Gli attori che hanno quasi interpretato Walter White (e perché Bryan Cranston è stato scelto)

E se Walter White avesse avuto un volto diverso? Se non fosse stato Bryan Cranston a portare sullo schermo l'enigmatico personaggio di Breaking Bad? Le cose sarebbero state diverse se nel cast della serie ci fosse stato un altro attore.

AMC Bryan Cranston è Walter White in Breaking Bad

Breaking Bad avrebbe potuto essere molto diverso da come lo conosciamo se Walter White avesse avuto il volto di un altro attore.

Sembra impossibile oggi immaginare il personaggio interpretato da chiunque non sia Bryan Cranston, eppure inizialmente, quando Vince Gilligan stava ancora definendo i dettagli della serie di AMC, aveva pensato di offrire il ruolo a qualcun altro. 

John Cusack (...anzi no!)

Amazon Studios/Prime VideoJohn Cusack in Utopia
John Cusack in Utopia (2020)

John Cusack ha ottenuto il suo primo ruolo da protagonista in una serie TV con Utopia, show targato Amazon Prime Video e remake dell'omonimo telefilm britannico del 2013. Fino a poco tempo fa girava la voce, mai confermata, secondo la quale a Cusack fosse stata offerta l'opportunità di essere il protagonista di Breaking Bad, ma che l'attore avesse rifiutato la proposta.

Ora, in occasione dell'uscita di Utopia su Prime, l'attore è stato intervistato da Variety e ha colto l'occasione per smentire quelle voci.

Non ho mai ricevuto alcuna proposta. È una di quelle cose di cui ho sentito parlare tantissime volte e a un certo punto ho iniziato a credere che fosse vero. Così sono andato dal creatore di Breaking Bad e gli ho detto: 'Sono pazzo o mi hai offerto la parte di Walter White?'. E lui mi ha detto: 'No'.

Fan di Breaking Bad e del suo spin-off Better Call Saul, Cusack ha detto di non riuscire a pensare a cosa sarebbe successo se Gilligan gli avesse chiesto di prendere parte alla serie-fenomeno del 2008.

Non ci voglio pensare perché abbiamo avuto l'attore perfetto per interpretare quel personaggio.

Matthew Broderick

Plum PicturesL'attore Matthew Broderick
Matthew Broderick nel film Memorie di Pesce Rosso

Prima del debutto di Breaking Bad su AMC, il network aveva un'idea ben precisa dell'attore che avrebbero voluto nei panni del protagonista della storia.

ScreenRant riporta che la rete americana si era messa in contatto con Matthew Broderick prima che Bryan Cranston entrasse in campo. Broderick aveva già preso parte ad alcuni film all'epoca, ma non aveva mai lavorato in una serie TV se non come guest star.

Come Bryan Cranston è diventato Walter White

Con la sua performance in Breaking Bad, Bryan Cranston ha fatto la storia della televisione. Walter White è stato uno dei personaggi più memorabili mai mostrati sullo schermo. Possiamo azzardarci a dire che, senza un interprete tanto talentuoso, probabilmente il personaggio non avrebbe avuto lo stesso appeal sul pubblico. Certo, il protagonista/antagonista creato da Vince Gilligan funzionava su carta, ma il magnetismo di Cranston ha avuto un peso non indifferente nel gradimento dei telespettatori.

Gilligan ha avuto l'intuizione giusta quando ha pensato che l'attore di Malcolm avrebbe dato viat a un Walter White spaventoso sullo schermo. Il creatore di Breaking Bad aveva conosciuto Cranston alcuni anni prima, sul set della serie cult X-Files. A Vince Gilligan era stata affidata la sceneggiatura del secondo episodio della sesta stagione dello show, intitolato La corsa (Drive in originale).

Nell'episodio in questione, un personaggio di nome Patrick Crumb aveva il volto di Bryan Cranston. Era stato Gilligan stesso a sceglierlo per la parte, perché aveva bisogno di un attore capace di far trasparire un senso di pericolo e allo stesso tempo di umanità nel suo personaggio. Gli spettatori dovevano essere in grado di provare empatia nei suoi confronti alla fine dell'episodio.

AMCWalter White, il protagonista di Breaking Bad
Bryan Cranston nell'iconico ruolo di Walter White in Breaking Bad

Vince Gilligan era dunque già ben consapevole delle capacità dell'attore al tempo dei casting per Breaking Bad. Ciò che era richiesto all'interprete di Walter White non era diverso da quello che Gilligan voleva trasparisse in Patrick Crumb.

E dopo aver osservato Bryan Cranston nei panni di Hal Wilkerson in Malcolm in the Middle, per Gilligan non c'erano più dubbi. L'attore con cui aveva lavorato anni prima era in grado di mostrare la più vasta gamma di emozioni umane, di passare dal tragico, al drammatico al comico in un attimo. Era perfetto per essere messo sotto contratto per Breaking Bad, soprattutto considerando lo straordinario mix di dramma e humor presente negli episodi iniziali della serie.

La scelta di Gilligan si è rivelata infine la più giusta, tanto che Cranston ha trionfato diverse volte agli Emmy Awards grazie alla sua performance nella serie.

Leggi anche

      Cerca