X-Men: Origins e il primo Deadpool: il doppio ruolo di Ryan Reynolds, spiegato

20th Century Fox Le due versioni live-action di Deadpool

Ryan Reynolds ha interpretato lo stesso personaggio all'interno del franchise dei film degli X-Men: qual è la connessione tra i due Deadpool?

Nell'universo Marvel mutante realizzato da 20th Century Fox esistono due Wade Wilson, entrambi interpretati dallo stesso attore, ovvero Ryan Reynolds.

In questo articolo cercherò di spiegare come questa coesistenza possa essere possibile affrontando i seguenti punti:

20th Century FoxRyan Reynolds nei panni di Deadpool con la tuta rossa
Ryan Reynolds è Deadpool

Le apparizioni di Wade Wilson nei film Marvel/Fox

Nel 2009 è uscito nei cinema X-Men le origini - Wolverine diretto da Gavin Hood e scritto dal duo formato da Skip Woods e David Benioff (quest'ultimo è l'ormai famoso co-autore de Il trono di spade).

Questo film, nei piani di 20th Century Fox, avrebbe dovuto essere il primo di una serie di spin-off legati ai personaggi visti negli X-Men. È infatti importante premettere che questo lungometraggio dedicato a Wolverine è uscito dopo la trilogia originale degli X-Men formata dai titoli X-Men (2000), X-Men 2 (2003) e X-Men: Conflitto finale (2006). A trilogia conclusa 20th Century Fox avrebbe dovuto occuparsi di questi nuovi spin-off, ma i piani furono mandati all'aria dalla scarsa riuscita di X-Men le origini - Wolverine, che fu accolto in maniera non entusiasta dai fan.

Così la casa di produzione, oggi in mano a Disney, decise di far ripartire la saga degli X-Men con un reboot/prequel composto da un ensemble di attori completamente nuovo. Il film a cui si fa riferimento è ovviamente X-Men: L'inizio del 2011.

La coesistenza degli stessi personaggi mutanti come, per esempio, Xavier, Magneto e Bestia ma con attori diversi a interpretarli fu "sistemata" a livello narrativo con il bel film di Bryan Singer dal titolo X-Men: Giorni di un futuro passato del 2014. In questa pellicola, la storia, ambientata tra passato e futuro, permette ai vari personaggi di coesistere spiegando al pubblico l'esistenza di linee temporali alternative.

Di fatto, l'unica pellicola non presa in considerazione da X-Men: Giorni di un futuro passato è proprio quella dedicata alle origini di Wolverine, dove appare la prima versione di Wade Wilson. Infatti, quasi tutto ciò che accade nell'avventura del mutante con gli artigli ha delle forti incongruenze con la pellicola di Singer. È come se il film di Hood fosse stato cancellato dalla timeline.

Il primo film dedicato a Deadpool è poi uscito nel 2016, slegandosi apparentemente da tutta la saga principale degli X-Men.

20th Century FoxRyan Reynolds nei panni di Wade Wilson in X-Men le origini
Il "primo" Wade Wilson di Ryan Reynolds

Wade Wilson in X-Men le origini - Wolverine

A parte il prologo ambientato nel 1845 e la sequenza dedicata alla Guerra del Vietnam, la pellicola è ambientata nel 1975 e nel 1981.

In X-Men le origini - Wolverine Ryan Reynolds interpreta il mercenario chiacchierone Wade Wilson, che verrà trasformato in un guerriero capace di racchiudere le abilità e i poteri di altri mutanti. Il progetto sperimentale che ha dato via alla sua trasformazione, denominato Arma XI, è stato messo in pratica dal diabolico William Stryker, che nel franchise degli X-Men è anche responsabile dell'esperimento dell'Arma X aka Wolverine.

20th Century FoxWade Wilson in X-Men le origini
È stata cucita la bocca al Wade Wilson di X-Men le origini

Alla fine del film, l'Arma XI affronta Logan (interpretato da Hugh Jackman) e ovviamente perde il duello.

Nella scena finale del combattimento, che si può vedere nel video qui sotto, Wolverine taglia la testa a Wade Wilson:

Nella scena dopo i titoli di coda si vede la mano del corpo di Wade che cerca la sua testa amputata. Quando la testa viene toccata, apre gli occhi e guarda e si rivolge direttamente il pubblico in sala rompendo la quarta dimensione (tipica caratteristica di Deadpool).

20th Century FoxLa testa di Wade Wilson nel primo film dedicato a Wolverine
Wade Wilson è ancora vivo

Questa scena, come anticipavo, avrebbe dovuto aprire al film con protagonista Deadpool.

L'insuccesso di X-Men le origini fece saltare i piani degli studios e Ryan Reynolds decise di ridare vita al personaggio nel 2016.

Wade Wilson in Deadpool

Deadpool, diretto da Tim Miller, è ambientato ai giorni nostri. Infatti, una linea cronologica dei film del franchise porrebbe i due film di Deadpool dopo Wolverine – L’immortale, che si svolge nel 2013.

In questo film, Reynolds rende giustizia al personaggio del mercenario chiacchierone ispirandosi a piene mani dai fumetti Marvel.

Le origini del personaggio live-action sono quindi legate alla malattia terminale (cancro) di cui soffre Wade Wilson. Infatti pur di provare a curarsi il personaggio si sottopone a un esperimento che lo porterà a diventare Deadpool. Si può vedere la scena nella clip qui sotto:

Le differenze tra i due Deadpool

Il più recente Deadpool, al contrario della prima versione, ha mantenuto il dono della parola, non ha  artigli in adamantio come Wolverine, non spara raggi laser dagli occhi come Ciclope e non si teletrasporta come John Wraith aka Kestrel. I due Deadpool hanno in comune solo il fattore rigenerante, la leggendaria parlantina e l'abilità nell'usare la katana.

Insomma, seppure con qualche punto in comune i due personaggi sono evidentemente diversi. Ciò è stato confermato anche dall'attore Ryan Reynolds in una intervista al sito Enterntainment Weekly risalente al 2015:

Il Deadpool che è apparso in X-Men le origini - Wolverine non è il Deadpool che prenderà vita in questo nuovo film, nella maniera più assoluta.

Poi, nell'intervista, Reynolds ha sottolineato il fatto di voler realizzare Deadpool nella maniera più vicina ai fumetti possibile. Dato il successo dei film su Deadpool pare ci sia riuscito.

I due Deadpool esistono nello stesso universo?

La risposta a questa domanda è sì: i due Deadpool sono da considerarsi personaggi diversi che esistono nello stesso universo narrativo, ovvero quello relativo ai personaggi Marvel di 20th Century Fox aka i mutanti. Ma è bene sottolineare che la complessità delle linee temporali di questo universo scatenata con il film Giorni di un futuro passato ha posto i fatti e i personaggi di X-Men le origini - Wolverine in una linea temporale alternativa.

Quindi, il Deadpool nuovo non potrebbe mai incontrare "il vecchio Deadpool" tranne nel caso in cui uno dei due non invada la linea temporale dell'altro. Questo è successo nel film Deadpool 2 del 2018. Nella scena mostrata durante i titoli di coda, il Wade Wilson protagonista del film entra in possesso di un congegno capace di teletrasportare il suo possessore in un'altra epoca e/o in un'altra linea temporale. Deadpool così si teletrasporta in vari scenari, compreso quello dello spin-off in cui la prima versione di Wade Wilson sta per affrontare Wolverine. Deadpool spara in testa al suo "doppio" e si intrattiene in una discussione con Logan, durante la quale comunica al mutante che sta sistemando le linee temporali, ovvero sta eliminando gli errori del passato. Si può vedere la scena video qui sotto dal minuto 1:38.

Il regista di Deadpool 2 David Leitch, in una intervista al sito IGN, ha attribuito l'idea di questa sequenza a Ryan Reynolds (co-sceneggiatore del film), che nelle sue intenzioni voleva rimediare agli errori commessi come quel "brutto" Deadpool o il poco apprezzato film di Lanterna Verde.

      Cerca