Sotto la (nuova) stella del Torino Film Festival: tutte le novità e gli ospiti dell'edizione 2020

Il Torino Film Festival torna sotto la stella di un nuovo simbolo e un nuovo passo: dal Museo Nazionale del Cinema ecco tutt i protagonisti e le novità dell'edizione 2020, in arrivo a novembre.

Il Torino Film Festival ritorna per la sua trentottesima edizione e lo fa con un nuovo simbolo: il premio attribuito al miglior film dell’edizione è stato infatti ridisegnato, assumendo l'iconica forma di dodecaedro, la “stella” che storicamente è stata più volte apposta sul pinnacolo della Mole Antoneliana, il simbolo della città. Nel 1961 la nuova stella venne apposta sul pinnacolo del monumento che ospita il Museo del Cinema, dopo che otto anni prima la guglia cadde a seguito di un fulmine e un violentissimo, quasi apocalittico temporale. La città e la Mole rimasero per lunghi anni senza la stella e la guglia che dominavano sulla città. 

Sotto la luce di questo nuovo simbolo - e dopo un restyling del logo dell’evento che riprende le punte della stella e la trasforma di fasci di luce proiettata in sala - il Torino Film Festival risponde alla chiamata del circuito cinematografico internazionale, seguendo l’esempio di Venezia. L’evento annuale dedicato al cinema si terrà infatti in loco, in un’edizione diffusa in città e nella regione, in sicurezza ma comunque pronta a sostenere un comparto e delle maestranze che molto hanno sofferto il lockdown e il blocco delle attività.

TFFUn'immagine degli operai che istallano la stella della Mole
Un'immagine d'archivio della Stella simbolo della Mole

Grazie alla collaborazione con MyMovies sarà disponibile anche una sala virtuale di cinquecento posti, allargando il pubblico del Festival e consentendo anche a chi non potrà essere presente in città di godere del programma di quest'edizione. 

Il doc prodotto da Guadagnino

C'è un po' di delusione per il mancato annuncio dei film che comporranno il cartellone di quest'edizione. Stefano Francia di Celle, il direttore del Torino Film Festival, non si è sbilanciato a riguardo, spiegando che i film di apertura, chiusura e le pellicole del concorso principale verranno annunciate nelle prossime settimane. Il direttore anticipa però che, come Venezia, il Festival ha ridotto il numero dei titoli in cartellone, per facilitare la programmazione in sicurezza dei film proiettati in dodici luoghi simbolo della città, a partire dal Museo Nazionale del Cinema. 

Frenesy Film Company Uno dei cercatori di tartufi protagonisti di The Truffle Hunters
The Truffle Hunters è l'unico film annunciato dell'edizione numero 38 del Torino Film Festival

Durante la presentazione ufficiale dell'edizione viene fatto solo un annuncio: quello della prima italiana del film The Truffle Hunters, il documentario diretto dal duo Michael Dweck e Gregory Kershaw, con la produzione esecutiva di Luca Guadagnino attraverso la Frenesy Film Company. Il lungometraggio - presentato quest'anno al Sundance Film Festival racconta la vita di alcuni anziani cercatori del tartufo della zona di Alba, illustrando la quotidianità e i rituali di un mestiere a stretto contatto con il territorio e con i cani, compagni di vita e di lavoro. Il film verrà distribuito in Italia da Sony Pictures.

Gli ospiti del TFF: le sei masterclass del 2020 

In attesa di scoprire il programma del Torino Film Festival, i cinefili possono cominciare ad appuntarsi sul calendario gli appuntamenti con i primi ospiti annunciati dell'edizione 2020. Sono già disponibili infatti i titoli delle sei masterclass che i protagonisti del cinema italiano e internazionale terranno durante l'edizione. Il direttore Francia di Celle ha comunque fatto sapere che numerosi protagonisti dell'edizione stanno provvedendo a registrare contenuti video da inviare in caso non sia possibile garantire la loro presenza, per presentare le proprie opere e dialogare con il pubblico del TFF. 

TFFUn'immagine del premio Stella Mole
Ecco come saranno i premi del TFF edizioni 38

La prima masterclass omaggerà l'attrice Stefania Sandrelli, per un'edizione che si preannuncia molto femminile per film e protagonisti. Una delle masterclass sarà infatti dedicata alle voci femminili emergenti del mondo della cinematografia. Il TFF dedica anche uno spazio al cinema russo, ospitando Aleksandr Sokurov e i suoi allievi, che stanno plasmando la settima arte di Mosca e dintorni negli ultimi decenni. A seguire trovate i titoli dei sei appuntamenti già annunciati e relativi ospiti: 

  • Imprevedibile Stefania con Stefania Sandrelli e Andrea Occhipinti
  • Spedizione torinese con Aleksandr Sokurov e i suoi allievi
  • La natura nel cinema con Giorgio Diritti e Paolo Pejrone
  • Formare le nuove generazioni di filmmaker e attivisti con Mohsen Makhmalbaf
  • Cinema e uguaglianza sociale per un mondo più giusto e sostenibile
  • Women in film: le voci in evoluzione delle donne nel cinema

L'appuntamento è a Torino, dal 20 al 28 novembre 2020, per la trentottesima edizione del Torino Film Festival. 

Leggi anche

      Cerca