Petra: una seconda stagione della serie Sky Original è già nei piani

Sky Petra: Antonio Pennacchi e Paola Cortellesi

Il debutto televisivo di Petra, con la prima avventura di Paola Cortellesi nei panni dell'ispettrice nata dalla penna di Alicia Giménez Bartlett, ha battuto ogni record. E la seconda stagione è già nell'aria...

Petra, la serie con Paola Cortellesi nei panni dell'ispettrice nata dalla penna di Alicia Giménez Bartlett, ha debuttato ieri, 16 settembre, su Sky Cinema con grande successo.

Il primo episodio, adattamento italiano del caso seguito da Petra a Barcellona nel primo romanzo della saga letteraria, ha totalizzato 746.000 spettatori, realizzando il migliore esordio per un titolo Sky Original negli ultimi 4 anni.

Pensata in 4 episodi, veri e propri film per la TV in cui la protagonista viene affiancata dal viceispettore Antonio Monte (Andrea Pennacchi), Petra vede la regia di Maria Sole Tognazzi e un'ambientazione genovese.

Lo straordinario successo di Riti di morte

Petra lavora infatti a Genova nell'archivio della questura e viene mandata sul campo per il suo primo incarico operativo, l'indagine su uno stupratore seriale che terrorizza la città.

Grazie alla collaborazione con Monte che, dopo un primo approccio un po' difficile, si rivela il partner lavorativo perfetto per l'ispettrice, Petra risolve il caso (che include anche un omicidio) e viene assegnata alla squadra omicidi insieme all'ormai fedele vice.

La prima storia di Petra, intitolata Riti di morte come il primo romanzo, ha realizzato ascolti eccezionali, superando con il debutto produzioni del calibro di Catch-22 (l'adattamento di e con George Clooney del romanzo Comma 22), Diavoli (altro adattamento letterario, un thriller ambientato nell'alta finanza interpretato da Patrick Dempsey e Alessandro Borghese) e ZeroZeroZero (la serie crime sul mondo del traffico di droga ideata da Roberto Saviano).

Lo straordinario successo della prima storia fra le quattro tratte dai romanzi di Petra, ha fatto schizzare Riti di morte in testa alla classifica di Sky Cinema con le prime visioni più seguite. L'agguerrita concorrenza di titoli come il Premio Oscar Parasite, l'ultima fatica di Quentin Tarantino C'era una volta a... Hollywood, L'immortale - il film di Gomorra che racconta la storia di Ciro (Marco D'Amore) - e Spider-Man: Far From Home non ha fermato il personaggio a cui Paola Cortellesi ha dato lo spessore che i lettori della Gimenéz Bartlett si aspettavano.

Ecco quindi che l'idea di una seconda stagione, già accennata in conferenza stampa prima del lancio televisivo, torna con prepotenza.

Nicola Maccanico, Executive Vice President Programming di Sky Italia, aveva infatti detto:

Sky vuole essere la casa dei talenti italiani. Vogliamo provare territori diversi. Siamo rimasti molto soddisfatti con Petra e andremo avanti su questa strada. Inoltre, crediamo molto alla centralità delle donne e crediamo al fatto che le donne possano attrarre anche un pubblico maschile, come protagoniste di una storia. Le donne, quanto gli uomini, sanno essere attraenti, a prescindere dai generi di riferimento. Abbiamo già l'idea di una seconda stagione. L'idea iniziale è sempre quella di dare una profondità al personaggio.

E le possibilità ci sono tutte, visto che i romanzi di Alicia Giménez Bartlett incentrati su Petra sono 12 (senza contare altri racconti).

Il secondo episodio di questa prima stagione, viste le parole di Maccanico, si intitola Giorno da cani, come il secondo romanzo su Petra.

      Cerca