Deaf U, di cosa parla il documentario Netflix

In Deaf U, la nuova docuserie di Netflix, entreremo nelle vite di un gruppo di studenti sordi, tra prime esperienze e crescita in un'università privata di Washington.

Tra le novità di Netflix nella categoria documentario, ci sono un bel po' di interessanti sorprese che non si potrebbero trovare da nessun'altra parte. Dopo aver conquistato il pubblico con il disturbante The Social Dilemma, Netflix ci propone una reality series completamente diversa per argomento e temi trattati, ma allo stesso modo molto intrigante.

Si tratta di Deaf U, un documentario in episodi che segue le vicende di un gruppo di ragazzi affetti da sordità in un'università americana, tra amori, prime esperienze e diverse difficoltà. 

Trama di Deaf U

NetflixLa docuserie Deaf U
I protagonisti di Deaf U

La docuserie Deaf U segue la crescita e gli anni di formazione di un gruppo di studenti sordi della Gallaudet University a Washington, nota università privata per non udenti e ipoudenti, una comunità sempre troppo trascurata. Il gruppo di amici ci mostra gli alti e i bassi della vita al college, delle relazioni amorose e delle difficoltà. E da un lato scopriremo che il diventare adulti e le relazioni con gli altri sono uguali per tutti. Ma dall'altro lato potremo assistere ad un ritratto sorprendente ed unica della comunità di sordi negli Stati Uniti.

La serie è prodotta da Eric e Shannon Evangelista (autori della docuserie Breaking Amish), Nyle DiMarco (modello sordo che ha vinto America's Next Top Model nel 2015), e Brandon Panaligan (Made in Mexico).

I protagonisti di Deaf U

In Deaf U seguiremo in particolare le storie e le vite di un gruppo di cinque amici. Daequan Taylor, Cheyanna Clearbrook, Renate Rose e Rodney Buford ci racconteranno dell'esperienza al college che, come racconta una delle protagoniste, conta circa 700 donne e 300 uomini. Ovviamente non mancheranno le pressioni per il futuro e l'incertezza di non sapere ancora quale strada professionale intraprendere dopo la scuola.

Il produttore della serie, Nyle DiMarco, è un noto rappresentante della comunità sorda in America. Il ragazzo è un modello, un attore (ha partecipato alla serie Switched at Birth) e nel 2016 ha vinto la ventiduesima edizione di Dancing With the Stars. Come riporta Deadline, la star ha dichiarato che Deaf U ha lo scopo di mostrare l'umanità delle persone sorde, attraverso i loro percorsi di vita.

Il punto di tutto questo è che le persone sorde sono umane. Siamo uguali agli altri, passiamo le stesse cose delle persone udenti. Volevo vedere la diversità e le sfumature nella comunità.

Deaf U sarà disponibile su Netflix dal 9 ottobre 2020.

Leggi anche

      Cerca