Stranger Town: in Toscana arriva il LARP ispirato a Stranger Things

Associazione Culturale Eryados Il logo di Stranger Town

A ottobre di quest'anno prenderà il via un gioco di ruolo dal vivo dedicato alle avventure anni '80 di Stranger Things (e non solo), il tutto in provincia di Firenze.

Da bambini, per passare il tempo, ci si inventava spesso giochi di ogni genere. Uno di questi era identificarsi in personaggi di fantasia assieme ai nostri amici, che fosse diventare un supereroe, un cavaliere, oppure proprio un nemico in agguato nell'ombra. Insomma, un gioco dove l’unico limite era la fantasia.

Il gioco di ruolo dal vivo (noto in inglese come LARP, ossia Live Action Role-Playing) è un'attività, ludica che sarà presto ripresa per un evento speciale dedicato a Stranger Things.

Stranger Town si svolgerà infatti nell'arco di tre giorni e due notti, senza alcuna interruzione, all’interno di una locazione davvero unica nel suo genere, nel Norcenni Girasole Village di Figline Valdarno (in provincia di Firenze).

Dal 9 all'11 ottobre 2020 la Toscana si trasformerà quindi in un'ambientazione in tutto e per tutto simile a quella vista nella serie Netflix creata dai Fratelli Duffer. Ecco la breve descrizione dell'evento che possiamo leggere sul sito ufficiale:

Stranger Town è un LARP ideato per farti sentire completamente immerso nell’atmosfera anni Ottanta di un'America che rinnova il suo grande “sogno” con il rampantismo e un’incredibile vitalità, ancora inconsapevole degli aspetti più ingannevoli della società dei consumi: interpretare un cittadino di Hamlin sarà un’esperienza coinvolgente, forte e intensa.

Il gioco di ruolo dal vivo ci immergerà quindi in una cittadina della provincia americana negli anni '80, prendendo ispirazione non solo da Stranger Things, ma anche dal cinema di Steven Spielberg (produttore e autore del soggetto del cult diretto da Richard Donner, I Goonies) e i romanzi di Stephen King (primo tra tutti, IT).

L’obiettivo di Stranger Town sarà quindi quello di creare insieme "una storia da ricordare a lungo, fatta di speranza e paura, di dolore e gioia, di tensione e aspettativa", tutti elementi tipici visti nella cinematografia per ragazzi di 30 anni fa, in grado di crescere più di una generazione di "avventurieri".

L'idea di questo LARP a tema anni '80 tutto italiano proviene dall'Associazione Culturale Eryados Eryados, un laboratorio creativo che sviluppa da anni progetti per il gioco e per l'audiovisivo. Autori di iniziative di successo come LARP Arcaniversitas e Magicampus, i membri del team hanno già avuto modo di testare con successo la prima edizione di Stranger Town a marzo 2019, con la partecipazione attiva di un gran numero di persone.

I partecipanti sono alloggiati nelle unità abitative della location e consumeranno i pasti come veri nuclei familiari dell’America degli anni Ottanta.

L’evento avrà inizio alle 10:00 di venerdì ottobre con un workshop di preparazione, mentre l’Azione! prenderà il via alle ore 12:00. I partecipanti saranno chiamati a interpretare il ruolo del proprio personaggio fino alle 19:00 di domenica.

Come partecipare

Il costi di partecipazione, incluso soggiorno di due notti, cinque pasti e prime colazioni, oltre all'iscrizione all’associazione e contributo all’organizzazione dell’evento, sono di 300 euro (Standard), 50 euro (Opzione Sostenitore) e 100 euro (Opzione Ruolo Speciale a numero limitato). Per ulteriori informazioni, è possibile mandare una mail a produzione[@]eryados.com.

Per partecipare a Stranger Town è infine necessario essere iscritti all’Associazione Culturale Eryados e aver compiuto almeno 16 anni di età. Siete pronti a vivere l'avventura più immersiva - e anni '80 - della vostra vita?

Leggi anche

      Cerca