e scoprire la verità sull'accaduto.

In occasione dell'uscita dei nuovi episodi di In The Dark, ecco 5 cose da sapere sulla serie:

1) La serie è stata criticata per la scelta del casting

Scegliere un'attrice non vedente sarebbe stata la scelta più appropriata secondo molti spettatori. Alcuni critici hanno sostenuto che il modo in cui viene trattata la disabilità della protagonista Murphy, non essendo parte della realtà per l'attrice che la interpreta, ha creato il rischio che per il pubblico risulti tutto un po' vago o falsato.

Il produttore esecutivo della serie Nicky Weinstock, durante la promozione della serie, ha dichiarato di aver visionato moltissimi attori non vedenti, ma che alla fine è stata Perry Mattfeld a conquistare tutti con il suo provino.

2) La preparazione di Perry Mattfeld

Critiche a parte, non si può discutere l'incredibile dedizione con cui Perry Mattfeld si è preparata al ruolo di Murphy. L'attrice americana è stata costantemente affiancata dalla consulente Laurie Bernstein, donna non vedente, passando del tempo con lei per imparare la sua routine, il mondo in cui si muoveva nello spazio. Tutto questo per rendere il più realistica possibile la cecità di Murphy nella serie.

3) Il re-casting di Dean Riley

Nei panni del simpatico poliziotto Dean Riley troviamo la star di Mad Men, Rich Sommer. Pare però che prima di Sommer, il ruolo era stato affidato a Austin Nichols (Spencer Monroe di The Walking Dead) che pare abbia anche girato il pilota per poi abbandonare il progetto. Non è chiaro la motivazione per cui Nichols abbia lasciato la serie – se per divergenze con la produzione o per altri impegni. Fatto sta che in poco tempo è stato sostituito, e oggi non potremmo vedere nessun altro nei panni di Dean se non l'attore che gli ha prestato ufficialmente il volto.

4) Il lavoro sulla scenografia

Sebbene nessuno del cast abbia problemi di vista, gli scenografi hanno scelto di fingere che sul set ci fossero davvero degli attori non vedenti, in modo di lavorare in modo più preciso sulla scenografia durante le riprese negli studios in Canada.

Naz Gostasbpour, la production designer della serie, ha dichiarato:

Tenere sempre a mente che la protagonista è cieca mi ha costretto a considerare molte cose e a pensare come una persona non vedente [...], ho dovuto pensare a come può apparire la sua camera da letto.

5) Pretzel non è un vero cane guida

L'adoratissimo cane guida di Murphy nella serie, Pretzel, è in realtà un cane di nome Levi, addestrato a fingere di essere un cane guida per ciechi, sebbene non sia questo il suo vero lavoro. Il motivo per cui non è stato scelto un cane guida, secondo quanto riportato da Express.UK, è che se ad un cane guida viene detto di ripetere qualcosa, il cane tenderà a riconoscerlo come errore. E come si fa quando si è sul set e bisogna rifare spesso la stessa scena? Per questo, alla fine, la scelta è ricaduta sull'adorabile Levi.
È proprio il caso di dire che la vera star della serie e prodigio della recitazione è lui. 

  • I nuovi episodi di In The Dark andranno in onda dal 13 settembre con due episodi a settimana.

  • Per vedere la seconda stagione della serie basterà sintonizzarsi su Rai 4, che come per la prima stagione, manderà in onda anche i nuovi episodi.

  • La seconda stagione di In The Dark è composta da 13 episodi, come la prima. Ed è stata già rinnovata per una terza stagione.

      Cerca