Il processo ai Chicago 7: il primo trailer del nuovo film di Aaron Sorkin

Il processo ai Chicago 7 racconta una storia vera e un caso giudiziario tra i più famosi e controversi della storia recente USA. Scritto e diretto da Aaron Sorkin, il film sarà disponibile in streaming su Netflix dal 16 ottobre 2020.

Uno dei più famosi e controversi episodi di cronaca giudiziaria nella storia recente degli Stati Uniti sta per arrivare sullo schermo raccontato ne Il processo ai Chicago 7. Il legal drama scritto e diretto da Aaron Sorkin (premio Oscar per la Migliore sceneggiatura non originale per The Social Network) sarà disponibile su Netflix a partire dal 16 ottobre 2020 e il servizio di streaming ha iniziato ad alimentare l'attesa con il primo trailer (che potete vedere in copertina).

Il promo specifica che la pellicola è basata su una storia vera e contrappone la tensione all'interno dell'aula di un tribunale con gli eventi che hanno portato una manifestazione di protesta pacifica durante la Convention democratica del 1968 a diventare uno scontro violento tra dimostranti, polizia e Guardia Nazionale.

Il processo ai Chicago 7, dal significato incredibilmente attuale nel clima sociale e politico contemporaneo, è un progetto che risale al 2007 e inizialmente avrebbe dovuto essere diretto da Steven Spielberg (che aveva pensato di coinvolgere Will Smith e Heath Ledger per due dei ruoli principali). Ma a causa dello sciopero degli sceneggiatori, il film è stato messo in stand-by. I lavori sono ripartiti nel 2018 e in contemporanea è arrivato l'annuncio che a dirigere la pellicola sarebbe stato Aaron Sorkin, dopo il debutto dietro la macchina da presa avvenuto con Molly's Game. In seguito a un nuovo stop per questioni di budget, la produzione è finalmente iniziata a ottobre 2019.

Ma Il processo ai Chicago 7 non aveva ancora superato tutti gli ostacoli. La pandemia di Covid-19 ha cambiato i piani di distribuzione di Paramount Pictures e alla fine Netflix ha acquisito i diritti globali per il film. Tuttavia, è probabile che la pellicola arriverà anche in alcune sale. 

Quello che sembra certo è che Il processo ai Chicago 7 si candida a essere un (importante) protagonista della stagione dei premi 2021

La trama de Il processo ai Chicago 7

Il processo ai Chicago 7 racconta la storia vera di un gruppo di attivisti accusati e processati per cospirazione, incitamento alla sommossa e altri reati collegati a una manifestazione che avevano organizzato durante la Convention democratica del 1968, per protestare contro l'allora presidente Lyndon Johnson e la guerra in Vietnam.

La dimostrazione avrebbe dovuto essere pacifica, ma gli eventi sono precipitati e Abbie Hoffman, Jerry Rubin, David Dellinger, Tom Hayden, Rennie Davis, John Froines, Lee Weiner e Bobby Seale sono stati ritenuti responsabili della violenza esplosa tra manifestanti e forze dell'ordine e portati in tribunale in quello che all'inizio è stato chiamato "Chicago Eight Trial".

Tuttavia, in seguito a molteplici intemperanze, Bobby Seale (unico afroamericano del gruppo e fondatore delle Pantere Nere con Huey P. Newton) è stato sottoposto a un procedimento a parte, facendo scendere a 7 il numero degli imputati e (di fatto) consegnando alla storia i "Chicago Seven".

Il processo è iniziato a marzo del 1969, è durato 4 mesi e mezzo e ha avuto un forte impatto sull'opinione pubblica USA (e non solo). Dopo il verdetto, la vicenda si è ancora protratta tra le aule del tribunale fino al 1972.

NetflixBobby Seale ne Il processo ai Chicago 7
Yahya Abdul-Mateen II è Bobby Seale ne Il processo ai Chicago 7

Il cast de Il processo ai Chicago 7

Il cast de Il processo ai Chicago 7 è composto da una vera e propria parata di stelle. 

A interpretare il celebre attivista e politico USA, oltre che cofondatore dello Youth International Party (Yippies), Abbie Hoffman, è Sacha Baron Cohen, prima (e unica) scelta per il ruolo fin dall'inizio del progetto. Insieme a lui, nella parte degli altri manifestanti accusati di cospirazione e incitamento alla sommossa, recitano Jeremy Strong (Jerry Rubin), Eddie Redmayne (Tom Hayden), John Carroll Lynch (David Dellinger), Alex Sharp (Rennie Davis), Danny Flaherty (John Froines) e Noah Robbins (Lee Weiner).

Bobby Seale ha il volto di Yahya Abdul-Mateen II, mentre Mark Rylance interpreta il famoso avvocato, attivista e poeta William Kunstler (principale difensore dei 7) e Joseph Gordon Levitt è il pubblico ministero Richard Schultz.

Fonti: Variety, Screen Rant, The Wrap

      Cerca