Un volto, due destini - I Know This Much is True: tutto sulla serie con Mark Ruffalo

Una storia drammatica, commovente, piena di riflessioni e di denunce sul modo in cui la nostra società vede e tratta le persone affette da malattie mentali. Una miniserie con uno straordinario Mark Ruffalo: Un volto, due destini. I Know This Much is True.

Un volto, due destini è una miniserie in 6 episodi scritta, prodotta e diretta da Derek Cianfrance (La luce sugli oceani, Come un tuono) realizzata per HBO.

Mark Ruffalo, protagonista nel doppio ruolo di due fratelli gemelli, ha scelto personalmente Cianfrance e firma la serie come produttore esecutivo. A coinvolgerlo fin dal principio è stato Wally Lamb, l’autore del romanzo da cui è tratta la miniserie, che ha pensato a Ruffalo come all’interprete perfetto per i suoi due protagonisti.

Ruffalo ha girato le scene dei due personaggi in due momenti diversi. Per interpretare Dominick ha perso circa 10 chili, e poi ne ha ripresi quasi 15 per dar vita a Thomas. Durante le riprese il ruolo del fratello ripreso di spalle era stato affidato a Gabe Fazio (A Star is Born), alto come Ruffalo e già presente sul set per interpretare il personaggio di Shawn, quindi perfetto per sostituire Ruffalo prima del montaggio definitivo.

Un volto, due destini va in onda in Italia su Sky Atlantic dal 22 settembre 2020.

La trama di Un volto, due destini - I Know This Much is True

Due gemelli, due vite legate e inseparabili, due personalità completamente diverse. 

Dominick e Thomas Birdsey, interpretati da Mark Ruffalo, sono adulti, hanno sempre vissuto vicini, Thomas ha sempre avuto bisogno di suo fratello.

Perché Thomas ha dei problemi. Thomas è malato, è affetto da schizofrenia paranoide. Ha una malattia che ha una malattia che lo porta, la mattina del 1° ottobre 1990, a entrare in una biblioteca pubblica armato di un grosso coltello per compiere un sacrificio. Un atto religioso, lo definisce.

Il drammatico inizio di Due volti, un destino - I Know This Much is True nella versione originale, come il romanzo di Wally Lamb (La notte e il giorno) da cui la serie è tratta - ci racconta il presente per poi andare indietro nel tempo, all’infanzia dei gemelli maltrattati dal patrigno Ray (John Procaccino) sotto agli occhi della madre che subisce in silenzio.

I gemelli Birdsey, fra il presente e il passato, ci mostrano la loro vita famigliare, il loro legame indissolubile, il modo in cui Dominick è certo di essere l’unica persona al mondo che può prendersi cura di Thomas. Fra una difficile situazione famigliare, un’ex moglie di cui è ancora innamorato e i giornalisti che lo tormentano dopo la storia della biblioteca, Dominick fa quel che può per restare a galla mentre Thomas affronta le conseguenze del suo gesto.

Il romanzo originale Wally Lamb I Know This Much is True
Il romanzo originale
Wally Lamb

I Know This Much is True

20,90 €

Il cast

Juliette Lewis interpreta Nedra Frank, una donna che lavora presso l’università locale e che Dominick contatta per far tradurre il manoscritto autobiografico del nonno materno, scritto in italiano. Nedra è un personaggio problematico, difficile e instabile, che simboleggia come la vita abbia scelto per Dominick l’essere circondato da persone che lo mettono continuamente alla prova.

Dessa, l’ex moglie di Dominick, ha il volto di Kathryn Hahn (Park and Recreations), mentre la madre dei gemelli è interpretata da Melissa Leo (Wayward Pines).

Rob Huebel (I Goldberg) è Leo, il migliore amico di Dominick, mentre Rosie O’Donnell (Drop Dead Diva) è Lisa Sheffer, l’assistente sociale di Thomas.

La dottoressa Patel, il medico di Thomas alla struttura Hatch, nonché terapeuta di Dominick, ha il volto di Archie Panjabi (The Good Wife), Bruce Greenwood (The Resident) è il dottor Hume.

HBO/SkyI gemelli protagonisti di Un volto, due destini

Le tematiche e gli omaggi

La drammatica storia di Thomas e Dominick Birdsey, benché ambientata diversi anni dopo le vicende del film, cita esplicitamente in più occasioni Qualcuno volò sul nido del cuculo, il capolavoro di Milos Forman del 1975.

La malattia mentale, in Due volti, un destino come nel film con Jack Nicholson, viene affrontata dal punto di vista della discriminazione.

La società - fra assistenti sociali, medici e istituzioni preposte - rifiuta di farsi veramente carico dei malati mentali bisognosi di cure, riducendo tutto a una sterile questione burocratica nel migliore dei casi e al rispetto ottuso di regole sbagliate in quello peggiore.

La storia di Dominick è la storia di un uomo che lotta disperatamente per il bene di suo fratello, mentre il resto del mondo - a cominciare da chi dovrebbe aiutare le persone malate, e non precipitarle nel terrore - non è disposto a concedergli nemmeno un attimo di tregua.

Thomas è malato, sì, ma è perfettamente in grado di comprendere cosa gli sta succedendo. Soffre, ha paura e teme la solitudine come qualsiasi altro essere umano.

Thomas subisce due volte la privazione della libertà, prima dalla malattia che lo costringe a frequenti ricoveri e poi dal mondo che lo rifiuta, che vuole rinchiuderlo in un angolo buio per non vederlo. Per fingere che non esista. Per non doversene occupare.

Mark Ruffalo interpreta in maniera impeccabile la commovente storia di due uomini che al mondo non hanno nulla, se non il loro reciproco affetto. 

  • Un volto, due destini - I Know This Much is True in lingua originale - arriva su Sky Atlantic dal 22 settembre 2020.

  • Un volto, due destini è una miniserie in 6 episodi.

  • Oltre alla messa in onda su Sky Altantic e agli episodi su Sky on demand, Un volto, due destini sarà visibile in streaming su NOW TV.

      Cerca