Ottilie Von Faber Castell - Una donna coraggiosa, cosa devi sapere della fiction

Ottilie Von Faber Castell - Una donna coraggiosa racconta la storia di uno dei membri della famiglia a capo della famosa azienda internazionale di penne e matite.

Ottilie Von Faber Castell - Una donna coraggiosa è l’appassionante storia di una donna su cui pesa il destino dell'importante azienda di matite. Sin da giovanissima Ottilie è costretta a farsi valere professionalmente in un ambiente totalmente maschile ed è costretta a farsi vale come donna per poter inseguire il vero amore. 

La miniserie tedesca ripercorre un pezzo di storia dell’azienda Faber-Castell, proponendo una appassionate vicenda ambientata agli inizi del ‘900. 

La vera storia della Contessa Ottilie

Nel 1893 il padre di Ottilie muore per infarto a 42 anni e lascia la famiglia senza eredi maschi in grado di prendere in mano le redini dell’azienda. A tre anni di distanza, la 19enne Ottilie viene scelta come erede futura del patrimonio. Siamo nel 1896 il nonno Lothar muore, imponendo il mantenimento del cognome Faber Castell anche in caso di matrimonio. 

Appena due anni dopo la morte del nonno, Ottilie sposa il Conte Alexander zu Castell-Rüdenhausen. A causa delle disposizioni familiari, i due diventano il Conte e Contessa von Faber Castell. Il Conte viene messo a dirigere l’azienda nel 1900 e alla morte della nonna paterna Ottilie eredita l’azienda, con il marito come amministratore delegato. 

La coppia ha tre figlie femmine e un figlio maschio Roland. Sarà quest’ultimo l’erede designato dei Faber Castell. In realtà, Ottilie vive anche il dramma della perdita del piccolo Wolfang, morto a pochi mesi dalla nascita. 

Lo scoppio della Prima Guerra Mondiale determina un allontanamento tra i due coniugi. Il Conte, infatti, deve trasferirsi in Belgio.

Ottilie così si avvicina sempre di più al Barone Philipp von Brand zu Neidstein, di cui si innamora profondamente. Il nuovo amore la porta a iniziare la sua lotta per essere felice. Dopo un po’ di tribolazioni, il Conte le concede il divorzio consentendole di sposare il Barone Philipp nel 1918. 

La trama della fiction

La fiction ripercorre la storia di Ottilie (Kristin Suckow), come madre e come donna lavoratrice e affronta anche le difficoltà nella gestione di entrambi i ruoli in un'epoca poco avvezza alle donne in posizioni professionali importanti. 

Il racconto si sofferma sui primi passi in azienda, sul rapporto con la nonna severa e inflessibile, sul matrimonio con il Conte Alexander Graf zu Castell-Rüdenhausen (Johannes Zirner) e sulla lotta per seguire il cuore e sposare il Barone Philipp von Brand zu Neidstein (Hannes Wegener). Ottilie, infatti, è dilaniata dalla scelta che non è solo quella tra due uomini, ma anche quella tra i sentimenti e il dovere verso la famiglia.

Ottilie Von Faber Castell - Una donna coraggiosa è ispirata al libro sulla contessa scritto dall’autrice Asta Scheib e pubblicato nel 1998. 

La regista e sceneggiatrice Claudia Garde ha dichiarato che si è attenuta al libro e alla biografia di Ottilie, aggiungendo però alcuni dettagli per drammatizzare gli eventi. Si tratta quindi di una libera riscrittura della storia della contessa. 

      Cerca