American Murder: La famiglia della porta accanto, il documentario true crime di Netflix e di cosa parla

American Murder: La famiglia della porta accanto è il documentario Netflix che racconta gli omicidi di Shan’ann Watts e delle sue bambine, Bella e Celeste, uccise dal marito Chris. La ragazza era incinta del piccolo Nico al momento dell'assassinio.

Qualcuno ricorderà l’agghiacciante crimine che ha visto protagonista una famiglia in Colorado, nell’agosto del 2018. A raccontarne gli eventi è American Murder: La famiglia della porta accanto (American Murder: The Family Next Door), true crime di Netflix.

Il documentario ci permetterà di conoscere la storia che ha visto spezzarsi la vita di Shan’ann Watts e dei suoi figli, a causa della follia del marito Chris Watts. Un triplice omicidio – più quello del bimbo ancora non nato - che ha fatto il giro del mondo, sconvolgendo gli USA.

NetflixLa locandina di American Murder: La famiglia della porta accanto
Il poster di American Murder: La famiglia della porta accanto

Nelle prime sequenze del trailer ufficiale di American Murder: La famiglia della porta accanto, un’amica cerca di mettersi in contatto, senza riuscirci, con Shan’ann Watts. Preoccupata, chiama la polizia per denunciarne la scomparsa:

Il mio nome è Nickole e chiamo perché sono preoccupata per una mia amica. L’ho lasciata a casa sua alle 2:00, la scorsa notte e non sono riuscita a mettermi in contatto con lei stamattina. Sono andata a casa sua e la macchina è lì. Non risponde alle telefonate, non risponde ai messaggi.

Il video mostra vere immagini che ritraggono Shan’ann viva per l’ultima volta, mentre sta rientrando a casa dall’aeroporto la notte del 13 agosto 2018. Incinta di 15 settimane, si era recata a Phoenix, in Arizona, per lavoro e stava stava facendo rientro a casa a Frederick, in Colorado, dove l’attendevano le due figlie, Bella e Celeste, e il marito Chris Watts. A poche ore – o, forse, minuti - da queste immagini, Shan’ann sarebbe stata uccisa.

Il trailer mostra, poi, il profilo Facebook di Shan’ann Watts, alcune sue foto e un video in cui la ragazza parla della sua vita.

Voglio che conosciate un po’ della mia storia. Ho trascorso uno dei periodi più bui della mia vita e, poi, ho incontrato Chris… lui è la cosa migliore che mi sia mai capitata.

Scorrono le immagini della coppia al matrimonio e durante altri momenti felici della loro vita, inclusi quelli con le loro due bellissime bambine. Il trailer continua mostrando scene delle indagini, in cui Chris si mostra preoccupato per la scomparsa della moglie e delle figlie. Si alternano video in cui l’uomo gioca con le sue bambine.

Penso cose del tipo: ‘Sono stato io a causarlo? Le ho fatto sentire il bisogno di andarsene?'

Inizialmente, Chris Watts dichiara che la moglie è scappata con le due figlie. L’uomo viene interrogato dalla polizia, anche con l’ausilio della macchina della verità.

C'è solo una persona in questa stanza che sa quale sia la verità… tra circa cinque minuti, saremo in due.

View this post on Instagram

On August 13, 2018 in Frederick, CO, Christopher Lee Watts confessed to killing his pregnant wife Shan’ann Cathryn Watts by strangulation and his two daughters, 4 yr old Bella and 3 yr old Celeste by smothering them. Watts then disposed of his daughters' bodies in oil tanks and buried his wife in a shallow grave at his work-site. He pleaded guilty on November 6, 2018, to multiple counts of first-degree murder as part of a plea deal when the death penalty was removed from sentencing. He was sentenced to five life sentences without the possibility of parole, three to be served consecutively and two to be served concurrently. Source: true-crimecases tumblr #murder #truecrime #chriswatts #podcast #deathsentence #prison #guilty #paranormal #spooky #gothic #cryptids #haunted #conspiracy #history #death #ghosts #horror #creepy #shadow

A post shared by Monti’s Mysteries Podcast (@montismysteries) on

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni e amici della ragazza, Shan’ann aveva capito che qualcosa non andasse con il marito, ma ciò che è certo è che non avesse previsto di cosa l'uomo sarebbe stato capace…

Cosa racconta il documentario

Il documentario ci permette di dare uno sguardo al matrimonio di Shan’ann Watts e Chris Watts, nonché al caso di triplice omicidio – quadruplo, se si pensa al piccolo ancora in grembo - che sconvolse gli USA nel 2018.

Netflix racconta la storia della coppia Watts attraverso filmati d'archivio, inclusi post sui social media, foto, registrazioni delle forze dell'ordine, messaggi e video di famiglia e amici mai visti prima d’ora. Un documentario che esamina a fondo la scomparsa della donna e delle due figlie.

Il matrimonio di Shan’ann e Chris sembrava felice, ma l’uomo stava tramando l’omicidio della moglie e delle figlie.

Inizialmente, Watts non confessò, ma dichiarò alla polizia che la moglie lo aveva probabilmente lasciato, scappando con le bambine. Le indagini, ovviamente, portarono all’agghiacciante verità.

La storia vera della famiglia Watts

L’omicidio avvenne la mattina del 13 agosto 2018 a Frederick, in Colorado, negli USA. Conosciutasi nel 2010 e sposatasi nel 2012, la coppia composta da Chris e Shan’ann ebbe due bambine: Bella Marie, nel 2013 e Celeste Cathryn, nel 2015.

Rientrata da un viaggio di lavoro in Arizona, Shan'ann tornò a casa la notte del 13 agosto 2018 accompagnata dall’amica e collega Nickole Utoft Atkinson. A casa, c’erano il marito e le due bambine.

Il giorno dopo, non riuscendo a mettersi in contatto con lei in alcun modo, Nickole denunciò la scomparsa dell’amica dopo aver informato Chris, che si trovava al lavoro. Rientrato a casa, l’uomo parlò con gli agenti che perquisirono l'abitazione. Si mostrò addolorato e preoccupato.

Non venne trovata alcuna traccia di Shan’ann e delle figlie, se non la borsa della donna - contenente le chiavi e il suo smartphone - e la sua automobile ancora nel garage.

Inizialmente, Chris disse di non avere idea di dove si trovassero la moglie e le figlie e di aver lasciato casa per andare al lavoro, mentre queste si trovavano ancora lì. Solo durante l’interrogatorio della polizia l’uomo ammise di aver ucciso la moglie incinta, così come le figlie Bella e Celeste di appena 4 e 3 anni, tramite strangolamento. Dopo il triplice omicidio, Watts si liberò dei corpi, gettando quelli delle figlie in alcuni serbatoi di petrolio e quello della moglie in una fossa. Il piccolo non ancora nato si chiamava Nico Lee e sarebbe nato nei primi mesi del 2019.

Chis Watts venne arrestato il 15 agosto 2018, dopo aver fallito il test del poligrafo.

Watts aveva una relazione con una collega e non desiderava un altro bambino. Tentando di giustificare gli omicidi, affermò di aver chiesto la separazione dalla moglie e che quest’ultima, in un impeto di rabbia, strangolò le figlie; cosa che lo portò a ucciderla.

Chris Watts si dichiarò colpevole il 6 novembre 2018 per diversi capi di omicidio di primo grado, come parte di un patteggiamento che gli ha risparmiato la pena di morte condannandolo a cinque ergastoli senza possibilità di libertà condizionale.

  • Diretto da Jenny Popplewell e con James Marsh come produttore esecutivo, American Murder: La famiglia della porta accanto sarà disponibile in streaming, su Netflix, a partire dal 30 settembre 2020.

      Cerca